Guida alle residenze reali: interni e design

Dai palazzi privati risalenti alla dinastia dei Tudor agli incantevoli cottage di campagna, ecco le dimore non proprio umili che la famiglia reale ha chiamato casa.

Le residenze reali sono innumerevoli e stanno suscitando molta curiosità. La morte della Regina Elisabetta II, avvenuta l’8 settembre scorso, ha suscitato un’ondata di cordoglio in tutto il mondo. In modo meno visibile, si è anche messo in moto un intero rimescolamento delle residenze della famiglia reale, man mano che ogni membro assume il suo nuovo ruolo.

Buckingham Palace è stata la residenza ufficiale della Regina a Londra e il Castello di Balmoral, la casa di villeggiatura della Regina dove è deceduta, è stato un appuntamento fisso per il pubblico.

Tuttavia, questo è solo un piccolo dettaglio dell’impressionante portafoglio di proprietà della famiglia reale. Dai palazzi privati risalenti alla dinastia dei Tudor agli incantevoli cottage di campagna, ecco le dimore non proprio umili che la famiglia reale ha chiamato casa.

Le residenze reali: guida agli interni e al design

Buckingham Palace

  • Londra, Inghilterra
  • Chi si trasferisce: Re Carlo III e la regina consorte Camilla (potenzialmente)

Situato nel cuore della capitale, Buckingham Palace è il gioiello della corona delle proprietà reali e il più visitato. Centinaia di visitatori accorrono ogni giorno per trovarsi nelle stesse vicinanze della residenza reale. I quartieri privati del palazzo sono la residenza ufficiale della regina Elisabetta II dal 1936, quando suo padre salì al trono, e si ipotizza che sia la nuova casa del re Carlo III e della sua regina consorte.

La struttura in stile neoclassico è nota come residenza ufficiale londinese dei monarchi del Regno Unito dal 1837, con la regina Vittoria come primo monarca a stabilirvisi.

Castello di Balmoral

  • Aberdeenshire, Scozia
  • Chi lo riceve: Re Carlo III

Quasi una seconda casa per la Regina Elisabetta II, il Castello di Balmoral era l’amato rifugio estivo di Sua Maestà e, giustamente, il luogo in cui morì. Il maestoso edificio, tipico del periodo baronale scozzese, fu originariamente acquistato dal Principe Alberto per la Regina Vittoria nel 1852 e da allora è rimasto una casa estiva per la famiglia reale.

Kensington Palace

  • Londra, Inghilterra
  • Chi si trasferisce: da definire
  • Chi c’è ora: Il Duca e la Duchessa di Gloucester, il Duca e la Duchessa di Kent, il Principe e la Principessa di Kent, la Principessa Eugenie.

La maestosa tenuta, il cui valore è stimato in 740 milioni di dollari, è stata una residenza reale per 300 anni e dal 2017 ospita i Cambridges, il principe William e Kate Middleton, con i loro tre figli nell’appartamento 1A (precedentemente occupato dalla principessa Margaret).

residenze reali interni design e storia

Castello di Windsor

  • Berkshire, Inghilterra
  • Chi lo riceve: Re Carlo III
  • Chi si trasferisce: Probabilmente il Principe William e Kate Middleton

Il Castello di Windsor, spesso chiamato “la Grande Casa”, è il più antico castello abitato al mondo e fa parte del patrimonio reale britannico da quasi mille anni. Il castello fu commissionato da Guglielmo il Conquistatore intorno al 1070 e richiese 16 anni per essere completato.

Frogmore Cottage

  • Windsor, Inghilterra
  • Chi si trasferisce: Nessuno
  • Chi c’è ora: Rimane la casa del principe Harry e Meghan nel Regno Unito.

Frogmore Cottage fu costruito originariamente tra il 1680 e il 1684 e fu la casa della madre della Regina Vittoria. Il rifugio reale, classificato di grado II, divenne in seguito un rifugio per la regina Carlotta e le sue figlie all’inizio del XIX secolo. Più recentemente, è stata la seconda casa del principe Harry e di Meghan Markle.

Altre residenze reali

  • Clarence House
  • Sandringham House
  • Highgrove House
  • St. James’s Palace
Scritto da Redazione Online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come trasformare una stanza nella camera per gli ospiti

Come pulire l’argento in casa: consigli e idee

Leggi anche
Contentsads.com