Come risparmiare sul riscaldamento in casa: dieci consigli

Milioni di famiglie dovranno affrontare bollette più salate. Ecco come risparmiare...

Le temperature stanno iniziando a scendere e risparmiare sul riscaldamento può essere difficile. Accendere il riscaldamento centrale è in particolare uno dei segni sicuri che l’inverno è arrivato. Anche se non c’è una singola temperatura di riferimento, molti puntano al momento in cui gli orologi vanno indietro, che quest’anno cade il 31 ottobre.

Se vuoi mantenere la tua casa più calda a lungo, ci sono molti modi per risparmiare qualche centesimo in più. L’uso di un paraspifferi è uno dei modi più veloci ed economici per mantenere la casa calda, impedendo all’aria fredda di entrare e all’aria calda di uscire sotto le porte.

Tenere le tende chiuse o investire in una fodera termica per tende può anche aiutare a prevenire la fuga di aria calda. Questo trucco, da solo, può ridurre la perdita di calore fino al 25 per cento. Con le bollette energetiche di molte persone che salgono alle stelle, dai un’occhiata ad alcuni dei modi semplici per risparmiare efficacemente.

Aggiorna il tuo termostato

Proteggi la tua proprietà passando a un termostato intelligente, come uno che può essere controllato dal tuo telefono. Non solo aumenterà il valore della tua casa e la desiderabilità per gli acquirenti, ma i termostati intelligenti possono anche fornire una maggiore precisione nella comunicazione tra termostato e caldaia, impedendo lo spreco di energia.

A proposito, anche il bagno può influire sulla desiderabilità della casa, e può svalutare una proprietà fino a € 23.000.

A prova di correnti d’aria nella tua casa

L’isolamento dalle correnti d’aria della tua casa può aiutarti a stare al caldo, risparmiare energia e ridurre le emissioni di carbonio quest’inverno. Con l’autunno all’orizzonte, ora è il momento perfetto per fermare la fuga di calore attraverso quelle fessure indesiderate.

Per rendere la casa a prova di spifferi, devi innanzitutto identificare le “aree problematiche” in cui gli spifferi causano problemi. Potrebbero includere porte, finestre, camini e assi del pavimento. È possibile bloccare le fessure indesiderate utilizzando strisce anti spifferi, o uno stucco flessibile a base di silicone, per riempire le fessure delle assi del pavimento.

Stratificarsi

Il freddo può far fluttuare la tua bolletta elettrica in inverno, ma uno dei modi migliori per mantenere bassi i costi è semplicemente vestirsi a strati con un maglione caldo. L’aggiunta di strati extra isolerà il tuo corpo e renderà più facile regolare la tua temperatura corporea – con conseguente riduzione delle bollette del riscaldamento. Perché non prendere una coperta accogliente quando si lavora da casa per tenere lontano il freddo?

Metti le mani sull’arredamento morbido

L’arredamento morbido, come tende e tappeti, può fare la differenza nel risparmio sul riscaldamento. Se hai una casa con la moquette, questa ti aiuterà naturalmente ad aumentare l’isolamento. Tuttavia, se hai un pavimento duro, investire in alcuni materiali di buona qualità, come un tappeto felpato, ti aiuterà a prevenire la perdita di calore.

risparmiare sul riscaldamento in casa

Pulire i termosifoni

I termosifoni del riscaldamento centrale sembrano attirare la polvere come una calamita, quindi è importante che tu dia al tuo una pulizia regolare. Strati di polvere nel termosifone possono impedire al calore di fuoriuscire efficacemente, il che significa che dovrà lavorare di più per riscaldare la stanza.

Per rimuovere la polvere e lo sporco, tutto quello che devi fare è passare l’aspirapolvere all’interno (prima spegnilo), usare un panno per rimuovere qualsiasi sporco nascosto, risciacquare con acqua e asciugare. Il tuo sarà lucido in pochissimo tempo!

Evita di asciugare i vestiti sul tuo termosifone

Consigliamo di smettere di usare i termosifoni per asciugare i vestiti. Questi impediscono al calore di fuoriuscire e di riscaldare la stanza, il che significa che la caldaia deve prendere le distanze e lavorare a un ritmo maggiore, aumentando i costi. Allo stesso modo, l’aumento dell’umidità dell’aria può creare condensa, portando a potenziali problemi di muffa e umidità.

Abbassa il termostato di 1°C

Sapevi che abbassare il riscaldamento di appena 1°C può aiutare a risparmiare fino al 10% sulla bolletta del riscaldamento? Sembra incredibilmente semplice, ma abbassare leggermente la temperatura può ridurre l’aumento delle bollette energetiche. Perché non provare quest’inverno?

Controlla il tuo copritermosifone

I copritermosifoni sono un ottimo modo per aggiungere un po’ di carattere al tuo spazio interno, ma assicurati che il tuo sia un buon conduttore di calore. I copritermosifoni fatti di materiali come il legno sono cattivi conduttori e possono impedire al calore di essere disperso efficacemente – sprecando energia e denaro. Inoltre, se il tuo copritermosifone ha una parte superiore solida, allora potresti perdere ancora più calore, in quanto sarà assorbito dalla parte superiore della copertura.

Spurgare il termosifone

I termosifoni devono essere spurgati quando hanno dell’aria intrappolata al loro interno, il che può impedire all’acqua calda di circolare correttamente. Per controllare il tuo, accendi il termosifone per sentire da dove viene il calore. Se è caldo in basso ma freddo in alto, questo è generalmente un segno della presenza di aria.

Fai revisionare la tua caldaia

Dovresti far revisionare la tua caldaia una volta all’anno per assicurarti che funzioni in modo sicuro. Le caldaie difettose possono aumentare la tua bolletta del riscaldamento in modo massiccio, il che significa che la tua dovrà lavorare di più per riscaldare la casa. La manutenzione della caldaia è un semplice controllo da parte di un tecnico, che si assicurerà che sia in buone condizioni per sopravvivere ai mesi invernali.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Trucchi di TikTok per pulire la cucina: i migliori quattro

La casa di Djokovic: diamo un’occhiata alla splendida villa del serbo

Leggi anche
Contents.media