Come decorare in stile minimalista: una casa semplicemente bella

Un design pulito, calmo e risolutivo.

Lo stile minimalista è spesso frainteso come freddo, noioso o impersonale. In realtà, questa estetica snella è semplicemente efficiente e propositiva. Evitando il disordine e gli ornamenti inutili, le case minimaliste sottolineano ciò che è più importante per il proprietario di casa, utilizzando forme semplici, colori essenziali e materiali eleganti per ottenere spazi funzionali ed eleganti.

Anche nelle giornate festive può dare il meglio di sé ed essere semplicemente straordinario.

Influenzato dal movimento utilitaristico Bauhaus tedesco e dalla semplicità degli stili di design scandinavo e giapponese, il minimalismo fornisce un’alternativa più tranquilla agli interni troppo accessoriati. Il minimalismo crea un’atmosfera tranquilla nei salotti o nelle camere da letto e dà alle cucine e ai bagni un aspetto pulito e moderno.

Anche se è progettato per apparire senza sforzo, la decorazione in stile minimalista è altamente intenzionale e può essere difficile da realizzare. Impara di più sulle sue caratteristiche chiave e scopri i trucchi per ottenere un look pulito senza sacrificare la personalità.

Elementi di design minimalista

Il mantra del minimalismo è “meno è più”, spesso attribuito all’architetto e designer di mobili Ludwig Mies Van Der Rohe. Ogni elemento in una stanza dovrebbe avere un posto e uno scopo, il che significa che spesso non troverai molti oggetti superflui o dettagli decorativi inutili nelle case minimaliste.

L’organizzazione intelligente è essenziale, e l’archiviazione è in genere semplificata o nascosta per evitare il disordine visivo. Sui mobili e gli accessori, linee pulite e forme semplici aiutano a mantenere un aspetto snello. L’effetto complessivo di una stanza minimalista è generalmente aperto e arioso, con un’enfasi sulla luce naturale e un sacco di respiro.

Gli schemi di colore minimalisti spesso iniziano con una base neutra, ma non si limitano alle tonalità del bianco. I neutri tra cui grigio, tortora, nero e toni del legno sono comunemente usati nei progetti minimalisti. Con la giusta applicazione, le tonalità tra cui rosa blush, verde e blu possono servire come colori d’accento smorzati. La chiave è quella di mantenere la tavolozza dei colori perlopiù monocromatica con solo lievi variazioni in ombra e tono.

arredamento stile minimalista

Come decorare in stile minimalista

Per abbracciare un’estetica minimalista, inizia con un progetto pulito e ordinato. Rimuovi o conserva tutti gli elementi non necessari, e considera la pittura le pareti in una tonalità neutra. Usa il colore delle pareti come base per la tua combinazione di colori, e incorpora un colore d’accento o altri neutri in diverse intensità per creare un sottile interesse visivo. Opta per colori solidi e stampe tenui piuttosto che per modelli audaci e appariscenti su tappeti, tappezzeria e altre superfici.

Tutti i mobili dovrebbero essere comodi, funzionali e di dimensioni adeguate alla stanza. Se hai poco spazio, prendi in considerazione mobili con contenitori nascosti o caratteristiche multiuso per risparmiare spazio. Limita gli accenti decorativi a pochi pezzi d’impatto, come uno specchio sovradimensionato, una pianta scultorea o un pezzo di opera d’arte astratta. Per evitare che un design minimalista sembri troppo sterile, incorpora materiali naturali come legno, pietra, iuta, lana e lino per aggiungere consistenza.

Nel complesso, l’obiettivo è un ambiente riposante e ben progettato che sia bello nella sua semplicità.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I migliori oggetti della casa da riciclare e vendere

Recupero architettonico: cos’è e come sfruttarlo

Leggi anche
Contents.media