Quattro modi per rendere la casa più sana

Migliora il tuo spazio e aumenta il tuo benessere generale.

Rendere la casa più sana può trasformare la nostra routine in modo davvero impattante. Prima che le chiusure e la quarantena entrassero nel nostro vocabolario, in media, le persone passavano il 90% del loro tempo in casa. Ecco perché è così importante prestare attenzione a come la tua casa influisce sulla tua salute, sia fisicamente che mentalmente.

“Gli eventi del 2020 hanno reso le persone più consapevoli dell’importanza della salute e del benessere in casa, spingendo l’interesse e l’impegno in questo ambito”, dice Laurence Carr, una premiata designer di New York specializzata in design di interni.

Ricorda che organizzare una casa in modo che sia rilassante può influire perfino sull’umore e la produttività lavorativa.

Libera l’aria

Per tutti i discorsi sulla qualità dell’aria, si potrebbe pensare che l’esterno rappresenti il rischio maggiore.

Ecco un fatto non così divertente: l’aria interna è da due a cinque volte più inquinata di quella esterna. Ciò è dovuto a tutta la polvere, la forfora e i contaminanti trasportati dall’aria. Questo può causare una serie di problemi di salute, da asma e allergie a mal di testa e sonno meno riposante.

Cosa fare: semplici misure che durano a lungo. Per esempio, passare l’aspirapolvere una volta alla settimana ridurrà al minimo la polvere e altri particolati, soprattutto se è dotata di un filtro HEPA che cattura anche i contaminanti più sottili. Usare con parsimonia le candele e i caminetti a legna è anche importante perché il fumo può essere un serio irritante. Inoltre, attieniti a detergenti domestici che sono a basso contenuto di composti organici volatili, o VOC, poiché alcuni di questi possono portare a gravi problemi di salute, tra cui il cancro.

Se la tua casa usa il riscaldamento e il raffreddamento centralizzati, cambia il filtro ogni due mesi.

Porta l’esterno dentro

Hai sentito parlare del termine biofilia? Si riferisce all’attrazione innata dell’uomo verso la natura. Sempre più designer lo stanno abbracciando in grande stile, con elementi come l’illuminazione, le opere d’arte e l’uso di materiali naturali nei mobili e nei pavimenti. Il design biofilico è come una “qualità ambientale” completamente integrata, con il potere di ridurre lo stress, aumentare la creatività, migliorare il benessere e accelerare la guarigione. I ricercatori hanno scoperto che l’esposizione ad ambienti biofilici ha un maggiore impatto riparatore sul benessere di qualcuno rispetto agli ambienti non biofilici.

Cosa fare: sia che stia considerando una grande ristrutturazione o semplicemente rinfrescando il tuo spazio con qualche pezzo nuovo, uno dei modi migliori per favorire una connessione con la natura è quello di confondere la linea tra l’interno e l’esterno. Questo può significare l’aggiunta di grandi finestre panoramiche, porte a più pannelli (pareti di vetro che scorrono o si aprono), o anche solo fare un punto per aprire le tende non appena ci si alza dal letto. Anche uno splendido giardino sensoriale potrebbe contribuire.

Il punto chiave per una casa più sana, dice Carr, è che la biofilia non deve richiedere un grande investimento. “Uno dei miei modi preferiti per incorporarla è con le piante vive”, dice. “Le immagini rilassanti che le piante aggiungono a una stanza, il profumo delle loro fioriture e del terreno, il suono delle foglie che frusciano nel vento, la sensazione delle loro foglie lucide sulla punta delle dita… tutto ciò offre una sinfonia sensoriale di esperienza“.

Dai la priorità al comfort

Il comfort e l’ergonomia delle nostre case (o la loro mancanza) è un’altra area che è passata al microscopio durante la pandemia. Mentre molte persone sono tornate a lavorare in un ufficio a tempo pieno, altre sono ancora in una situazione fluttuante o addirittura permanentemente flessibile. Se sarai a casa anche solo un giorno o due alla settimana, ha senso investire in una postazione di lavoro. A parte l’area di lavoro, che potrebbe sembrare il posto più ovvio per incorporare l’ergonomia, tutto il tuo spazio vitale può beneficiare di alcune modifiche.

Cosa fare: ascolta il tuo corpo, soprattutto quando si tratta di oggetti con cui passi più tempo, come il materasso o la sedia della scrivania. “Più possono adattarsi ai tuoi punti di pressione, fornire supporto nelle aree di debolezza e offrire comfort, più garantiranno un riposo adeguato e un lavoro pieno di energia”, dice Carr.

Per quanto riguarda la tua postazione di lavoro, non vuoi stare gobbo sul tuo computer per ore e ore. Quando guardi lo schermo, la tua linea degli occhi dovrebbe essere all’altezza della barra degli indirizzi del tuo browser web. Punti bonus se puoi guardare la natura allo stesso tempo: gli studi dimostrano che può aiutare il tuo cervello a lavorare meglio e ridurre i livelli di stress.

una casa più sana

L’illuminazione per una casa più sana

Un’illuminazione inadeguata non solo rende più difficile vedere le cose in casa, ma può innescare problemi di salute fisica e mentale, tra cui affaticamento degli occhi, mal di testa, stanchezza, stress e ansia. Tutto ciò peggiora solo con il tempo, dato che più si invecchia più la luce è necessaria per vedere chiaramente. Questo significa che l’illuminazione che hai scelto quando ti sei trasferito a casa tua potrebbe non essere adatta alle tue esigenze attuali. Ricorda che una casa più sana dipende quasi principalmente da tutto ciò.

Cosa fare: l’illuminazione residenziale è diventata molto più intelligente negli ultimi anni, al punto che può essere programmata per imitare la rotazione del sole. I progettisti la chiamano illuminazione circadiana, in seguito ai ritmi circadiani del nostro orologio interno di 24 ore. Carr spiega: “Mi piace programmare gli spunti nella mia giornata, come la luce luminosa ed energizzante al mattino, e l’illuminazione fioca e ristoratrice all’ora di andare a letto”.

Ampie ricerche dimostrano come questo uso della luce si traduca in un sonno coerente e ristoratore, che a sua volta fa miracoli per l’umore, la produttività e la salute generale.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La casa di Silvia Toffanin a Portofino: interni e stile

Cinque aggiornamenti stagionali per preparare la casa all’autunno

Leggi anche
Contents.media