Home » Arredamento » Cosa mettere dietro la testata del letto: idee per ogni stile

Cosa mettere dietro la testata del letto: idee per ogni stile

La parete dietro la testata del letto è il punto focale di una camera da letto, perciò, merita tutte le possibili attenzioni. Questa deve essere abbellita e decorata in modo da conferire interesse vivo all’ambiente e far trasudare il carattere della stanza. Se ci pensate, infatti, in una camera da letto tutte le pareti sono impiegate per qualcosa: ce n’è una dove viene riposto l’armadio, un’altra dove si trova la finestra, un’altra ancora dove possono essere posizionati altri mobili come, ad esempio, un cassettone e l’ultima dove viene posizionato il letto.

Se il letto che scegliete per la vostra stanza non è così alto da coprire tutta la parete lascerà una parte di essa spoglia andando a sbilanciare l’estetica finale della camera. Questa, però, può essere arredata nel modo giusto così da avere un risultato che si integra perfettamente con lo stile degli altri elementi della stanza.

Vi state chiedendo come questo sia possibile? Ecco i nostri consigli su cosa mettere dietro la testata del letto.

Cosa mettere dietro la testata del letto

Cosa mettere dietro la testata del letto

Abbiamo già detto che la parete dietro il letto è un punto focale della camera perché è la prima cosa che guarda chiunque vi entri. È proprio per questo che deve essere decorata con cura. Una stanza dei sogni che si rispetti, infatti, abbraccia diverse e stravaganti creazioni che uniscono gusto personale e design. Questo può essere possibile ricorrendo a vari elementi decorativi come quadri, mensole, cornici e molto altro. Se siete alla ricerca di nuove soluzioni per la vostra camera, allora ecco i nostri suggerimenti su cosa mettere dietro la testata del letto.

Mensole a muro

Optare per delle mensole a muro è una delle soluzioni più adatte per decorare la parete dietro il letto in quanto sono economiche, svolgono una funzione estetica e sono molto pratiche. Esistono vari tipi di mensole in commercio con differenti sistemi di aggancio che vi permettono di costruire diverse composizioni a seconda dello stile della vostra camera da letto. Di solito, le mensole sono fatte di legno e hanno una profondità massima di 30 cm e la lunghezza, invece, varia a seconda del materiale. Le mensole più diffuse sono quella a “L” che permettono un migliore ancoraggio alla parete. Sono versatili in quanto si adattano a qualsiasi stile dal classico al minimal a quello provenzale.

Cosa mettere dietro la testata del letto mensole a muro

Nella camera da letto, queste possono fungere da piano d’appoggio per libri, soprammobili o altre decorazioni. Questo sono molto diffuse soprattutto nelle camere dei giovani ragazzi perché permettono di riporvi molti libri (e altri oggetti) e possono essere di vari colori in base al gusto e alla personalità dei propri figli.

Camera da letto in stile minimal

Piccola bacheca

Una valida alternativa alle classiche mensole per arredare la parete sopra il vostro letto può essere una piccola bacheca. Questa è una via di mezzo tra un pensile e una mensola. È un mobile interessante e di piccole dimensioni, così da essere perfetta sopra la testa di un letto. Ne esistono di vari tipi tra cui in legno, in metallo, in plastica o in cristallo.

Una bacheca deve essere posizionata in modo da permetterne una facile pulizia e un accesso facile e rapido così da posizionare e sostituire i diversi oggetti all’occorrenza. Molte persone ricorrono alle bacheche per esibire collezioni, pietre, souvenir, foto o alcuni libri.

testata letto

Carta da parati

La carta da parati è sempre un elemento che può aiutarci quando decidiamo di decorare casa e non sapete cosa mettere dietro la testata del letto. In questi ultimi anni la carta da parati è tornata di moda grazie alla sua tecnologia che le consente di essere progettata e realizzata su diversi materiali in base alle esigenze dei clienti. La carta da parati ha permesso a molti designer di sprigionare la loro fantasia grazie alla sua versatilità in quanto si adatta a tutti gli stili. Questa consente di ottenere un risultato finale personalizzato attraverso un prodotto esclusivo. Una carta da parati per camere da letto può raffigurare disegni astratti, texture dal tono classico, effetti geometrici, piante stilizzate o vere e proprie opere d’arte.

Carta da parati

Boiserie imbottita

Se volete sperimentare con un elemento più sofisticato e meno comune, allora vi consigliamo di scegliere una boiserie imbottita per decorare la vostra camera da letto. Questa può essere considerata sia un decoro che un pezzo di arredamento. Fino a poco tempo fa, la boiserie era utilizzata negli hotel o nelle abitazioni lussuose, ora, invece, vengono sempre di più utilizzate anche in case normali per assicurare un effetto scenico.

