Come lavare le trapunte fatte a mano: consigli per una biancheria perfetta

Le trapunte artigianali, sia trapuntate a mano che a macchina, richiedono una cura adeguata per mantenersi in buono stato negli anni a venire.

Le trapunte fatte a mano sono un’aggiunta bellissima a qualsiasi casa. Le trapunte artigianali, vecchie e nuove, sia trapuntate a mano che a macchina, richiedono una cura adeguata per mantenersi in buono stato negli anni a venire. Se avete acquistato una trapunta da un rivenditore commerciale, seguite le istruzioni di lavaggio riportate sull’etichetta di manutenzione.

Come pulire le trapunte fatte a mano

Verifica della solidità del colore

Prima di lavare una trapunta fatta a mano, controllate che il tessuto e le eventuali cuciture decorative siano resistenti al colore per evitare che i coloranti colino. Il test è semplice: bagnate un pezzo di stoffa bianca con acqua fredda e strofinatelo delicatamente su ogni diverso colore o tessuto della trapunta. Se il colore si trasferisce sul panno bianco, non lavate la trapunta e portatela in una lavanderia professionale. Il lavaggio a casa probabilmente provocherà uno scolorimento e uno sbiadimento.

Trattamento delle macchie

Prima di lavare la trapunta, trattate le macchie con uno smacchiatore commerciale o con una soluzione di acqua e candeggina. Seguite le indicazioni della confezione (non usate la candeggina per seta o lana) e lasciate che lo smacchiatore faccia effetto prima di procedere al lavaggio.

Preparare la vasca di lavaggio

Riempite un lavandino profondo o una vasca da bagno con acqua fredda. Assicuratevi che il lavandino o la vasca siano molto puliti e non presentino residui di detergenti che potrebbero danneggiare il piumino. Se la vostra fonte d’acqua è dura o contiene batteri di ferro, dovreste usare acqua distillata per lavare il piumino. Non si vuole rischiare che i minerali macchino il tessuto.

Lavaggio a mano

Mettete la trapunta nell’acqua, assicurandovi che sia completamente immersa. Muovete delicatamente la trapunta nell’acqua per sciogliere lo sporco. Lasciare la trapunta in ammollo per circa 10 minuti.

come lavare le trapunte fatte a mano

Risciacquo

Scolate l’acqua di lavaggio e riempite nuovamente la vasca con acqua fresca. Aggiungete 1/2 tazza di aceto bianco distillato all’acqua per rimuovere i residui di detersivo, ravvivare i colori e ammorbidire il tessuto. Ripetere il processo di risciacquo finché l’acqua e il piumino non saranno privi di sapone.

Rimuovere dalla vasca

Creare un’imbracatura con un lenzuolo bianco unendo gli angoli per formare un anello. Avvolgere l’anello intorno alla trapunta, toglierla dall’acqua e lasciarla sgocciolare sopra la vasca. Strizzare delicatamente la trapunta per far uscire l’acqua (non torcere o strizzare forte). Lasciate scolare l’acqua in eccesso e poi mettete la trapunta su un letto di asciugamani pesanti sul pavimento. Coprite con altri asciugamani e arrotolate per assorbire l’acqua.

Asciugare

Spostate la trapunta su un altro letto di asciugamani asciutti, stendetela e lasciatela asciugare. La presenza di un ventilatore nella stanza aiuterà ad accelerare il processo di asciugatura. Le trapunte bagnate devono essere maneggiate con delicatezza perché tirandole si possono rompere le cuciture e causare danni. Se avete spazio sufficiente, mettete un lenzuolo per terra all’esterno e stendeteci sopra la trapunta. Coprite la trapunta con un altro lenzuolo pulito e lasciatela asciugare.

Anche se è sconsigliato, se decidete di usare l’asciugatrice, selezionate il ciclo di pressatura permanente, a calore medio, e togliete la trapunta quando è ancora leggermente umida. Per completare l’asciugatura, mettetela in piano o stendetela su uno stendino da interni.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Redazione Online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Consigli per la casa: quando e come usare l’ammorbidente nel bucato

Le perfette decorazioni autunnali per le piante del giardino

Leggi anche
Contentsads.com