Marmo di Carrara: come usarlo in casa

Tutto ciò che devi sapere su questa preziosa (e lussuosa) risorsa.

Che sia usato come un magnifico camino o come superficie di lavoro in cucina, il marmo di Carrara aggiunge un tocco di opulenza alla casa. Quando Michelangelo era alla ricerca del pezzo di marmo perfetto per scolpire la colossale statua del David, scelse un tipo di pietra molto particolare.

Il materiale da lui scelto era il marmo di Carrara, una pietra bianca e grigia pulita, decorata da nitide venature grigio-azzurre, caratteristicamente sottile e spesso di natura lineare.

Questo marmo è stato usato nella statuaria e nei monumenti per secoli – Marble Arch a Londra è fatto prevalentemente di questo materiale. La sua versatilità e il suo aspetto lo hanno anche reso una scelta popolare senza tempo negli interni classici. Esistono comunque diversi modi per arricchire la casa col marmo. Il marmo si forma quando il calcare viene compattato sotto spessi strati di roccia. Il calore e la pressione trasformano il calcare in marmo. Il colore distintivo del marmo di Carrara si verifica a causa della mancanza di altre impurità nel terreno.

Carrara e il marmo

Un po’ confusamente, questo non è l’unico tipo di marmo che si trova a Carrara. Calacatta è un altro tipo di marmo bianco che si trova in questa zona, che ha venature più spesse e drammatiche che vanno dal grigio all’oro. Anche il marmo trovato fuori dall’Italia può essere chiamato Carrara. Il marmo turco, per esempio, può essere descritto come Carrara, in quanto è simile all’aspetto reale.

“Ci sono molti marmi bianchi spacciati per Carrara, ma spesso hanno un aspetto cristallino e sono molto bianchi”, spiega Stephen Critchley, maestro scalpellino di Carrara. “Si tratta di un marmo bianco blu-grigio che, anche quando è appena lavorato, ha una classica finitura antica“. Il marmo di Carrara è venduto da fornitori regionali da enormi magazzini vicino alle cave della città. Il marmo viene classificato in base alla bianchezza del fondo e alla quantità di venature. Generalmente, più bianco e puro è il disegno, più costosa è la pietra.

Marmo di Carrara casa

“Diversi fornitori hanno nomi diversi per i vari letti e facce di Carrara disponibili”, spiega Critchley. “Io uso il Basic per i lavori semplici e i focolari, il Superior per i lavori intagliati e i pezzi di gamma più alta, e lo Statuary quando si scolpisce, che ha pochissime variazioni di colore e dà il bordo più nitido”. Il marmo è fornito in pezzi o lastre, così come blocchi e piastrelle. Quando si procurano il marmo, gli artigiani cercano caratteristiche diverse a seconda del loro progetto. Gli scultori possono cercare un marmo bianco puro con poche venature. Gli architetti e gli arredatori d’interni possono preferire una lastra di marmo venata per la finitura decorativa che i motivi forniscono.

Alcuni possono scegliere di procurarsi un blocco che può essere facilmente abbinato, per cui un blocco può essere tagliato in lastre e la venatura ripetuta che attraversa ogni lastra può essere usata per creare un effetto a specchio.

Uso e difetti

Qualunque siano i requisiti, gli acquirenti cercano di evitare difetti come avvallamenti o cadute nella superficie del marmo, venature sfocate o macchie nella pietra. La designer d’interni Katharine Pooley, spiega: “È importante evitare il marmo che è stato riempito con resina o altri composti artificiali. L’uso di resina indica sia la manipolazione che una lastra di scarsa qualità. La qualità del marmo influenzerà direttamente la qualità complessiva, l’aspetto e la durata del progetto per il quale viene utilizzato”.

Il marmo di Carrara è stato usato nel design d’interni per secoli. Grazie alle sue venature più sottili rispetto ad altre varietà di marmo, Carrara dà un senso di lusso e opulenza senza essere ostentato. Queste caratteristiche lo rendono “difficile da usare eccessivamente, anche in una piccola stanza dove un marmo più drammatico potrebbe sopraffare lo spazio”, commenta Caroline Gow, tile category manager di Fired Earth. “Non sarà datato – rendendolo un investimento fantastico – e aggiungerà una sensazione innegabilmente lussuosa a qualsiasi stanza, senza essere ostentato”, aggiunge.

Marmo di Carrara cosa sapere

I fornitori di marmo hanno visto una crescente richiesta di questa pietra negli interni degli ultimi anni. Ispirati, forse, dal suo uso dal pavimento al soffitto in hotel e spa in tutto il mondo, i designer e i clienti sono desiderosi di aggiungere questa opulenza alla loro casa. “A seconda di come la si usa, questa bella pietra è in grado di essere al centro della scena o semplicemente di aggiungere un elemento discreto di glamour a un progetto“, spiega Gow. “Sembra particolarmente sorprendente usata con altri materiali naturali come il legno e il marmo contrastante e complementare. Funziona anche molto bene con pezzi antichi e finiture tenui come il nichel lucido e il cromo spazzolato”.

A cosa prestare attenzione

Per un impatto più drammatico, usa lastre o piastrelle con venature ripetute o a specchio. A volte, troppo marmo in uno schema può far sembrare una stanza austera. La venatura blu-grigia di Carrara dà calore al bianco, sostiene Gow. “È perfetto per aggiungere interesse visivo a uno schema prevalentemente bianco, come un bagno in stile spa, dove può essere ‘stratificato’ con altri bianchi e con diverse finiture per creare un effetto sottilmente decorativo“.

Il marmo di Carrara è naturalmente durevole ma può essere scheggiato. Per fortuna, però, deve essere colpito duramente e in punti particolari per rompersi. “Le venature sono i punti deboli”, spiega Pooley, “ma non si scheggia facilmente”, rassicura. Il marmo è anche poroso, quindi deve essere protetto se usato in una cucina. Le sostanze acide come il succo di limone o di pomodoro, o i liquidi colorati come il vino o l’aceto balsamico, possono incidere e macchiare la pietra. Le superfici possono essere risigillate periodicamente per prolungarne la protezione.

Ad ogni modo, la lucidatura migliora la venatura, dà una bella finitura riflettente ed è più resistente alle macchie, ma non è adatta a tutte le applicazioni. Per i pavimenti e i piatti doccia, il marmo levigato offre una maggiore presa per i piedi bagnati. Quando si usa il marmo in elementi architettonici, come camini e scale, la manutenzione richiede meno lavoro.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Bagno a motivi: le migliori idee di design

Prodotti in cucina: quando il packaging è da esposizione

Leggi anche
Contents.media