Home » Arredamento » Camera da letto in stile giapponese: come scegliere gli arredi giusti

Camera da letto in stile giapponese: come scegliere gli arredi giusti

Per chi sta pensando di rimodernare la propria camera da letto e desidera uno stile semplice e moderno, può decidere di ispirarsi allo stile giapponese. La camera da letto in stile giapponese è la quintessenza del minimalismo e della semplicità. Questo non significa creare un ambiente asettico e spoglio, ma cercare di bilanciare gli arredi per favorire la meditazione e il rilassamento.

Camera da letto in stile giapponese

Perchè non rimodernare casa e lasciarsi trasportare dallo stile orientale? In camera da letto è molto importante compiere le giuste scelte, colori, luci e disposizione degli arredi sono fondamentali. Ispirarsi ai meditatori per eccellenza potrebbe essere una decisione azzeccata. Pulizia e dettagli lineari daranno un tocco di classe alla vostra abitazione.

Letto in stile giapponese

Il letto è l’elemento principale in una camera da letto in stile giapponese e si differenzia da quelli occidentali per la sua altezza ridotta e la sua versatilità. Per chi desideri ricreare le atmosfere giapponesi in camera, dovrà acquistare il futon, un tipo di materasso molto basso posto sul tatami (una stuoia) che si arrotola al mattino per sfruttare questa stanza per altre attività.

Il futon, nella versione giapponese presenta un rivestimento in paglia di riso e cotone, ma si può anche acquistare un modello in lattice. Dormire su un futon può risultare scomodo, per questo se volete comunque adottare lo stile giapponese, potete acquistare una struttura in legno bassa e abbinarci un futon in lattice, l’importante è evitare letti troppo elaborati e ricchi di decorazioni.

letto basso giapponese

Armadi e comodini

Come sempre nella camera da letto in stile giapponese, la parola d’ordine è praticità, di conseguenza dimenticatevi gli armadi con specchi, decine di ante e cassetti e ripiani, ma scegliete degli arredi semplici.

L’armadio tradizionale giapponese è solitamente di forma rettangolare con ante scorrevoli in stile Shoji: le ante si caratterizzano per una griglia di legno all’interno dove porre i propri abiti e un rivestimento in carta o in tessuto per un particolare effetto scenografico. Si possono acquistare anche armadi con ante decorate con i principali temi della cultura giapponese, ma attenzione a sceglierli esclusivamente in legno e privi di parti metalliche.

I comodini sono sempre in legno e si caratterizzano per un design lineare e essenziale, collocati solitamente ai lati del letto o negli angoli dove vi è spazio libero. I giapponesi sono soliti collocare in camera da letto anche una panchetta o un tavolino basso per poggiarci il tè o il pranzo.

armadio giapponese

Tappeti e paraventi

Nonostante la camera da letto giapponese sia improntata allo stile minimal, non possono mai mancare i tappeti o i paraventi. Il tappeto o meglio il tatami giapponese è una stuoia di grandi dimensioni in paglia di riso ricoperta da uno strato di giunco e con bordi in tessuto nero. Il tatami può ricoprire anche l’intera stanza, ma per maggiore comodità vi consigliamo di acquistarlo delle dimensioni del vostro letto o se volete aggiungere un tappeto a pelo corto nelle tonalità del marrone o del beige.

tatami

Un complemento d’arredo sempre presente nelle stanze da letto giapponesi è il paravento, formato da due o più pannelli pieghevoli, decorati con motivi naturalistici o floreali. Il paravento è ottimo anche per poggiare gli abiti e ritagliarsi un angolo di privacy quando ci si cambia di abito. Per chi ha la possibilità di cambiare anche le porte della camera da letto, lo stile giapponese, impone porte scorrevoli molto simili nel design a quello delle ante Shoji.

paravento

Illuminazione e colori della camera

Per quanto riguarda i colori della camera in stile giapponese, è opportuno scegliere tonalità marroni scuro o chiaro, dato che la maggior parte degli arredi è in legno naturale. Per vivacizzare l’ambiente si può invece optare anche per l’acquisto di arredi nella tonalità dell’arancio o del rosso. Meglio evitare nuance troppo chiare come il bianco, il celeste o il rosa.

L’illuminazione è parte integrante della camera in stile giapponese e ha il compito di creare atmosfere rilassanti e di delimitare in contorni della stanza. Per la camera da letto si prediligono lampade da comodino di forma squadrata con struttura in bambù o piantane dalle linee essenziali che emettono una luce fioca e non troppo accesa. I paralumi possono presentare stampe con motivi floreali o riprodurre alcuni ideogrammi giapponesi. In aggiunta alle lampade, non bisogna dimenticare di inserire nella stanza da letto, alcune piante e vasi di fiori freschi.

lampada giapponese

Scritto da redazione online
Tag

Andamento prezzi immobili dal 2020: previsioni e pareri

Acquario in casa: qual è il significato per il feng shui?

Lascia una recensione

1000
  Sottoscrivi  
Notificami
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.