Il condizionatore della casa: come aumentarne l’efficienza

Questi consigli ti permetteranno anche di ridurre le spese energetiche mensili.

Un condizionatore è fondamentale per migliorare la qualità dell’aria interna, ridurre i rischi di attacchi d’asma e minimizzare l’alta umidità della casa. Tuttavia, senza una corretta manutenzione, potrebbe aumentare i costi energetici.

Queste soluzioni ti permetteranno di ottenere il massimo dal tuo condizionatore.

Pulire o sostituire i filtri dell’aria regolarmente

Quando il tuo condizionatore funziona, polvere, detriti, peli di animali domestici e particelle di sporco finiscono per essere risucchiati nell’unità, ed è per questo che i sistemi HVAC sono dotati di filtri d’aria per tenere fuori le particelle indesiderate. Tuttavia, l’uso continuo dei filtri dell’aria porta all’accumulo di particelle di sporco che intasano il sistema, compromettendo la qualità dell’aria interna e riducendo il flusso d’aria.

Il tuo condizionatore deve anche lavorare il doppio per raffreddare la casa, il che porta a un aumento del consumo energetico e delle bollette. Considera la pulizia o la sostituzione dei filtri ogni tre mesi per migliorare l’efficienza del condizionatore ed evitare costose riparazioni.

Programmare ispezioni regolari

Uno dei modi migliori per migliorare l’efficienza del tuo condizionatore è programmare ispezioni professionali. Un esperto può condurre un controllo delle prestazioni del condizionatore d’aria, identificare problemi come le perdite sull’unità e ripararle o correggerle prima che si trasformino in problemi più grandi. Attraverso ispezioni regolari, si estende la durata della vita della tua unità e garantire che rimanga in ottime condizioni il più a lungo possibile.

Investire in un termostato programmabile

Se stai cercando di ridurre il consumo di energia e riesci a raffreddare la casa senza stare costantemente in bilico sul quadrante, dovresti considerare di investire in un termostato programmabile. Un termostato intelligente permette di risparmiare fino al 10% dei costi annuali di riscaldamento e raffreddamento. Permette anche di impostare le temperature per vari momenti della giornata, in modo da non doversi preoccupare di regolare l’AC quando si entra e si esce di casa o mentre si dorme.

condizionatore consigli

Chiudere tutte le finestre e le porte

Potresti ritrovarti ad aprire porte e finestre nelle giornate di sole per far entrare in casa più aria fresca possibile. Tuttavia, questo non fa altro che far lavorare il tuo condizionatore il doppio per raffreddare la casa, perché l’aria fresca che circola dall’AC spesso sfugge attraverso le finestre o le porte. Questo porta a un aumento del consumo di energia e delle bollette. Si dovrebbe considerare di chiudere tutte le finestre e le porte quando il condizionatore d’aria è in funzione per ridurre le bollette.

Tenere acceso il condizionatore d’aria

La maggior parte delle persone sceglie di ridurre il consumo di energia spegnendo il condizionatore nelle giornate estive più fresche. Tuttavia, spegnere il condizionatore d’aria non fa che aumentare le bollette energetiche perché il sistema deve lavorare di più per rimuovere l’umidità in eccesso. Assicurati di lasciare il condizionatore acceso a 25 gradi per migliorare la sua efficienza e ridurre le spese energetiche mensili.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come pulire il frigorifero della cucina: suggerimenti efficaci

Le operazioni immobiliari con le case in vendita all’asta

Leggi anche
Contents.media