Come appendere correttamente i quadri in casa

Ecco alcune brevi linee guida da seguire e che vi aiuteranno in modo efficace.

Come appendere correttamente i quadri in casa? L’arte appesa al muro nel modo sbagliato è come un personaggio di un film che indossa una pessima parrucca. È difficile non vederla e si vorrebbe tanto poterla strappare via, sapendo che tutto sarebbe molto meglio senza.

Non rovina l’esperienza, ma distrae terribilmente.

Quando eravamo piccoli, le opere d’arte erano sempre molto alte, occupavano sempre 1/4 della parete e bisognava praticamente allungare il collo per vederle. Questa tendenza è ancora in atto. Ecco alcuni consigli generali.

Come appendere correttamente i quadri in casa

1. Dovrebbero essere “all’altezza degli occhi”, ma non se i vostri soffitti sono molto bassi (tipicamente 8-9 piedi) e non se siete molto alti. Se la parete fosse tagliata verticalmente in quattro sezioni (dal basso verso l’alto), l’arte dovrebbe trovarsi nel terzo quadrante (a partire dal pavimento).

2. Se si tratta di una collezione di opere d’arte, è necessario trattare l’intera collezione come un unico pezzo, e iniziare e fermare l’opera dove ha più senso, come se fosse una sola.

3. Coinvolgete la maggior parte possibile della parete e orientate la collezione secondo la forma della parete. L’ultima cosa che volete è che la vostra arte appaia piccola piccola su una parete grande. Non sembra intenzionale e non fa apparire la vostra arte al meglio.

L'”altezza degli occhi” di ognuno di noi è diversa perché siamo tutti di altezza diversa, quindi questa regola non si applica più di tanto. Le gallerie hanno una regola per cui il centro dell’opera deve essere all’altezza degli occhi o qualcosa del genere e spesso funziona, ma se non c’è nessun mobile al di sotto, potrebbe essere necessario abbassarlo. Non abbiate paura di abbassarvi.

Considerate lo spazio che dovete riempire (da sopra una credenza al soffitto), quindi posizionatelo a 6″ – 8″ sopra il mobile (se è abbastanza grande) e vedete come vi sembra. L’opera d’arte e il mobile devono essere in relazione l’uno con l’altro e abbastanza vicini da coinvolgere l’intera parete come un’unità. Spesso, se c’è un enorme spazio in mezzo, il risultato sarà disarticolato.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Redazione Online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le migliori attività per una pausa rigenerante

Come migliorare l’aspetto del frigorifero

Leggi anche
Contents.media