Buckingham Palace e i suoi interni: le curiosità sulla casa della Regina

Gli interni di Buckingham Palace: quante stanze ha la Regina?

Buckingham Palace, la residenza londinese dei sovrani d’Inghilterra, sorge sul terreno che apparteneva ai monaci di Westminster e nel 1700 divenne la Buckingham House. Il palazzo ha ben 775 stanze, 188 delle quali dedicate al personale. Ci sono, inoltre, 19 camere di stato, 52 camere da letto per ospiti e reali e 78 bagni.

La lunghezza del palazzo è di 108 metri e 120 di larghezza. Come sono fatti gli interni di Buckingham Palace?

La storia di Buckingham Palace

L’edificio venne acquistato da re Giorgio III nel 1762, come regalo per la regina Carlotta, mantenendo però Saint James’s Palace come residenza principale. Sarà con la regina Vittoria, che Buckingham Palace, diviene la residenza dei fissa dei reali di Londra. Nel 1825, con Giorgio IV, il palazzo subì una ristrutturazione con lavori di ampliamento e modernizzazione.

Il progetto degli interni fu affidato, da Principe Alberto, a diversi architetti che presero ispirazione dall’arte Italiana.

Gli interni del palazzo

Dopo aver attraversato il piazzale d’ingresso, dove si svolge il famoso cambio della guardia, si arriva all’imponente entrata della corte ricoperta da una pietra in stile neoclassico. Dopo esser passati per il magnifico ingresso, si trova la Scala Reggia dorata, la Sala della Guardia e il Salotto Verde, conosciuto per i suoi specchi e chiamato così per la seta verde che lo decora.

il palazzo reale di Londra

Si passa poi, alla Sala del Trono decorata con tappezzeria in seta e con un pavimento in parquet coperto da un tappeto rosso.

Palazzo reale di Londra

Il palazzo contiene al suo interno circa 20.000 opere d’arte, molti contenuti sono parte della cos’ detta “Royal Collection” di proprietà della Regina: presso la galleria della regina è possibile visitare le opere e il ricavato delle visite viene donato al Royal Collection Trust che ha il compito di salvaguardare la collezione.

La galleria della regina è collegata all’edificio principale e si tratta della più grande collezione d’arte privata al mondo. Vicino a essa, si trovano le stalle e le scuderie reali e le sale di rappresentanza, dove il sovrano riceve i cittadini, si trovano al centro del Palazzo.

Oltre alla galleria, c’è la presenza di una Pinacoteca con dipinti di pittori tra cui Rembrandt e Canaletto. Segue poi, la Sala da Ballo dove si svolgono cerimonie reali (tra cui le cerimonie d’investitura) e banchetti galanti, questa è la stanza più grande dell’edificio e arriva a 36 metri di lunghezza. La Sala da Pranzo, dove dominano l’oro e il cremisi, può ospitare fino a 600 persone.

La galleria di Buckingham Palace

Al piano superiore dell’ala nord, si trovano l’appartamento privato della Regina e quello del consorte Filippo. Entrambi composti da un soggiorno, una camera da letto e un bagno. L’intero secondo piano del palazzo è occupato dal guardaroba della regina Elisabetta.

La stanza 1844

Tra tutte le stanze del Palazzo reale, ce n’è una a cui solo la Regina Elisabetta e pochi fidati vi possono accedere: la stanza N° 1844. Prende il nome dell’anno in cui è stata decorata in occasione della visita dello Zar Nicola I. La sua collocazione è sotto gli appartamenti di Stato e ci si arriva passando attraverso un salone rivestito in marmo bianco.

E’ il luogo utilizzato dalla regina per registrare i filmati da condividere con i sudditi, quali auguri di Natale. Inoltre, gli incontri con i presidenti degli altri paesi avvengono proprio qui, come per la famiglia Obama.

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La Casa di Elodie: semplicità e comfort per la cantante

Come valorizzare le scale in una casa: idee da provare

Leggi anche
Contents.media