Home » Arredamento » Come arredare un loft di 50 mq: consigli e idee

Come arredare un loft di 50 mq: consigli e idee

Stai per trasferirti in un nuovo appartamento e sei alla ricerca di idee su come rendere la tua casa accogliente e confortevole? Ecco alcuni preziosi suggerimenti e valide idee su come arredare un loft di 50 mq.

Cosa rende particolare questa tipologia di appartamenti? I loft non possiedono alcuna parete divisoria. Si tratta quindi di ambienti unici, ovvero open space. Da anni, i monolocali sono tra le formule abitative più gettonate da giovani single e coppie. Infatti, si tratta di strutture economiche e intime.

Per via delle dimensioni ridotte, però, l’operazione di arredamento potrebbe rivelarsi problematica. Se si ha poco spazio a disposizione, infatti, può essere difficile trovare il giusto posto per ogni elemento. La soluzione funzionale del loft è rappresentata proprio dai suoi spazi aperti. Gli ambienti unici garantiscono un respiro più ampio all’intero appartamento. I movimenti sono più flessibili e agevolati dalla compenetrazione degli ambienti.

loft soppalco

Arredare un loft di 50 mq: la divisione delle zone

Uno dei principali aspetti da considerare riguarda la gestione dello spazio all’interno dell’appartamento. Spesso, si ricorre alla costruzione di un soppalco per sfruttare le altezze. In quest’area si può realizzare uno studio, con scrivania e poltrone, oppure la camera da letto, posizionando letto e armadio. Fondamentale è la suddivisione ideale del loft in tre zone: zona giorno, zona filtro e zona notte.

Zona giorno

Si tratta dello spazio che comprende l’ingresso, la cucina e il soggiorno. Questi ultimi due ambienti possono essere un tutt’uno, per salvare altri mq. Tra gli arredi indispensabili di questo ambiente ci sono gli elettrodomestici, come il piano cottura, il frigo e il forno.

sala da pranzo

Non dovranno mancare, ovviamente, tavolo e sedie. Trattandosi di uno spazio piccolo, un trucco furbo sarebbe la scelta di un tavolo a ribalta e sedie pieghevoli. Infine, si potrebbe utilizzare il divano a mo’ di elemento divisorio tra cucina e salotto.

Zona filtro

Questa area comprende un corridoio, o disimpegno, eventualmente collegato a un piccolo ripostiglio. Per quanto riguarda il bagno, per motivi di spazio è preferibile scegliere di installare la doccia, anziché la vasca. Inoltre, installare la colonna del lavabo potrebbe appesantire ulteriormente l’ambiente. Un pratico suggerimento è quello di scegliere i sanitari sospesi. Così facendo, si potrebbe sistemare sotto al lavabo un mobile, all’interno del quale mettere la biancheria o tutti i prodotti di bellezza.

ingresso

Dal punto di vista strutturale, questo ambiente potrebbe essere ricavato con pareti in cartongesso o divisori mobili. La cosa fondamentale è che la zona filtro si trovi distante dall’ingresso. Il suo ruolo consiste nel separare l’area giorno e quella notte. L’utilizzo di questo spazio, se ben ponderato, potrebbe essere decisamente vantaggioso.

Ad esempio, si potrebbero sfruttare le rientranze posizionando un armadio in cui riporre detersivi e prodotti per la pulizia. Oppure, inglobare una lavatrice. Non solo: in alternativa lo si potrebbe utilizzare per ricavare un guardaroba aggiuntivo, da usare per il cambio di stagione.

Zona notte

Si tratta dello spazio del loft dedicato al riposo e al relax. Questo ambiente comprenderà una camera matrimoniale o due stanze indipendenti, a seconda del rapporto tra coinquilini. Nel primo caso, si potrà posizionare nella stanza un armadio a tutta altezza. In questo modo, potremo sfruttare sapientemente gli spazi anche in senso verticale.

camera da letto

Nel caso di convivenza tra amici o familiari, bisognerà ricavare camere singole, più piccole e ben distinte. Quando si hanno a disposizione mq fortemente limitati, si può optare per la scelta di un divano letto.

Spazio agli hobby: zona per le attività preferite

Arredare un loft di 50 mq può rivelarsi un’operazione non semplice. Tuttavia, è importante riuscire a riservare alcuni spazi dell’appartamento ai propri hobby. Se si convive con un’altra persona può capitare di invadere gli spazi dell’altro. Senza contare la difficoltà di mantenere l’ordine.

zona lettura

Per questo, è importante studiare attentamente la realizzazione di un ambiente in cui incorporare tutti gli elementi di cui si ha bisogno. Così facendo, si riuscirà ad allestire un piccolo angolo in cui dedicarsi alle proprie attività preferite. Ad esempio, la scelta di una buona illuminazione e un’alta biblioteca sono elementi essenziali per la zona lettura.

Parola d’ordine: sfruttare gli spazi

Ricorrendo ai giusti accorgimenti, si potrà arredare il proprio loft di 50 mq in modo che sembri più ampio. Non solo: così facendo riusciremo a posizionare in maniera intelligente tutto ciò di cui abbiamo bisogno in casa.

soggiorno

Utilizzare la verticalità per sfruttare lo spazio

In primo luogo, è necessario bilanciare gli spazi a disposizione e sfruttare le altezze. Evitare di sprecare preziosi centimetri in ogni parte degli ambienti, ci aiuterà a guadagnare metri da sfruttare. Se il loft è dotato di soffitti molto altri, potremo scegliere armadi contenitivi a tutta altezza. Questi ultimi potranno essere utilizzati come soluzione, in caso di assenza di ripostiglio.

armadio

Inoltre, nel caso in cui sia possibile, potremo impiegare la verticalità dell’appartamento per la realizzazione di un soppalco. A seconda dei nostri gusti e della conformazione del loft, potremo utilizzare la zona come ufficio, camera da letto o angolo lettura.

