Preziosi consigli sull’arredamento della cucina

Alcuni elementi sono estremamente importanti e non vanno mai sottovalutati.

L’arredamento della cucina è caratterizzato da tre elementi chiave: armadi, piani di lavoro e pavimenti. “Una cucina dipinta può offrire molta versatilità”, spiega Graeme Smith, senior designer di 1909 kitchens. “Anche se i tratti distintivi di una cucina dipinta sono il semplice stile classico, essa può essere abbellita per un look che può essere formale, classico, moderno o rustico.

Esistono cucine per ogni stile, quindi hai piena libertà di scelta.

Una tavolozza di colori neutri o tenui può anche fornire lo sfondo perfetto per una finitura testurizzata della porta. Secondo Steven de Munnich, direttore alla Smallbone, una combinazione di materiali e la miscelazione delle finiture dei mobili è la chiave per ottenere un look raffinato. I materiali più popolari nelle cucine di oggi sono granito, marmo, legno, vetro, pietra composita e acciaio inossidabile.

La consistenza è una considerazione estetica importante.

Un rovere massiccio con un effetto decapato, per esempio, è un tipo sottile di calcare che esalta le venature naturali e i nodi del legno, fornendo una texture sia visiva che fisica. Un ebanista su misura può anche aggiungere texture intagliando e tornendo sapientemente il legno per ottenere una gamma di finiture strutturate.

Pavimenti

“Rispetto ai pavimenti in pietra naturale, la porcellana ha il vantaggio di essere molto facile da mantenere“, spiega Stuart Wisbey, direttore di Stone & Ceramic Warehouse. “È leggera e non si macchia, il che è perfetto per le cucine. Per le cucine più piccole e scure, una finitura chiara alleggerirà la stanza, e l’uso di una piastrella di grande formato creerà un’illusione di spazio”.

Se si preferisce il calore di un pavimento in legno, un solido legno duro è una scelta di lunga durata. “Quando si sceglie un legno”, aggiunge Steve Maltby, direttore generale di Junckers, “considera il colore, lo spessore, la dimensione e lo stile delle tavole. Una tavola larga si rivela al meglio in uno spazio ampio e aperto, dove la larghezza e la lunghezza delle tavole possono essere pienamente apprezzate“.

arredamento della cucina idee

Piani di lavoro

Poco batte l’aspetto e la sensazione del marmo fresco sulle superfici di lavoro. Si tratta, tuttavia, di una delle pietre più costose e, come tale, potrebbe essere utilizzata in aree caratteristiche. Un’alternativa è quella di scegliere qualcosa che offra un look simile a un prezzo inferiore.

Sui piani di lavoro il legno deve essere usato saggiamente, come conferma Richard Davonport, amministratore delegato di Davonport Kitchens: “Un piano di lavoro in legno dovrà essere oliato regolarmente per aiutarlo a conservarsi. I piani di lavoro in legno dovrebbero essere scelti per aree della cucina dove saranno soggetti a un’usura minima. Considera il legno per un’isola o una penisola, con una superficie in marmo o composita per le aree di preparazione del cibo e il lavandino”.

Per un arredamento della cucina elegante, aggiungi un’alzatina continua dello stesso materiale del piano di lavoro che circonda un lavandino.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come creare una splendida cucina luminosa e ariosa

Rubinetti e vasche da bagno: le migliori scelte per il tuo bagno

Leggi anche
Contents.media