Mobili fai da te stile Shabby: come rinnovare vecchi arredi

I passaggi e la tecnica da seguire per rinnovare mobili "fai da te" in stile Shabby.

Lo stile Shabby rappresenta una tendenza d’origine inglese che prevede, come caratteristica principale, un’aria “invecchiata” nell’arredamento. Per arredare casa in stile Shabby e renderla accogliente è possibile anche riutilizzare vecchi mobili e dare loro una nuova vita. Come realizzare dai mobili fai da te stile Shabby?

Mobili fai da te stile Shabby

Lo stile Shabby è legato al concetto del riciclo: mobili o arredi che sembrano ormai inutilizzabili, possono essere rivisti e modificati, con il “fai da te”, per evitare sprechi e dare vita a nuovi oggetti.

La tendenza d’arredamento Shabby prevede, come materiale principale, il legno. Il legno, infatti, è in grado di “trasformarsi” e apparire appositamente più trasandato, senza perdere raffinatezza ed eleganza.

mobili shabby fatti in casa

La tecnica Shabby

Far rivivere vecchi arredi non è difficile e possono farlo tutti, basta conoscere la tecnica da seguire passo per passo.

La prima cosa da fare è procurarsi un vecchio mobile in legno, che sia un comodino o una credenza. Servirà passare la superficie del mobile con una carta apposita, la carta abrasiva: quest’operazione permetterà di levigare i contorni, eliminare la vecchia pittura e rendere la superficie omogenea.

Se necessario, è possibile passare un’altra mano di carta abrasiva. Dopo questa prima operazione, serve passare un prodotto apposito per livellare la superficie e renderla liscia: lo stucco per il legno.

arredi fai da te shabby

Dopo lo stucco, è bene utilizzare un fondo per legno: in questo modo i pori verranno ricoperti e la nuova tintura verrà stesa più facilmente.

Stesura del colore

Dopo aver preparato appositamente il mobile, si passa alla stesura della nuova tinta.

La migliore tipologia per un mobile in legno è la pittura acrilica. I colori maggiormente utilizzati nell’arredamento in stile Shabby sono i colori chiari e neutri: bianco, color panna, avorio.

In seguito alla scelta della pittura, si può procedere con la stesura del colore: non è necessaria una stesura perfetta, anche perché il mobile deve avere un aspetto trasandato. Una sola mano di pittura andrà più che bene per renderlo un perfetto arredo in stile Shabby.

Asciugata la pittura, mancano ancora due passaggi da eseguire per terminare l’opera.

Prima di tutto, passare nuovamente la carta abrasiva per creare striature tipiche di un mobile invecchiato che ha perso colore, successivamente, un ultimo passaggio. Per completare il lavoro sarà necessario utilizzare un fissante per tinture: grazie al fissante il mobile sarà in grado di durare nel tempo e mantenere l’aspetto ottenuto.

Arredi che non devono mancare

Anche se l’aspetto principale di questa tendenza è apparire “trasandata“, la cura dei dettagli è rilevante al fine di creare un ambiente confortevole ed elegante.

fai da te: mobili shabby

Tra i mobili che non devono mancare in una perfetta casa in stile Shabby da posizionare nei punti più strategici, abbiamo: le credenze, mensole, un baule in legno (da utilizzare come contenitore) e un tavolino decapato.

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cantinette vino da incasso: come scegliere le migliori

Docce walk-in: idee e considerazioni da conoscere

Leggi anche
Contents.media