Come pulire l’argento in casa: consigli e idee

Come pulire l'argento in casa parte integrante della nostra vita quotidiana con metodi naturali come il bicarbonato di sodio e l'aceto.

L’argenteria è parte integrante della nostra vita quotidiana: ad essa può legarsi un ricordo passato, oppure può semplicemente essere un motivo d’arredo per abbellire la nostra casa. Per quanto prezioso questo materiale possa essere, è altrettanto vero che si tratta di qualcosa di delicato e che ha perciò bisogno di cura e pulizia.

Vediamo come farlo al meglio.

Come pulire l’argento in casa?

Quando notiamo che il nostro gioiello, cornice o posata appare poco lucida e opaca, significa che è ora di entrare in azione. Non tutto è perduto infatti: possiamo far tornare la nostra argenteria brillante e lucida come un tempo. Ecco alcuni modi per farlo.

Come pulire l’argento in casa con l’uso dell’aceto

L’aceto è un alleato fedele nelle pulizie domestiche e torna nuovamente ad essere utile anche per la pulizia del nostro argento. In particolare, consigliamo di utilizzare l’aceto bianco o l’aceto di alcol.

Dunque, prendiamo un contenitore pieno di aceto nel quale procederemo a immergere la nostra argenteria. A questo punto, lasciamo in riposo per un’ora. A termine del periodo d’azione, prendiamo un panno morbido o una piccola spazzola dalle setole delicate per eliminare anche i residui di sporco.

Infine, sciacquiamo il tutto e lasciamo che s’asciughi naturalmente.

Pulire l’argenteria domestica grazie al bicarbonato di sodio

Un altro utilissimo aiutante domestico naturale è senza dubbio il bicarbonato di sodio. Ma come usarlo al meglio per pulire l’argenteria?

Innanzitutto, uniremo acqua e bicarbonato per formare un composto pastoso. Poi, passeremo ad utilizzare questa pasta per strofinare i nostri oggetti in argento. Nuovamente, possiamo servirci di uno spazzolino per rifinire i piccoli dettagli. Infine, si risciacqua e si lascia asciugare.

Bicarbonato di sodio e aceto: la combo perfetta per pulire l’argenteria

Se lo sporco è persistente e i nostri oggetti in argento hanno un alto livello di ossidazione possiamo ricorrere all’unione delle due forze viste in precedenza: bicarbonato di sodio e aceto.

Quindi, passeremo a creare un composto formato da:

  • due cucchiaini d’aceto;
  • due cucchiaini di bicarbonato.

Ne risulterà un impasto infallibile con cui passare a strofinare l’argenteria e renderla di nuovo impeccabile. Comunque, non dimentichiamoci del risciacquo e asciugatura finali.

Come lucidare l’argenteria con prodotti non naturali

In conclusione, abbiamo visto i metodi migliori per rendere nuovamente brillanti i nostri materiali in argento. Ma esistono anche prodotti ideali a questo scopo?

Certo, ci sono in commercio diversi detergenti chimici che possono operare in questo, con prezzi differenti a seconda di qualità e contenuto.

E voi, quale metodo tra questi che vi abbiamo elencato preferite? Fatecelo sapere nei commenti! E se avete bisogno di altri suggerimenti sul fai da te in casa, non perdetevi la sezione apposita del nostro sito!

Scritto da Anna Sinigaglia
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Guida alle residenze reali: interni e design

Gli elementi di design per avere una cucina sana e funzionale

Leggi anche
Contentsads.com