Come arredare l’ufficio direzionale in azienda

L’ufficio direzionale ha un aspetto diverso rispetto al resto dell’azienda, solitamente è più elegante, ricercato e di design.

L’ufficio direzionale ha un aspetto diverso rispetto al resto dell’azienda, solitamente è più elegante, ricercato e di design. Qui vengono accolti i clienti, quindi deve essere un luogo confortevole, il biglietto da visita dell’azienda. Non possono mancare poltrone comode, una grande scrivania moderna, armadi, librerie e diversi complementi d’arredo. L’ufficio direzionale design si distingue dall’ufficio operativo anche per le dimensioni più grandi, materiali di qualità, per trasmettere affidabilità e autorevolezza. Non solo nelle aziende in forte espansione, ma anche nelle PMI non manca mai l’ufficio direzionale, utile al CEO per parlare in privato con i dipendenti o accogliere fornitori, clienti, fare colloqui. Nelle piccole imprese in cui non c’è molto spazio, potrebbero mancare le risorse per creare una sala riunioni, quindi la sala direzionale ha molteplici utilizzi.

Scrivania direzionale

Ogni ufficio deve avere una postazione di lavoro completa di scrivania, in questo caso dovrà essere imponente, spaziosa, massiccia. Solitamente vengono utilizzate scrivanie in legno, resistenti e solide, con delle cassettiere ai lati per conservare oggetti e documenti. In ogni scrivania c’è almeno un computer e un telefono per mettersi in contatto con clienti, fornitori e i dipendenti dell’azienda. La scrivania direzionale ha un aspetto elegante e raffinato, anche nella sua versione più semplice. Deve distinguersi da tutte le altre postazioni di lavoro operative, anche gli oggetti devono essere posizionati con cura. La scrivania direzionale esprime autorevolezza, ma anche fiducia.

Poltrona direzionale e sedie

Nell’ufficio direzionale non si trovano le stesse sedie che vengono usate nelle scrivanie operative. Devono essere comode e di design, abbinarsi bene allo stile dell’ufficio, in modo da accogliere gli ospiti (clienti, fornitori, dipendenti) nel modo giusto. Per la scrivania direzionale invece si può inserire una poltrona comoda ed ergonomica, ma anche grande e maestosa, magari in pelle o in un tessuto importante. La poltrona del CEO dell’azienda deve distinguersi da tutte le altre, ma è importante che abbia una seduta confortevole.

Armadi, pareti e mensole

Per completare l’arredamento di un ufficio direzionale bisogna inserire pareti attrezzate con mensole, mobili alti, armadi. Tutti questi complementi d’arredo ci aiutano a mantenere gli spazi ordinati e infondono maggiore sicurezza. Si possono mettere in vista in una mensola i manuali più importanti per l’azienda, libri di formazione ma anche accessori di design particolari. Gli armadi possono essere sempre utili per contenere oggetti che non si sa dove piazzare e per creare più equilibrio nell’arredamento.

Illuminazione

Gli uffici bui trasmettono negatività, danneggiano la vista e anche l’umore. Nell’ufficio direzionale ci deve essere una buona illuminazione, sfruttando al massimo la luce naturale che entra dalle finestre. Questa però non sempre basta, quindi l’ideale è investire in luce artificiale: lampade classiche o lampade a LED, magari fluorescenti, da posizionare in modo intelligente all’interno dell’ufficio. Dato che per lavorare si utilizzano gli schermi, è importante verificare che non si crei un effetto riflesso a causa della luce che riflette sulle vetrate. Si possono aggiungere delle tende oscuranti per risolvere il problema, oppure in fase di arredamento cerchiamo di inserire gli elementi d’arredo nel modo più opportuno.

Complementi di arredo e accessori

Un ufficio direzionale deve essere arredato in modo scrupoloso, aggiungendo oggetti di design e complementi di arredo particolari. Non è necessario riempire ogni spazio con degli oggetti, ma nemmeno lasciare tutto troppo spoglio. Solitamente vengono aggiunte delle librerie a muro, mobili per contenere documenti, quadri, foto, stampe, poltrone, un tavolino in vetro, un divano. Ogni ufficio va personalizzato secondo i gusti della persona, inserendo qualche oggetto particolarmente simbolico. L’ufficio direzionale non deve avere un aspetto impersonale, anzi, deve trasmettere fiducia e quindi è importante aggiungere elementi della sfera privata, ad esempio foto di famiglia, attestati o premi vinti.

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Decluttering di fine anno: ecco gli oggetti di cui sbarazzarsi

Decorazioni natalizie per lo spazio esterno della casa: consigli utili

Leggi anche
  • Tutti i segreti della casa più famosa della GarbatellaLa casa dei Cesaroni: dove si trova, interni e stile

    Dove si trova la casa di una delle serie televisive più amate di sempre i “Cesaroni”: gli interni accoglienti e lo stile unico.

  • 1344 768 20 16 01 43 0 543804 1Come decorare in stile etnico

    Lo stile etnico è caratterizzato da colori intensi, materiali naturali e un mix tra moderno ed esotico che richiamano luoghi e terre lontane. In questo articolo, illustriamo i tratti distintivi dello stile etnico per chi desidera decorare la casa in questo stile.

  • Arredamento stile Mid-century: il sogno degli anni '50Arredamento stile Mid-century: il sogno degli anni ’50

    La nostra guida su tutti gli elementi caratteristici dell’arredamento in stile Mid-century.

  • 1344 768 14 17 47 21 1 315790Come decorare in stile Shabby Chic

    Lo stile Shabby Chic affonda le sue radici nel ventesimo secolo ed è diventato oggi uno tra gli stili di tendenza. Alla base di questo stile, c’è una vera e propria filosofia basata sul riciclo e il riutilizzo di mobili e accessori vintage a cui viene data nuova vita. In questo articolo, vi illustriamo come decorare in stile Shabby Chic la vostra abitazione.

Contentsads.com