Specchi in corridoio: come posso sfruttarli al meglio?

Gli specchi hanno il potere di creare spazio dove non c'è. Sono in grado di farlo anche in corridoio. Vediamo come si possono sfruttare al meglio.

Gli specchi donano luce e spazio alla nostra casa. Aumentano la luminosità e donano profondità agli ambienti. Restano una valida idea di arredo indoor, se sappiamo disporli.

Come sfruttare al meglio gli specchi nei corridoi

I corridoi, oggi raramente utilizzati in architettura, sono presenti in numerose case.

Non viviamoli soltanto come spazi di passaggio. Sono anch’essi parte della dimora e, quando collocati dopo la soglia d’ingresso, ne rappresentano il primo impatto, il biglietto da visita che lasciamo a parenti, amici e chiunque ci visiti.

Leggi anche: “Modi creativi per usare la tappezzeria in casa

Pianificare la disposizione

specchi-interior

Per banale che sembri, l’accorgimento di tenere a mente le misure dei nostri corridoi è fondamentale. Non è difficile scovare specchi: sia negli showroom di arredamento sia in rete abbiamo una vasta scelta di questi prodotti. Numerosi negozi come, ad esempio, quelli della catena IKEA possono proporci splendidi specchi. Per poterli scegliere, dobbiamo armarci di metro e misurare pareti ed elementi del corridoio, onde evitare di trovarci con superfici incompatibili con la nostra casa.

Il trucco della profondità

Uno dei più diffusi metodi per aumentare – all’apparenza, naturalmente – spazio e profondità in casa è la soluzione del doppio riflesso: su due pareti prospicienti, in un corridoio, installiamo due specchi. Il piano visivo aumenterà in maniera esponenziale, creando l’illusione ottica di un ambiente molto più ampio di quanto non sia.

Per massimizzare l’effetto e abbellire il piano reale e quelli riflessi, sarebbe bene piazzare un tavolino, una lampada elegante o una pianta di fronte a uno dei due specchi.

Lo specchio sul camino

Un’altra valida idea è quella di abbinare uno specchio – incorniciato a dovere – al camino. Il caldo elemento d’arredo è spesso situato al termine del corridoio, centrale rispetto al passaggio. La superficie riflettente posta esattamente sopra la mensola del camino è capace di darci la sensazione che la stanza ove ci troviamo sia più grande, iperestesa se vista dal corridoio.

Evitiamo però di farlo se non possediamo un camino in quanto gli specchi alla fine del corridoio, se non supportano nulla, possono creare l’effetto inverso, ovvero restringerlo fino a farlo apparire angusto e soffocante.

Specchi e illuminazione

specchi-interior

Se il corridoio ha almeno una finestra, collochiamo davanti a essa una superficie riflettente. In tal maniera, non solo daremo modo agli specchi qui posti di riflettere parte del panorama esterno ma avremo anche un comodo diffusore di luce naturale capace di illuminare il corridoio durante l’intero dì, rendendolo più solare e accogliente.

Specchi e cornici

Quando arrediamo i corridoi con degli specchi, sfruttiamo anche le cornici. Molte di esse possono arricchire il colpo d’occhio e decorare in maniera apprezzabile ogni casa. Faremmo bene a preselezionare le cornici sullo stile della nostra abitazione: se viviamo in campagna, all’interno di una casa rustica, possiamo optare per cornici in legno, anche spesse o voluminose. Se invece siamo in città possiamo scegliere il metallo, in stile minimal o industrial, seguendo le ultime tendenze.

Leggi anche: “Miglioramento della casa: fai da te o servizio professionale?

Scritto da Mattia Mezzetti
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come prendersi cura al meglio del proprio giardino: consigli e suggerimenti

Come migliorare la cucina a vista in occasione dell’estate

Leggi anche
Contents.media