Home » Fai da te e bricolage » Decorare un mobile con carta da parati: guida e consigli

Decorare un mobile con carta da parati: guida e consigli

Forse non tutti lo sanno, ma decorare un mobile con carta da parati non solo è un processo semplice e divertente ma, se ben eseguito, può dare nuova vita a qualsiasi vecchia cassettiera o complemento d’arredo. Il segreto è farsi trasportare dalla fantasia, tenendo sempre presente l’arredamento circostante: un mobile decorato in maniera discordante rispetto l’ambiente in cui si trova può non essere la scelta ottimale!

Decorare un mobile con carta da parati

Per quanto riguarda l’oggetto della decorazione, si possono scegliere mobili di materiali diversi (legno, plastica e persino vetro) e decorarli con carte da parati di tutti i tipi e di tutte le fantasie.

In questo articolo vedremo quali sono gli step da seguire per decorare un mobile con carta da parati, sia in tessuto non tessuto che in fogli, in maniera impeccabile.
I passi fondamentali da seguire sono i seguenti:

  • Carteggiare le superfici da decorare;
  • Stendere la colla o la pasta adesiva ed applicare la carta da parati sul mobile;
  • Trattare le superfici decorate per proteggerle dai danni del tempo.

mobile con carta

Carteggiare le superfici con cura

Per prima cosa, occorre studiare la superficie del mobile che si sceglie di decorare: se questa è in legno o in plastica, occorre carteggiarla con cura prima procedere con l’applicazione della colla.

Se quest’ultima non aderisce perfettamente, infatti, si possono creare antiestetiche bolle d’aria e la carta può staccarsi con facilità una volta applicata.
Per carteggiare un mobile occorre strofinare della carta vetrata adatta alla specifica superficie fino a quando quest’ultima risulterà grezza e granulosa. Attenzione: è fondamentale scegliere la grana corretta della carta vetrata per non danneggiare il materiale del mobilio prescelto.

Una volta strofinata la carta vetrata, pulire attentamente la zona dalla polvere che si crea passandoci sopra una pezza umida.
Terminato questo processo, è importante lasciare asciugare completamente la superficie prima di procedere con lo step successivo.

carteggiare

Stendere la colla ed applicare la carta

Una volta che la zona sarà completamente asciutta, occorre applicare la pasta adesiva: il procedimento varia a seconda che si decida di utilizzare una carta da parati in tessuto non tessuto oppure una classica in fogli.

Se si opta per una carta da parati in tessuto non tessuto, stendere la colla direttamente sulla zona che si vuole ricoprire utilizzando un apposito pennello o un rullo.

Se invece si utilizza una carta da parati in fogli, si suggerisce di applicare la colla lasciando che questa impregni completamente la sezione ritagliata.
Suggeriamo di non diluire troppo la colla per mantenere invariate le sue proprietà adesive e non danneggiare la struttura della carta da parati.

Concluso questo passaggio, prendere attentamente le misure ed applicare la carta da parati, procedendo con cura sulle singole aree del mobile da coprire.
È importante prestare molta attenzione ad allineare le strisce di carta da parati le une alle altre, senza lasciare spazi ed evitando sovrapposizioni di materiale.
Si consiglia di utilizzare un pennello piatto oppure un rullo per fare aderire bene la carta sulla superficie del mobile.

mobile con carta da parati

Trattamento finale delle superfici tappezzate

Per proteggere la superficie decorata con la carta da parati dallo sporco e dai danni del tempo, è importante stendere un’apposita lacca viscosa e lucidante.
Questi smalti specifici sono facilmente reperibili nei negozi di bricolage e per il fai da te.

In alternativa, ci si può affidare ad una carta lucida adesiva da applicare direttamente sulla superficie decorata e perfettamente asciutta del mobile, prestando attenzione ad evitare le bolle d’aria.

Vi lasciamo infine un ultimo suggerimento: ritagliare la carta da parati mano a mano che si procede può non essere cosa semplice.
È pertanto una buona idea prendere le misure del mobile in maniera preventiva e trasferirle a matita sulla carta da parati, così da poterle ritagliare ed avere tutti i pezzi già pronti e sagomati su misura prima di mettersi all’opera.

Scritto da redazione online

Account Instagram di arredamento: top 5 influencer

Arredamento anni 80, la tua casa in stile vintage

Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.