Come incorniciare l’apertura di una finestra: guida fai da te

Dovete installare una nuova finestra? Vi mostriamo come costruire un supporto temporaneo.

Vorreste incorniciare l’apertura di una finestra ma non sapete come procedere? Ebbene, quando si incornicia una finestra in una nuova posizione, di solito è più facile praticare un’apertura nel muro a secco interno che sia un po’ più grande dell’apertura della finestra.

In questo modo sarà necessario rattoppare le pareti in seguito, ma l’installazione dell’intelaiatura, soprattutto della testata, all’interno di una parete è difficile. Ecco come procedere.

Come incorniciare l’apertura di una finestra

Preparare lo spazio ed esaminare le viti prigioniere

Prima di iniziare, stendete dei teli sul pavimento e sigillate le porte per evitare infiltrazioni di polvere. Posizionate un ventilatore in una finestra vicina e puntatelo verso l’esterno. Quindi, esaminate le borchie. In questo caso, un perno della parete esistente viene utilizzato come perno principale su un lato, mentre un tacchetto 2×2 o 2×4 viene attaccato al perno sull’altro lato per fornire una superficie di chiodatura per il rattoppo del muro a secco dopo l’installazione della finestra. Questo metodo è più facile e più resistente rispetto al tentativo di tagliare il muro a secco al centro di una vite prigioniera e poi utilizzare metà dello spessore della vite prigioniera per la superficie di chiodatura.

Posizionare le viti prigioniere

Avrete bisogno di almeno una nuova vite prigioniera, della stessa lunghezza delle altre viti prigioniere esistenti. Tagliate due perni a crivello; il davanzale poggerà sulla loro sommità. Una vite prigioniera sarà fissata sopra, in modo che essa e la vite prigioniera si incastrino nel davanzale. Applicare un elemento di fissaggio ogni 12 pollici circa, in modo alternato.

Installazione dei perni

Installare una combinazione di perni incastrando il perno re tra le piastre superiore e inferiore. Se si tratta di un’intercapedine, spingere la vite prigioniera a metà strada dietro il muro a secco e inserire chiodi angolari da 10d o viti da 2 pollici. Il fissaggio probabilmente sposterà leggermente le borchie, quindi iniziate con le borchie sfalsate di circa ¼ di pollice.

Contrassegnare il posizionamento delle viti prigioniere

Segnare la piastra inferiore (suola) per indicare la posizione delle viti prigioniere e dei martinetti. La distanza tra i perni del martinetto corrisponde alla larghezza dell’apertura grezza.

Contrassegno per la testata

Tenere una livella in cima al perno del martinetto e segnare attraverso i perni per indicare la parte inferiore della testata. Misurare verso l’alto per segnare il punto in cui si troverà la parte superiore della testata. Eseguire le linee di taglio circa ⅛ di pollice in più rispetto alla misura. Se c’è uno spazio vuoto, riempirlo con spessori. Eseguire i tagli inferiori (fase 7) circa ⅛ di pollice in meno rispetto alla misura.

Contrassegnare i perni centrali

Segnare anche le viti prigioniere centrali per il taglio in basso. Devono essere marcati per la dimensione dell’apertura grezza necessaria più 1½ pollice (per una piastra di fondo singola) o 3 pollici (per una piastra di fondo doppia).

Completare la marcatura

Per completare la marcatura, utilizzare una squadra per segnare su ciascuna delle viti prigioniere, in modo da garantire un taglio quadrato. Se non l’avete ancora fatto, installate un supporto temporaneo per la parete prima di iniziare il taglio.

Linee di taglio

Impostate la lama di una sega circolare alla massima profondità e verificate che sia in squadro rispetto alla piastra di base della sega. Tagliare un pezzo di scarto per verificare che la lama sia in squadro. Indossando una protezione per le orecchie e gli occhi, tagliare le linee con la sega circolare.

Rifinitura dei tagli

Rifinire i tagli utilizzando una sega a mano o una sega alternativa.

Costruire la testata

Per costruire la testata, tagliare due pezzi di 2×6 o 2×8 della larghezza dell’apertura più 3 pollici. Tagliare strisce di compensato da ½ pollice come distanziatori. Appoggiare i 2x l’uno sull’altro per determinare in quale direzione (se c’è) si “coronano”, piegandosi verso l’alto al centro. Verificare che le corone siano rivolte nello stesso senso. Posizionare un distanziatore ogni 8 o 10 pollici, appoggiare il secondo 2x e avvitare due o tre viti da 3 pollici.

come incorniciare l'apertura di una finestra

Fissare la testata

Posizionare la testata sui perni del martinetto con la corona rivolta verso l’alto. Potrebbe essere necessario martellare per posizionarla. Fissare la testata con chiodi da 16d o viti da 3 pollici.

Creare il davanzale

Tagliare uno o due pezzi a misura per il davanzale. Inchiodare o avvitare il davanzale. Se si utilizzano due pezzi, fissarne uno alla parte superiore delle viti prigioniere, quindi aggiungere il secondo pezzo.

Controllo dell’ortogonalità

Controllare la quadratura dell’apertura. Finché l’apertura è più larga e più alta della finestra di mezzo centimetro, non c’è problema se l’apertura è fuori squadro di circa un centimetro. Come controllo finale, inserire la finestra nell’apertura e verificarne la quadratura.

Individuazione del foro

Una volta accertata la correttezza dell’apertura, con un trapano dotato di una punta lunga da ½ pollice, praticare dei fori di individuazione verso l’esterno in corrispondenza di ciascun angolo.

Taglio della parete

Se il rattoppo delle pareti sarà difficile (come nel caso di pareti in gesso), si può scegliere di infilare la nuova intelaiatura. Tagliare una sezione della parete finita della dimensione corretta dell’apertura. Con un seghetto alternativo tagliate i montanti sopra e sotto, tenendo conto della larghezza della testata e del davanzale.

Taglio delle viti prigioniere

Tagliare le viti prigioniere a metà strada ed estrarle. Pulire accuratamente le aperture per lasciare spazio alla testata e al davanzale.

Inserire la testata e il davanzale

Inserite la nuova testata nell’apertura e fate scorrere un perno su entrambe le estremità per tenerla sollevata. Inserire anche il davanzale. Viti ad angolo per tenere insieme i pezzi dell’intelaiatura. Insomma, incorniciare l’apertura di una finestra richiede sicuramente manualità, ma può essere fattibile da soli.

Leggi anche:

Scritto da Redazione Online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Trucchi convenienti per la manutenzione della terrazza

Piante perenni in giardino: errori comuni da evitare

Leggi anche
Contentsads.com