Energia solare per una casa sostenibile, ecologica ed efficiente

L’illuminazione solare da giardino è un “must” per tutti quelli che vogliono una buona illuminazione e sono diretti verso una scelta “green”.

Le lampade solari per esterno sono facili da installare, ottime dal punto di vista del risparmio energetico assicurato; ne esistono sia per design classico che moderno; sono ideali per illuminare il giardino raggiungere le zone in cui sarebbe complicato e costoso far arrivare la corrente elettrica.

L’illuminazione solare da giardino è un “must” per tutti quelli che vogliono avere una buona illuminazione e sono diretti verso una scelta “green” ecosostenibile.

Prima di scegliere una lampada solare, però, ci sono delle caratteristiche da valutare con attenzione, ovvero:

  • Il tipo di prodotto da acquistare (una marca scadente non avrà grande autonomia e necessiterà di maggior manutenzione);
  • La luminosità erogata;
  • La presenza di sensori;
  • L’autonomia della batteria;
  • Il sistema di fissaggio;
  • L’impermeabilità.

Lampade solari da giardino: come funzionano

Il funzionamento di una lampada solare dipende da un led attaccato a un pannello di celle fotovoltaiche. Questo raccoglie l’energia del sole. Tutte le celle immagazzinano una certa quantità di energia in base alla loro misura e a quante radiazioni le colpiscono. L’energia, poi, viene poi immagazzinata all’interno di un accumulatore a batterie ricaricabili.

Naturalmente non si può paragonale la quantità di luce sprigionata da queste lampade a quella sprigionata dalle lampade alimentate a corrente elettrica. Anche perché la loro efficacia varia a seconda della quantità di energia raccolta e, dalle condizioni atmosferiche. Però il guadagno si vede nel lungo termine sulla bolletta.

Le lampade solari da esterno possono essere sia da terra che da muro e sia nella versione con luce calda che con luce fredda o colorata: insomma, ne esistono di ogni tipo per soddisfare davvero tutte le esigenze.

Le tipologie da terra di solito possiedono il pannello fotovoltaico attaccato ad un filo impermeabile mentre in quelle da muro, esso si trova sopra per raccogliere meglio la luce.

Naturalmente qualsiasi tipo scegliamo sarà resistente all’umidità e alla pioggia e creato per durare a lungo.

Un giardino ecosostenibile può anche essere elegante. Oggi si trovano sul mercato modelli di tutti gli stili, le misure e le fattezze. Con il giusto budget non sarà difficile trovare l’illuminazione solare da giardino più adatta alla nostra casa.

Parola d’ordine: risparmio

Le lampade ad energia solare, quindi, si autoalimentano. In sostanza, da parte nostra non ci sarà praticamente nessun consumo.

Quasi tutti i modelli possiedono ormai i sensori di movimento che li faranno accendere quando gli passiamo vicino e, spesso, sono dotate di un timer che ne ottimizza il consumo ancora di più.

Molte tra le tipologie disponibili hanno anche un sensore crepuscolare che ne permette l’accensione all’alba e, al tramonto, lo spegnimento automatico.

Consigli pratici

Considerate che in mancanza di sole la luce che ci sarà dal faretto sarà penalizzata, la durata sarà inferiore e minore l’intensità. Quindi, è importante valutare l’utilizzo che si andrà a farne e dove si andranno a piazzare.

Il punto migliore in cui posizionarle è dove possano raccogliere la maggiore quantità di luce del sole per il tempo più lungo possibile. L’esposizione perfetta sarebbe a Sud, Sud/Ovest. Se scegliete un modello da terra vi consigliamo un’inclinazione del pannello fra i 25 e 35 gradi.

L’autonomia cambia in base ai modelli, di solito varia da quattro ad otto ore, in alcuni casi anche dodici per i modelli di fascia più elevata.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ricette economiche: le migliori 6 idee a meno di 10 euro

Laghetto da giardino: idee naturali e decorative per la bordatura

Leggi anche
Contents.media