Quale prato sintetico scegliere: tutte le info

Ecco come scegliere quale prato sintetico è il più adatto al proprio cortile: la soluzione migliore quando non si è pratici col giardinaggio.

Prendersi cura del proprio giardino è un’occupazione che richiede tempo, e non tutti ne hanno molto a disposizione. Optare per l’erba sintetica è sicuramente la scelta migliore per chi non ha esattamente il pollice verde. Di seguito, tutte le indicazioni più utili per decidere quale prato sintetico utilizzare per il proprio giardino.

Prato sintetico: le sue caratteristiche

Per scegliere se utilizzare o meno il prato sintetico, è bene fare alcune considerazioni e tenere conto delle sue caratteristiche, che fortunatamente lo rendono una soluzione molto comoda.

Durata

Un prato sintetico può avere una durata diversa in base alla latitudine a cui si trova e di conseguenza alla sua esposizione a raggi solari più o meno forti. Nel caso del clima mediterraneo, e quindi di un prato sintetico per un giardino italiano, il prato dovrebbe durare tra i 7 e gli 8 anni.

Prato sintetico3

In caso di pioggia

Scegliere un prato sintetico significa anche sopperire al problema degli accumuli di acqua piovana, e quindi alla creazione di pozzanghere nel prato. Questo non accadrà con il prato sintetico: esso permette all’acqua di confluire al di fuori del giardino. La pioggia inoltre, aiuterà a sciacquare il prato, che altrimenti andrebbe pulito manualmente.

Prato sintetico5

Cani in cortile

Non c’è da preoccuparsi per gli amici a quattro zampe: il prato sintetico è in realtà la soluzione più adatta! Sull’erba vera spesso vanno a crearsi delle chiazze vuote o delle aree in cui il prato non cresce più, cosa che non può accadere con il prato sintetico. Inoltre, essendo un giardino sintetico in cui non si potrà accumulare fango, il cane non rientrerà in casa sporco dopo aver giocato fuori. Per eventuali bisogni sul prato sintetico, basterò sciacquare con acqua e non rimarranno nè macchie nè cattivi odori.

Prato sintetico2

Prato sintetico: quale scegliere

Esistono diverse tipologie di prato sintetico tra cui scegliere, in base all’ambiente in cui verrà posizionato. Il prato a stuoie è quello più usato per i balconi e le terrazze, mentre quello professionale è quello più quotato per il giardino. Per chi volesse osare con dell’erba sintetica per i design interni, ad esempio per una parete verticale, esiste la versione in moquette.

Prato sintetico1

Il costo di un prato sintetico

Il prezzo di un prato sintetico si calcola al metro quadro occupato. In base al suo spessore, potrà essere più o meno costoso. Chiaramente, un prato sintetico per un terrazzo sarà più sottile e avrà un costo all’unità inferiore, rispetto a quello di un prato in cortile. In generale, si rimane sotto ai 15 euro al metro quadrato per la tipologia più spessa.

Prato sintetico

Scritto da Andrea Elisa Nasta
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

6 idee per il rivestimento di una parete del soggiorno a cui ispirarsi

Piscina a tema notte stellata: uno splendido murales

Leggi anche
Contents.media