Installare un montascale nel condominio: vantaggi e normative

I montascale rappresentano attualmente la soluzione più sicura e pratica per permettere di superare le barriere architettoniche all’interno degli edifici pubblici e privati.

L’unico modo per abbattere qualsiasi tipo di barriera architettonica rappresentata da gradini e scale, presenti all’interno e all’esterno di tutti i condomini, è l’installazione e l’utilizzo di un montascale.

I montascale rappresentano attualmente la soluzione più sicura e pratica per permettere di superare le barriere architettoniche all’interno degli edifici pubblici e privati. Il principale vantaggio offerto da questi impianti è offrire agli utenti la possibilità di utilizzare il montascale in totale autonomia.

Assieme all’amministratore di condominio è possibile consultare le migliori aziende per ottenere un preventivo montascale e per valutare l’installazione dell’impianto all’interno dello stabile.

Installazione di un montascale nel condominio

Il montascale è uno strumento che si rivela fondamentale per il trasporto e lo spostamento di persone con mobilità ridotta e disabili, consentono di superare i numerosi ostacoli presenti all’interno dei condomini come le scale e rappresentano un’ottima alternativa in mancanza di un ascensore.

I montascale sono sicuri, confortevoli e molto efficienti, si adattano perfettamente a tutte le principali tipologie di scale presenti negli stabili e si installano in poco tempo.

Generalmente, prima di effettuare un preventivo, le aziende inviano un tecnico per valutare l’adeguatezza dello stabile e la presenza delle caratteristiche necessarie per l’installazione di un montascale.

Iter d’installazione e normativa

La normativa a riguardo è stata modificata nel 2012, in modo da facilitare l’approvazione dell’intervento di installazione all’interno dei condomini. In passato, infatti, era obbligatorio l’unanimità dei condomini per dare inizio ai lavori. Oggi, invece, non è necessario ottenere la maggioranza ed è sufficiente che una sola persona ne faccia richiesta.

L’unico caso in cui i condomini possono rifiutare l’installazione del montascale è quando le scale sono molto strette e, con un eventuale impianto, non resta spazio sufficiente per le vie di fuga previste dalla legge (almeno 80cm).

Per installare un montascale all’interno di un condominio, una persona o un nucleo famigliare deve avanzare una richiesta di convocazione dell’assemblea condominiale per avvisare che l’impianto verrà installato nella struttura e a proprie spese. Inoltre, durante l’assemblea è fondamentale:

  • Presentare i lavori;
  • Esaminare tutti gli eventuali preventivi;
  • Procedere alla delibera.

Se i condomini non danno una risposta entro 90 giorni, chi richiede l’installazione del montascale può intraprendere l’acquisto a sue spese e può dare il via ai lavori.

Vantaggi di un montascale in condominio

I vantaggi di avere un montascale per anziani e disabili all’interno della propria struttura condominiale vanno oltre all’interesse personale, perché si tratta di un ausilio che garantisce libertà e autonomia di movimento a tutti. Si tratta a tutti gli effetti un investimento che, a lungo termine, porta benefici a tutti i condomini.

Per tutti coloro che sono più legati all’aspetto economico, invece, è possibile discutere delle agevolazioni fiscali a cui si va incontro:

  • Detrazione Irpef al 50% sul costo dell’acquisto e dell’installazione;
  • Agevolazione IVA al 4% sul costo dell’acquisto.

Le agevolazioni interessano il soggetto o la pluralità di soggetti che partecipano economicamente ai costi di acquisto e di installazione dell’impianto. Si ricorda che, per avere diritto alle detrazioni, è fondamentale fare la richiesta al comune di pertinenza.

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Casa di Giorgio Panariello: villa elegante immersa nel verde

Una guida infallibile per scegliere la vernice giusta in casa

Leggi anche
Contents.media