Prevenire gli scarichi bloccati: cosa occorre sapere

Ecco cosa dovete sapere per evitare che gli scarichi di casa vostra si intasino inutilmente.

Come prevenire gli scarichi bloccati in casa? Se gli ultimi due anni ci hanno insegnato qualcosa, con la carenza di carta igienica e il numero crescente di persone rimaste a casa (volontariamente o involontariamente), è che ci sono molti modi in cui uno scarico può bloccarsi.

Dallo scarico di oggetti non sciacquabili nel water al versamento di grassi e oli nel lavello della cucina, gli idraulici di tutto il Paese sono stati sicuramente impegnati negli ultimi tempi a liberare gli scarichi gravemente intasati.

Il fatto è che molti di questi intasamenti potevano essere facilmente evitati. Ecco cosa dovete sapere per evitare che gli scarichi di casa vostra si intasino inutilmente. Dai consigli su cosa NON mettere nello scarico ai suggerimenti per una manutenzione efficace, continuate a leggere per evitare che i vostri scarichi si otturino di nuovo!

Come prevenire gli scarichi bloccati in casa

Cosa non buttare nel water

Negli ultimi anni, a causa della carenza di carta igienica, molte persone si sono rivolte a prodotti alternativi, come salviette umidificate, fazzoletti e asciugamani di carta, per poi gettarli nel water. È comprensibile che le persone lo facciano, certo. Dopotutto, molti prodotti a base di salviette umidificate dichiarano di poter essere gettati nel water. Ma non è passato molto tempo prima che le stesse persone scoprissero che lo scarico di prodotti di carta non igienica è uno dei modi più semplici per ostruire lo scarico.

In pratica, la carta igienica è stata progettata appositamente per rompersi quando entra in contatto con l’acqua. Prodotti come i prodotti igienici e, sì, anche le salviette “sciacquabili” contengono spesso plastica e altri materiali che attirano l’acqua; non si decompongono così facilmente e possono causare l’intasamento delle tubature.

come Prevenire gli scarichi bloccati

Cosa non mettere nel lavandino

Così come ci sono alcuni oggetti che non sono adatti allo scarico del water, ci sono anche particolari oggetti o materiali che non dovrebbero essere svuotati nel lavello della cucina. Il primo e più importante è l’olio da cucina. Il detto “olio e acqua non si mescolano” non è mai stato più appropriato. A differenza dell’acqua, che si muove liberamente nel sistema di drenaggio, oli, grassi e unto si attaccano alle tubature. Quando le tubature si congelano, gli oli si solidificano e, accumulandosi, formano un’ostruzione. Tale ostruzione è in gran parte impenetrabile senza l’aiuto di un getto d’acqua ad alta pressione.

Anche i residui e le particelle di cibo possono causare l’intasamento delle tubature, soprattutto i prodotti non biodegradabili che non si decompongono. Se avete una lavastoviglie, anche le particelle di cibo lasciate sui piatti possono incastrarsi nei tubi di scarico della lavastoviglie.

Mantenete lo scarico della doccia pulito e sgombro

I capelli e la schiuma di sapone sono due dei principali colpevoli dell’intasamento dello scarico della doccia. La schiuma del sapone e dello shampoo può diventare piuttosto grassa una volta che gli oli e la sporcizia presenti nei capelli e sul corpo sono stati lavati via, e può rivelarsi piuttosto difficile da decomporre. I capelli possono anche finire nello scarico, accumularsi nelle tubature e causare un intasamento.

L’installazione di un copriscarico è un modo efficace per catturare e ridurre al minimo la quantità di capelli che finiscono nello scarico. Per ridurre il rischio, ogni due o tre mesi versate nello scarico un po’ di aceto e bicarbonato di sodio. Lasciate riposare per almeno mezz’ora: questo aiuterà a rompere l’accumulo e a evitare che lo scarico si blocchi ulteriormente.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Redazione Online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Idee geniali per riporre pentole e padelle in cucina

La condensa sul tetto di casa: cos’è e perché si verifica

Leggi anche
Contents.media