Organizzare l’armadio con il metodo Kondo per essere felici

Tutto quello che c’è da sapere sul metodo giapponese di Marie Kondo per organizzare il proprio armadio.

In molti si chiedono se organizzare il proprio armadio possa davvero avere effetti sul proprio umore, e Marie Kondo sostiene che col suo metodo si possa addirittura arrivare a migliorare la propria vita. Ecco i passaggi da seguire per provarlo in prima persona.

Dove nasce questo metodo

Marie Kondo è l’inventrice di questo metodo, che si basa sull’idea di possedere solo capi che portino gioia nella propria vita. Marie aveva iniziato a diffondere le sue idee già nel 2011. Tre anni dopo ha pubblicato il suo primo libro, che si è diffuso a livello internazionale facendola diventare una delle persone più influenti al mondo nel 2015 secondo The Times.

marie kondo

Come organizzare l’armadio seguendo il metodo Kondo

Secondo Marie Kondo esistono alcuni precisi passaggi che, eseguiti con dedizione, porteranno a una gioiosa rivoluzione dentro alla propria vita. Eccoli in ordine.

Tempo e spazio

Affatto banale è il primo consiglio della lista: decidere di dedicare del tempo a questo obiettivo è fondamentale. Che si tratti di una domenica mattina, di un sabato pomeriggio, o di un qualsiasi altro momento, è importante ritagliarsi uno spazio preciso per mettere in ordine il proprio armadio.

L’altra decisione preliminare è quella di chiedersi se il proprio armadio sia anche l’armadio dei propri sogni. È proprio questo che suggerisce la Kondo: visualizzare e scrivere su carta come dovrebbe essere in modo da provare a muoversi in quella direzione, per trasformare quello che si ha già.

organizzare l'armadio

Svuotare e organizzare

La seconda mossa, molto più pratica, è quella di svuotare completamente l’armadio. Ammucchiare tutti i vestiti e lasciarlo completamente vuoto. Da questo momento sarà possibili dargli una nuova vita. Tutto ciò che si trovava nell’armadio andrà riorganizzato e diviso in categorie, non più per colore o per stagione, ad esempio: tutte le scarpe da un lato, i pantaloni da un altro, le T-shirt da un altro ancora, ecc…

dividere per categorie kondo

Cosa tenere e cosa buttare

La divisione in categorie aiuterà a visualizzare con chiarezza i capi a disposizione: ora si potrà decidere cosa tenere e cosa invece buttare via. Marie suggerisce di fare questa selezione pensando a quali capi portano davvero gioia nella propria vita. Non si tratta solo di come idealmente questi capi vestano, ma di quali sensazioni fanno provare una volta indossati. In questo modo rimarranno solo i capi che davvero portano felicità nella propria vita.

La Kondo suggerisce anche di “ringraziare” i capi che verranno buttati, per tagliare il legame emotivo (ad esempio i ricordi) legati a loro e mostrare gratitudine: questa pratica svilupperebbe ulteriore energia positiva.

metodo kondo

Organizzare il nuovo armadio

Con ciò che rimane, la Kondo suggerisce di piegare i capi a rettangolo, per sistemarli in piedi uno accanto all’altro e non uno sopra all’altro, per averli bene in vista e a disposizione. Ciò che va appeso andrà sistemato tenendo sulla sinistra i capi più lunghi e pesanti e sulla destra quelli più chiari e leggeri, andando a formare visivamente una linea che va verso l’alto, come altro segno di positività.piegare e allineare capi

Scritto da Andrea Elisa Nasta
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Casa di Emma Watson: tutti i magici dettagli

Casa di Beatrice Valli: arredamento a prova di social

Leggi anche
Contents.media