Home » Arredamento » Come arredare un bagno piccolo: illuminazione, colori e mobili

Come arredare un bagno piccolo: illuminazione, colori e mobili

Con i giusti accorgimenti e le scelte più intelligenti, scoprirete come arredare un bagno piccolo.

Arredare una casa può essere più difficile di quanto si pensi. Infatti è necessario tenere conto della giusta ripartizione degli spazi in ogni ambiente. Quando si arriva al bagno, molto spesso, ci si accorge di aver sottovalutato la sua importanza, soprattutto, in termini di spazio.

Advertisements

Cosa fare allora? Ecco alcuni consigli per valorizzare e capire come arredare un bagno piccolo senza dimenticare, però, il design e lo stile.

Come arredare un bagno piccolo

Il bagno è un ambiente fondamentale nella propria abitazione, molto spesso lo spazio a disposizione per questa stanza, però, non è molto. Non disperate, la soluzione c’è: con i giusti complementi d’arredo, colori adatti e luci tattiche, il gioco è fatto.

I sanitari

Questi elementi sono essenziali in un bagno. Wc, bidet, doccia o vasca, ovviamente, non possono mai mancare. Ma come farli entrare in un bagno di piccole dimensioni?

In commercio vi sono diversi tipi di sanitari e, alcuni di questi, sono molto compatti, adatti proprio per gli spazi piccoli. Bisogna giocare sulla profondità e sulle distanze tra un sanitario e l’altro. Considerando che è necessario tenere un passaggio obbligato di almeno 55 cm, allora è necessario rinunciare alla profondità, scegliendo sanitari con una massima profondità di 50 cm. Se il bidet non è essenziale allora si può optare per soluzioni integrate nel wc, ad esempio, l’idroscopino.

Anche sul lavabo bisogna stare attenti, infatti, scegliendone uno che abbia la profondità massima di 45 cm si potrà ricavare altro spazio per i ripiani. Ricordiamo che la scelta di un sanitario è essenziale. Per questo motivo si può optare per modelli che non utilizzano supporti. I cosiddetti “sanitari sospesi” sono in grado di creare molti altri spazi utili da utilizzare a proprio piacimento.

Un’altra domanda importantissima è “vasca o doccia”? Se lo spazio è piccolo ma la vasca era già lì, perché disfarsene allora? La si può ripristinare oppure scegliere di realizzare una cabina doccia su questa. In tale modo sarà possibile ricavare una vasca-doccia adatta per ogni evenienza ed esigenza di relax.

sanitari sospesi

I rivestimenti

Un bagno piccolo, per essere grande nel suo risultato, deve farsi forza su tanti piccoli dettagli. I rivestimenti, ad esempio, sono fondamentali. Questi devono essere chiari e continui. Utilizzando la resina, il pavimento potrebbe non avere l’interruzione data dalle fughe delle piastrelle. Una soluzione di continuità, quindi, potrebbe risolvere il problema dello spazio. Se, invece, si vuole optare per le tradizionali piastrelle, allora l’effetto chiaro scuro potrebbe aiutare la stanza ad acquistare una giusta luminosità.

Un piccolo trucco per aumentare la sensazione di ampiezza nel bagno è lo specchio. Utilizzando specchi enormi, magari a tutta parete, riusciremo a dare un maggiore senso di profondità alla stanza. È importante, però, che questi siano sempre all’ingresso del bagno, altrimenti serviranno a poco. Gli specchi sono belli da vedere e in bagno, ovviamente, trovano sempre grande utilità. Una parete a specchio, ad esempio, può alimentare l’aspetto scenografico della stanza.

bagno piccolo

Organizzare gli spazi

In un bagno piccolo ogni parete, spazio o angolo, è fondamentale. Per poter ricavare spazio, creare mensole, nicchie incavate nel muro, serve solo molto ingegno e, molto spesso, poco denaro.

Ricavare negli spazi che pensavamo persi, in un bagno piccolo, diventa essenziale. Al di sopra del bagno, ad esempio, è possibile salire di altri 50-60 cm, creando degli armadietti a scomparsa, magari rivestiti in legno o con lo stesso colore del rivestimento. Se, invece, si vuole optare per qualcosa che sia “a vista” allora vanno bene anche delle mensole.

Le nicchie sono fondamentali. Se ci sono dei muri inutilizzati, magari dietro la porta battente, si possono creare degli spazi, proprio all’interno del muro, in grado di contenere oggetti o creare altre scene di design ricercato. Puoi anche ricorrere a scatole decorative per conservare tutti i tuoi accessori in modo ordinato sulle mensole o negli armadi. Il tutto, ovviamente, in pochi metri quadrati.

bagno piccolo soluzioni

L’illuminazione

Anche l’illuminazione è essenziale negli spazi piccoli. Bisogna, nel caso di un bagno piccolo, prediligere sempre la luce naturale, valorizzare ogni finestra, anche se piccola, dandole il giusto spazio che merita.

Per quanto riguarda l’illuminazione artificiale, invece, è bene puntare sul led, sui faretti incassati, cercando di dare maggiore importanza alle zone in cui ce n’è bisogno. In particolare si parla della zona relativa al lavabo e all’ingresso. Una piccola chicca per la doccia? Utilizzando dei led colorati è possibile usufruire dell’effetto “cromoterapia” anche in un bagno piccolo. Il costo è ridotto ma l’effetto scenografico è stupendo.

illuminazione bagno

Prima di procedere con l’acquisto dell’arredo, assicurati che le misure prese siano corrette. Il bagno, infatti, è già piccolo e una scelta non azzeccata potrebbe renderlo invivibile! Qui, una guida per non sbagliare.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come educare un cane a vivere in casa: tutti i consigli

Arredo urbano: cos’è, curiosità ed esempi

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.