Home » Fai da te e bricolage » Consigli per il montaggio di pareti mobili divisorie

Consigli per il montaggio di pareti mobili divisorie

Pareti mobili divisorie: quali scegliere e come montarle
Sicuramente la tipologia dell’ambiente interessato sarà di fondamentale importanza nella scelta della tipologia di parete mobile da installare.
Solitamente in plastica per gli uffici e in legno per gli interni delle abitazioni, devono avere una struttura reggente da fissare a terra e alla parete portante del muro del locale. In genere tale struttura viene installata procedendo con i seguenti passi:
segnatura della superficie in cui si intende posizionare la parete: possibilmente con una matita di rigidità B, con punta morbida e facilmente visibile;foratura della linea a intervalli stabiliti: si fissa una distanza tra i vari fori da effettuare con trapano a percussione e si buca con punte specifiche da muro;foratura della struttura portante della parete divisoria: si applicano dei fori che devono assolutamente combaciare con quelli eseguiti precedentemente sull’ambiente;installazione mediante fisher da muro: consistono in apposite viti di montaggio ricoperte da un rivestimento in plastica semi rigida che serve a "fare presa" sulle superfici irregolari.
In seguito, l’installazione verrà completata posizionando l’interno della parete sulla struttura già fissata all’ambiente (di solito l’applicazione prevede un apposito kit di montaggio a vite o a incastro).
Le pareti mobili divisorie per ufficio, sale conferenze e riunioni, sale cerimonie
Esistono pareti mobili divisorie per ufficio non fissate a terra o a parete da viti, ma soltanto "appoggiate" con appositi piedistalli; in questo caso le pareti sono semi trasparenti e già montate: necessitano soltanto dell’installazione di appositi "piedini" solitamente in plastica o in alluminio; si possono visionare solitamente negli uffici finanziari, nelle sedi di assicurazioni, ecc.
Differente è il caso delle pareti mobili divisorie utilizzate nelle sale conferenze, sale riunioni, o sale per cerimonie; in questo caso, l’ambiente interessato disporrà di una sala molto grande, da suddividere in sale più piccole in base agli eventi ospitati e al numero di partecipanti; qui si utilizzano solitamente pareti in alluminio o plastica, che devono prevedere anche un sistema di scorrimento (posizionato di solito all’interno della struttura portante), che servirà ad aprirle totalmente (nel caso si debba utilizzare l’ambiente completo) o a chiuderle per separare il locale in stanze piccole.
Il sistema di apertura può essere a scomparsa verso il soffitto, a scomparsa laterale o a soffietto (la porta si apre come una fisarmonica).

Livella laser autolivellante: guida all'acquisto

Manfrotto Magic Arm: test prodotto

Lascia una recensione

1000
  Sottoscrivi  
Notificami
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.