Home » Fai da te e bricolage » Profumare naturalmente la casa

Profumare naturalmente la casa

Il profumo, dal latino per fumum, è stato fin dall’antichità un modo per mettersi in contatto con un mondo di odori che evocano un senso di connessione col tutto, con l’ambiente che ci circorda, basti ricordare che nell’antichità l’incenso veniva bruciato nelle chiese per mettersi maggiormente in contatto col divino, col mondo spirituale.
Oggi il rituale è rimasto lo stesso ma a cambiare sono state le essenze che le industrie utilizzano per creare questi profumi. Un modo per ovviare agli inconvenienti di un profumo artificiale e contenente sostanze dannose per l’ambiente e la nostra salute è farci da noi il nostro profumo. Prima di tutto ci serve un erogatore meccanico a spray, di 60 ml, vetro marrone. Il vetro è meglio perchè è una sostanza inerte, che non modifica la composizione chimica dell’acqua profumata che vogliamo creare. Ci serviranno:
1- acqua oligominerale
2- glicerina
3- succo di aloe
4- un emulsionante, come il poliglyceril-10-laurato o una molecola affine, sempre un estere poliglicerico
5- oli essenziali puri

Ad esempio, un profumo buonissimo, con concentrazione del 2% (quindi leggera e non stucchevole) lo possiamo ottenere miscelando 40 ml di acqua oligominerale con 1 cucchiaio di glicerina pura F.U. (si compra in Farmacia), 1-2 cucchiai di succo di aloe, 1 cucchiaino di emulsionante e quindi gli oli essenziali, 20 gocce di OE di rosa e 40 gocce di OE di lavanda (20 gocce corrispondono ad 1 ml). Chiudere, agitare per bene e quindi spruzzare 1 – 2 volte nell’ambiente. Abbiamo fatto un profumo del tutto analcolico (l’alcool, o etanolo, è un solvente ed è neurotossico) che possiamo anche spalmarci addosso. Essendo privo di conservanti, va usato in poco tempo e messo in frigo.

Posa in opera del linoleum in fai da te

Come prendere le misure con esattezza

Lascia una recensione

1000
  Sottoscrivi  
Notificami
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.