Le boiserie sono imbottite e si possono trovare di vari materiali, le più diffuse sono quelle in pelle. Queste possono essere utilizzate direttamente per sostituire la classica testata del letto e non vengono fissate al letto. Quest’ultimo deve essere coordinato al complemento decorativo sebbene si tratti di due pezzi differenti. Il letto essendo staccato dalla boiserie può essere spostato e riposizionato per qualsiasi esigenza.

Boiserie imbottita

Bassorilievo

A quanti di voi non piacerebbe avere un bassorilievo nella vostra camera da letto? Bianchi ed eleganti, i bassorilievi raffigurano scene degli artisti greci e romani. Sono adatti sia per un stile classico che uno moderno. Ci sono modelli, anche, colorati dal tocco etnico e che si adattano a uno stile più frizzante. Nelle camere moderne, infatti, i bassorilievi utilizzati sono in materico e sono composti da materiali diversi e vengono uniti con resine plastiche. Possono essere monocolore per un effetto elegante, mentre se volete dare interesse vivo all’ambiente potreste optare per dei modelli multicolore.

Bassorilievo

Non dimenticatevi dei bassorilievi in marmo di Carrara per uno stile tutto Made in Italy sebbene abbiano un costo elevato. Se volete rimanere in uno stile più “italiano”, allora vi suggeriamo un bassorilievo realizzato in ceramica invetriata dal tocco “robbiano” che viene prodotto artigianalmente vicino Firenze, Savona e Palermo. Questa è adatta per uno stile classico ed è un elemento interessante e prezioso.

Attualmente i modelli più diffusi sono fabbricati in Italia e in Cina con diversi materiali e resine plastiche a un prezzo contenuto. Si trovano nelle forme e nei colori più disparati e si adattano a tutti gli stili delle vostre camere da letto.

Decorazione pittorica

Per decorare una parete non significa necessariamente appendere oggetti perché si può optare per una decorazione pittorica. La parete della vostra camera da letto avrà un aspetto bellissimo e accattivante grazie alle vernici che vengono impiegate con diverse tecniche.

Una fra queste è la spugnatura che è un sistema che vede l’applicazione di una “velatura” decorativa a una parete giù pitturata. La lavorazione con la spugna permette di ottenere effetti pittorici belli e originali in poco tempo e a un costo limitato. Lo stesso vale se volete ricorrere al grassello di calce che può essere steso con una spatola e applicato in diversi strati di colori differenti in modo da creare un risultato affascinante.

Pittura decorativa

Una o più lampade

Le lampade da parete, conosciute come appliques, sono progettate per decorare le pareti. Queste svolgono sia una funzione decorativa che una di illuminazione. Sono un elemento decorativo interessante soprattutto se abbinate a un bel quadro o a un arazzo. In questi anni si trovano lampade che sono state pensate apposta per le testate dei letti e sono una via di mezzo tra un’applique e un quadro. Si tratta di prodotti artigianali che conferiscono un forte carattere alla stanza. Esistono vari tipi di appliques, dalle semplici a quelle più minimaliste.

Lampade appese

Quando si sceglie di decorare una camera da letto con delle lampade è indispensabile pensare alle loro dimensioni. Per garantire un risultato finale coerente, infatti, è giusto che le lampade siano delle giuste proporzioni con la parete. A tal proposito, vi consigliamo, le appliques che si sviluppano in larghezza consentendo di occupare lo spazio in modo orizzontale e si adattano perfettamente alla testata del vostro letto matrimoniale.

Lampade

Esempi di alcuni stili

Gli elementi per decorare parete della vostra camera da sono tantissimi e noi vi abbiamo dato qualche spunto. Ricordatevi che la scelto di uno o dell’altro elemento dipende essenzialmente dal vostro gusto, ma non dimenticatevi che ciò che scegliete deve adattarsi allo stile generale del vostro spazio. Ecco alcuni esempi.

Stile minimal

Per abbellire la vostra camera da letto non serve esagerare, soprattutto se lo spazio è già arredato e avere un budget limitato. Per uno stile minimal, potreste optare per una carta da parati o una composizione di immagini o quadri. Potreste aggiungere un tocco luminoso o un taglio di luce a soffitto. Per quanto riguarda il colore delle pareti, ricordate che i colori chiari massimizzano gli spazi, mentre i colori scuri metteranno in evidenzia il letto e la testata se sono chiari.

Cosa mettere dietro la testata del letto look minimal

Stile classico contemporaneo

Per gli amanti dello stile classico contemporaneo, suggeriamo di decorare la parete con una boiserie in gesso o poliuretano che potreste dipingere a mano. Potreste abbinarla a una testata imbottita o con lavorazione capitonné. Questo stile si concentra sulle cornici e sulle decorazioni strutturali, proprio per questo è meglio non esagerare!

Camera da letto stile classico contemporaneo

Scritto da redazione online

Come illuminare l’ingresso di casa: tipologie di luci

Quale pavimento scegliere per la casa: parquet, laminato, lvt o pvc?

Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.