Cucina piccola? Errori da non fare quando si arreda

Un ambiente dalle dimensioni limitate può facilmente trasformarsi in un incubo, se non si sa come progettarlo. Gli errori da evitare quando si arreda la cucina.

Progettare, riorganizzare o allestire una cucina in un ambiente dalle dimensioni limitate richiede che venga calcolato tutto. Dagli spazi utili fino ai possibili usi di destinazione, bisogna fare in modo che alla cucina non manchi nulla. Come fare? Cucina piccola: gli errori da non fare quando si arreda.

Linee guida per non sbagliare.

Cucina piccola: gli errori da non fare quando si arreda

Anche se ogni cucina possiede precise caratteristiche e ogni persona che la abita i propri gusti personali, ci sono delle scelte di arredamento che sono assolutamente da evitare quando si tratta di un ambiente dalle ridotte dimensioni. Ma quali sono le cose che proprio non si dovrebbero fare in una cucina piccola?

Cucina piccola: gli errori da non fare quando si arreda

Scegliere colori scuri

Come da regola generale, i colori assolutamente da evitare in uno spazio piccolo sono quelli scuri. Scordatevi neri, grigi antracite, verdoni, blu e marroni. Allo stesso modo, sono sconsigliate tonalità di colore troppo cariche come arancione e rosso mattone. Per una cucina piccola prediligere invece tonalità chiare, in grado di donare luminosità all’ambiente e amplificare la percezione dello spazio. Attenzione però: optare solo per pareti chiare non basta. Occorre che siano chiare le pareti, i pavimenti, i mobili, le porte e le finestre.

Non sfruttare l’altezza

Di grande tendenza sono recentemente le cucine sprovviste di pensili. Non sempre però il trend sposa le esigenze specifiche di ogni stanza della casa. Meglio optare per soluzioni che uniscano comfort e funzionalità alle mode di design. Se possedete una cucina piccola, un grande errore è quello di non fruttare le altezze.

Come arredare cucina piccola sfruttando altezza

Perfette soluzioni di cucina realizzate con pensili, organizer, mensole e piattaie. Un’idea da non sottovalutare sono le nicchie. Alternandosi ai pensili e alle mensole, donano un equilibrio bilanciando pieni e vuoti, senza però ingombrare eccessivamente uno spazio già esiguo e non troppo ampio.

Elettrodomestici fuori misura

In una cucina piccola, la combinazione di dimensioni e spazi è da considerarsi attentamente. Per questo motivo è essenziale acquistare elettrodomestici (in particolare il frigorifero) che siano compatti. Non c’è nulla di meno estetico e funzionale di trovarsi ad avere un frigo gigante inserito in una cucina minuscola. Se proprio non potete fare a meno di un elemento dal grande ingombro, il consiglio è quello di puntare su un oggetto di design. In questo caso si porrà l’accento sul singolo elettrodomestico, valorizzandolo.

Accumulare ed esporre

Classico errore di quando si realizza la composizione per una cucina piccola, è quello di non fare i conti con lo spazio a disposizione. Quasi scontata l’idea che si deve evitare l’inserimento di mobili superflui così come di oggetti, utensili e accessori da cucina. Non accumulare e non esporre è indispensabili in una cucina piccola.

Errori da evitare quando si arreda cucina piccola

Ogni oggetto deve avere una sua precisa collocazione, ancora meglio se all’interno di un mobile o un pensile. Spesso si tende ad avere diversi utensili sul piano di lavoro per comodità e praticità. In un ambiente piccolo però, questo comporta un maggior senso di disordine. Meglio quindi pochi oggetti utili e ben riposti.

Rivestimenti a tutta parete

Molto spesso, gli errori più evitabili si commettono già in fase di progettazione. Tendenzialmente, se un ambiente dispone di poco spazio, è consigliabile non rivestire completamente l’intera parete della stanza. Il rischio di far apparire l’ambiente ancora più piccolo è davvero elevato. Preferire al contrario rivestimenti a mezza altezza o, ancora meglio, limitarli agli spazi davvero necessari come potrebbe essere la zona dedicata ai fornelli.

Realizzare un solo piano

Il piano di lavoro è un elemento indispensabile per qualsiasi tipologia di cucina. Se i piani d’appoggio scarseggiano, un’idea può essere quella di creare diversi livelli utilizzabili. Via libera a carrellini, tavolini o piccole isole. Occorre sfruttare massimamente gli spazi e gli angoli vuoti scegliendo elementi gradevoli ed essenziali. Un esempio? Un carrellino della giusta misura risulta perfetto come porta spezie o per disporre le piantine di erbe aromatiche. Questo farà in modo di lasciare libero un pensile, destinandolo a un altro scopo.

Cucina piccola: errori da evitare

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tutti i vantaggi che si ottengono nel cointestare una casa

Colori shabby: i consigli su come abbinare pareti e mobili

Leggi anche
Contents.media