Le soluzioni di design contemporaneo propongono di allestire lo spazio sfruttando la suggestiva vista dell’ambiente circostante. Ad esempio, si potrà optare per un’elegante vasca da bagno sul piano soppalcato.

loft soppalco

Se il budget che si ha a disposizione è limitato, potremo scegliere un soppalco già pronto. Molti negozi di arredamento, infatti, li propongono in vendita ai propri clienti. I modelli sono numerosi, perfettamente adatti per venire incontro a gusti ed esigenze diverse.

Per collegare il piano terra a quello soppalcato, potremo optare per le scale di materiale e colore che più si intonano al nostro loft di 50 mq. Nel caso di uno stile semplice e classico, la migliore scelta propenderà per il legno. Se amiamo lo stile industriale, invece, potremo scegliere tra una gamma di materiali più tecnici e moderni.

La scelta dei mobili

Quando scegliamo di arredare un loft di 50 mq, un aspetto indispensabile da considerare riguarda i mobili. Infatti, è importante che i mobili siano commisurati nel giusto modo all’ampiezza degli spazi a disposizione. Così facendo, non rischieremo di rendere la percezione dell’ambiente ancora più ridotta.

Prima di tutto, è necessario valutare la posizione di mensole, librerie e scaffali. Si potrà scegliere tra l’ingresso dell’appartamento o nel passaggio verso il bagno o la cucina. In ogni caso, bisogna porre un occhio di riguardo alle loro dimensioni.

libreria

Un pratico consiglio è quello di scegliere mobili salva-spazio. Tra questi ci sono i letti contenitore, in cui riporre vestiti, piumoni e cuscini. Oppure, come abbiamo visto, divano letto e tavolo e sedie pieghevoli. Infine, una soluzione decisamente di tendenza è rappresentata dalla libreria bifacciale. Questa struttura accoglierà non solo libri e volumi, ma anche gli oggetti più utilizzati, aiutandovi a mantenerli sempre in ordine e a portata di mano.

Palette cromatica: quali colori scegliere

Per arredare un loft di 50 mq, la scelta dei colori è fondamentale. Infatti, le varie cromie influenzano la percezione visiva, rendendo l’appartamento più o meno spazioso. Totalmente banditi i colori troppo scuri. Il rischio sarebbe quello di restringere gli spazi, rendendo le stanze più piccole di quanto già non siano.

Per quanto riguarda soffitto e pavimento, il consiglio è di optare per tinte chiare. In questo caso, il bianco è un evergreen ma anche le tinte pastello sono molto gettonate. Per il materiale del pavimento, si può scegliere un parquet o un laminato. Queste superfici, infatti, conferiscono al loft un senso di calore, accoglienza e intimità.

cucina

E l’illuminazione? Anche l’installazione delle luci è un aspetto fondamentale da considerare nell’arredamento di un loft di 50 mq. Procedendo nel giusto modo, infatti, si può riuscire a far sembrare la casa molto più spaziosa. In particolare, un consiglio decisamente utile è quello di ricorrere a luci propagate dall’alto, dal basso e dai lati.

Tra gli accessori indispensabili per la giusta illuminazione, infine, anche superfici trasparenti, che rendono l’ambiente più leggero. Infine, un gioco di specchi potrà ingannare l’occhio, facendo risultare il loft molto più grande.

Cosa fare nel caso in cui non sia possibile modificare il colore delle pareti e si disponga già di mobili, di colore scuro? Tranquilli, non disperate. Si potrà sempre ricorrere alle tende e ai tessuti per illuminare gli ambienti.

In questo caso, sarà più fondamentale che mai la scelta degli accessori e dei tappeti. Giocare con i colori aiuterà a rendere l’ambiente unico e originale, conferendo al vostro loft una grande personalità.

illuminazione

Arredare un loft di 50 mq: gli errori da evitare

Infine, quali sono gli sbagli da non fare mai quando scegliamo di arredare un loft di 50 mq? Riepiloghiamoli qui.

Nella scelta dei mobili, evitare strutture eccessivamente grosse e ingombranti. Queste, infatti, ridurranno gli spazi e renderanno la mobilità all’interno dell’appartamento molto più difficoltosa. Nella loro sistemazione, inoltre, dovremo evitare di addossare i mobili contro le pareti. Molto meglio sarebbe porli nello spazio centrale del loft. Oppure, li si potrà posizionare a ridosso di una parete appositamente attrezzata. Allo stesso tempo, questa servirà per separare la zona giorno e quella notte del nostro appartamento.

Per quanto riguarda la scelta dello stile, è assolutamente sconsigliato mixare tendenze diverse tra loro. Questo, infatti, potrebbe provocare confusione, disorganizzazione e dare l’impressione che si sia appena effettuato il trasloco. Molto meglio scegliere il proprio stile preferito e utilizzarlo per arredare l’intero loft di 50 mq.

Altrettanto importante, viste le dimensioni ridotte dell’appartamento, è la presenza degli oggetti. Puntare all’essenzialità sarebbe preferibile, per evitare l’accumulo di accessori superflui e ingombranti.

Quando si convive, la ripartizione delle zone è fondamentale per rispettare la privacy e gli spazi dei coinquilini. Per questo, lo studio della capacità contenitiva degli arredi serve a rendere la vita più funzionale e confortevole per tutti, all’insegna dell’armonia.

armadio 2

Scritto da Laura Bellucci
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Stanza dei giochi per bambini: come renderla straordinaria

Colori caldi per tinteggiare casa: quali scegliere e perchè

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.