Come arredare la propria sala giochi in casa

Il sogno di avere una sala giochi in casa è più diffuso di quanto non sembri ed è diventato ancora più urgente durante la pandemia.

Guardando i bambini che giocano nella loro cameretta vi sarà capitato di certo di pensare che anche voi vorreste uno spazio simile. Un luogo dove potervi rinchiudere quando avete bisogno di rilassarvi, di sorridere, di dimenticare lo stress e le tensioni che vengono create dal lavoro e magari dagli obblighi familiari. Il sogno di avere una sala giochi in casa è più diffuso di quanto non sembri ed è diventato ancora più urgente durante la pandemia, quando le nostre abitazioni si sono trasformate ancora di più in oasi di benessere e tranquillità. Non serve che si abbia imparato a giocare a ping pong da bambini, la sala giochi è uno spazio dove cancellare le tensioni e sorridere, con la propria famiglia, ma anche con un gruppo di amici selezionati, invitati per l’occasione.

I costi non sono proibitivi

E non è nemmeno uno spazio che solo i ricchi si possono concedere. Basta avere un seminterrato, una taverna o anche solo una stanza in più per creare in poche mosse un’oasi di pace dove trascorrere il proprio tempo libero. Che cosa serve dunque per realizzare una sala dei giochi? Una volta individuato lo spazio, si può cominciare a riflettere su quali fossero i giochi che ci facevano divertire da bambini e da ragazzi. Chiarito anche questo elemento, occorre andare per negozi o anche on line e cercare gli elementi d’arredo necessari per ricreare l’incanto del passato. Chi ha amato il ping pong, ad esempio, può acquistare un tavolo e un set di racchette e palline. Ne esistono di vario genere e di vari prezzi, che si piegano o che rimangono sempre aperti. Alcuni più evoluti, poi, possono essere trasformati in tavoli per il Subbuteo, il gioco di calcio con gli omini basculanti tanto in voga negli anni Ottanta, offrendo un doppio divertimento con un solo supporto.

Il tavolo da biliardo è un must

La seconda cosa da acquistare per creare questo speciale angolo del divertimento è un tavolo da biliardo. Molti bar e pub ne hanno uno, ma anche le grandi case nobiliari nelle tenute inglesi ed europee. Il tavolo da biliardo è bello di per sé, elegante e raffinato, regala un certo non so che alla stanza, persino quando viene confinato in un angolo. Certo al momento dell‘acquisto le dimensioni vanno valutate per bene, visto che si tratta di un tavolo ingombrante. Il set da biliardo prevede, oltre al tavolo, anche palline, triangolo, gessetti e un portastecche. Ma esistono in commercio tavoli da biliardo che sono multifunzione, perché possono diventare dei tavoli da pranzo, da air hockey, da ping pong…e se hai familiarità con le regole del poker, anche un tavolo da carte. Formule di arredo multifunzionale, che sono perfette per le famiglie di oggi, che pensano in grande e vogliono costruire occasioni di piacere da condividere con le persone care,

Non dimenticate calcioballila e tappeto verde

Se siete il tipo di persona che ama invitare gli amici e trascorrere tempo con loro, nella vostra stanza dei giochi non possono mancare anche il calciobalilla, gioco che animava la vita dei bar e degli oratori italiani negli anni Settanta e il cerchio con le freccette. Se la stanza non è enorme, poi, considerate che questi due passatempi non richiedono spazi giganteschi. Per il biliardino esistono anche versioni ridotte che si possono rimuovere e nascondere in un armadio o sotto il letto, mentre per le freccette basta avere un pezzo di parete libera dove sistemare il bersaglio e abbastanza spazio per indietreggiare e disporsi al lancio dei dardi. Infine, nella sala giochi ideale non può mancare un tavolo con un tappeto verde per giocare a carte, ma anche per dedicarsi ai giochi da tavolo quali Monopoli, Cluedo, Trivial Pursuit, Monopoli o Taboo.

L’arredamento non deve essere casuale

Per completare la sala giochi, a questo punto serve qualche rifinitura sull’arredo, che però non deve essere casuale. Un mobile bar sarebbe l’aggiunta di classe, ma nel caso non possa trovare spazio adeguato si può optare per un piccolo frigorifero e uno spazio dove appendere i bicchieri. Anche una macchina per il caffè a cialde potrebbe essere d’aiuto per rendere accogliente lo spazio. Infine, fate attenzione all’arredamento, che non è secondario per rendere davvero piacevole l’atmosfera. Pensate a quadri e poster e scegliete complementi di arredo adatti e d carattere. Chi vuole sperimentare può persino decidere di usare arredi retrò e scegliere arredi con un sapore antico. Una tendenza non tanto insolita, è lo stile nostalgico, usando boiserie, tappeti vintage e mobili d’arredo di metà Novecento, dalle linee essenziali e dai profili insoliti.

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Perché solo un’azienda specializzata può installare degli impianti fotovoltaici?

Gli addobbi per la casa a Carnevale: fantasiosi e creativi

Leggi anche
Contents.media