È necessario raccogliere le foglie dal prato del giardino?

In alcuni casi, rastrellare le foglie può essere importante per la salute del vostro giardino.

È necessario raccogliere le foglie dal prato del giardino? Dato che alcune foglie, come quelle degli aceri rossi, hanno un bell’aspetto sull’erba, ci si potrebbe chiedere perché sia necessario tirare fuori il rastrello per eliminarle. Dopotutto, si tratta di una fatica immane.

In alcuni casi, rastrellare le foglie potrebbe non essere necessario, e per l’ambiente sarebbe addirittura meglio lasciarle. Tuttavia, in alcuni casi, rastrellare le foglie può essere importante per la salute del vostro giardino.

È necessario raccogliere le foglie dal prato del giardino?

Rastrellare le foglie offre molti vantaggi, sia per voi che per la vostra proprietà. Il vantaggio più importante di rastrellare le foglie è che aiuterà la crescita dell’erba. Uno spesso strato di foglie cadute può privare l’erba della luce solare, ostacolando la crescita di alcune erbe di stagione fresca. Le erbe da prato per le stagioni fredde sono più attive quando il clima autunnale è moderatamente fresco, quando devono “fare il fieno” per rafforzare il loro apparato radicale.

Quando rastrellare

L’autunno è il momento migliore per rastrellare le foglie, che potreste anche riutilizzare per usi molto utili. Tuttavia, c’è una sottile linea di demarcazione tra rastrellare all’inizio e alla fine dell’autunno. In definitiva, si consiglia di rastrellare prima del primo gelo o della prima neve del tardo autunno o dell’inizio dell’inverno e quando le foglie sono secche. Molte persone amano tenere il passo con le foglie rastrellando man mano che cadono, mentre altri proprietari di casa aspettano che tutte le foglie siano cadute a terra prima di rastrellare. Indipendentemente dal programma che preferite, aspettate che le foglie siano asciutte per renderle più facili da rastrellare.

raccogliere le foglie del giardino

Anche la rastrellatura primaverile è un’altra attività da svolgere. La rastrellatura allenta le chiazze di erba opaca che non sono sopravvissute all’inverno o che sono state invase da muffe causate dalla neve e da altri tipi di umidità. Se non vengono toccate, queste chiazze morte creano la paglia.

Cosa fare con le foglie

Se raccogliete le foglie, ci sono due modi per usarle come pacciame nel vostro giardino. Il primo è il compostaggio. Quando aggiungete le foglie rastrellate al mucchio di compost, provate a sminuzzare quelle più grandi con una pala o un rastrello, in modo che si decompongano più velocemente.

Il secondo modo per creare pacciamatura è utilizzare le foglie secche rastrellate, note anche come lettiera di foglie. Anche questo metodo richiede di sminuzzare le foglie secche. Più le foglie vengono sminuzzate o tritate, più velocemente si decompongono senza formare mattonelle o muffe. Il modo migliore per sminuzzare le foglie secche è quello di falciarle e poi raccoglierle in un raccoglierba, in sacchi o in contenitori per la pacciamatura.

Il pacciame secco isola bene quando viene disposto intorno alle piante a pochi centimetri di profondità. In alternativa, potete aggiungere la lettiera di foglie secche al terreno dell’orto per ottenere un apporto supplementare di sostanze nutritive.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Redazione Online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come pulire gli attrezzi da giardino per una facile manutenzione

Come rendere la nuova casa più accogliente: preziosi consigli

Leggi anche
Contents.media