Re Carlo: i meravigliosi giardini di Highgrove House

I tesori nascosti del paradiso privato del re.

I meravigliosi giardini di Highgrove House hanno dei tesori nascosti di cui non tutti sono a conoscenza. Come tutti i reali in carica, Re Carlo III dà molta importanza alla privacy. Al di là dei cortei regali e degli elaborati eventi pubblici, c’è un luogo in cui è probabile che Sua Maestà si trovi: a mani nude nei tranquilli giardini di Highgrove House, nel Gloucestershire, a potare i suoi topiari o a piantare nuove fioriture.

“Il giardino di Highgrove nasce davvero dal mio cuore e, per quanto strano possa sembrare ad alcuni, crearlo è stato piuttosto una forma di culto”, ha dichiarato il reale nel 1993.

Re Carlo: i meravigliosi giardini di Highgrove House

C’è una casa sull’albero da 30.000 dollari per i piccoli reali

Per un bambino piccolo non c’è niente di più magico di una casetta segreta sull’albero. Holyrood House (un riff sul nome della residenza reale di Edimburgo), costruita originariamente nel 1988 per i principi William e Harry, è stata recentemente ristrutturata da Carlo per la nuova generazione di piccoli reali. La casetta rustica con tetto di paglia e recinzione in legno di quercia è immersa in un’area boschiva nota come Stumpery.

Un prato selvaggio di fiori in via di estinzione si trova in un caveau “da giorno del giudizio”

Nonostante l’amore di Re Carlo per la tradizione, non tutti i giardini sono formali e perfettamente curati. “Per come la vedo io, è più simile a dipingere un acquerello”, dice King Charles in un’intervista. “All’inizio ci stavo attento, ma ora mi piace dare una mano”. Per il re, questo significa permettere a qualche erbaccia di crescere e a qualche fiore fuori posto di librarsi sul camminamento. Forse il fiore all’occhiello di Highgrove è il suo prato di fiori selvatici (in realtà ronzante) chiamato Meadow Gatefold, che ospita una pletora di insetti e uccelli e 120 specie di piante diverse.

Highgrove House re carlo giardini

Charles ha il suo cottage privato

Chi dice che i bambini devono avere tutto il divertimento? Anche Charles ha il suo rifugio segreto Questa finta casa idilliaca, chiamata il Santuario, non fa parte del tour pubblico ed è tenuta sotto stretta sorveglianza, nascosta tra gli alberi dell’arboreto del terreno. Si tratta di un edificio speciale progettato dall’architetto Charles Morris e realizzato dal professor Keith Critchlow della Prince’s School of Traditional Arts and Crafts.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Redazione Online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Preziosi consigli per alleviare lo stress da ristrutturazione

Che effetto ha l’architettura dei casinò sull’esperienza di gioco?

Leggi anche
Contentsads.com