Decorazioni in gesso: arreda casa con le tue creazioni

Vuoi decorare il tuo living in maniera creativa ed elegante? Le decorazioni in gesso possono fare al caso tuo, vediamo come realizzarle.

Un materiale che si presta davvero molto bene ai lavoretti fai da te e alla realizzazione di decorazioni personalizzate è indubbiamente il gesso. Esso è infatti flessibile e versatile, molto adatto ai lavori di bricolage.

Decorazioni in gesso: le caratteristiche

Il materiale si ottiene per disidratazione, polverizzando la pietra da gesso.

In commercio lo si trova in sacchetti da un chilo, per piccoli lavori, o da 20 oppure 40 kg, nel caso in cui lo si voglia utilizzare, ad esempio, per creare decorazioni per la casa.

Il gesso si conserva lontano dall’umidità e, dopo circa 3 mesi, perde affidabilità, divenendo inutilizzabile. Il materiale si usa sempre da solo, mescolato con acqua pulita. Al variare del tipo di lavoro variano le proporzioni dell’impasto: per una stuccatura misceleremo in maniera più solida, per una colatura in stampo lo manterremo più liquido.

Leggi anche: “Soggiorno in stile country provenzale: idee e consigli

Gli stampi

Al fine di ottenere decorazioni, per indoor così come per outdoor, ci si serve solitamente di stampi in silicone. Il materiale viene colato in essi e ne escono decorazioni in gesso con faccia decorata e sfondo piatto; dei bassorilievi.

Se desideriamo ottenere oggetti tridimensionali dobbiamo servirci di uno stampo bivalve. Esso ci darà due parti di una decorazione, una per il fronte e l’altra per il retro. Le due porzioni saranno poi unite assieme, a formare un’unica figura.

decorazioni-in-gesso-text

Maneggiare con cura

Non sottovalutiamo la fase di riempimento, in quanto è delicatissima. Per ottenere decorazioni in gesso prive di imperfezioni dobbiamo eseguirla con cura. Occorre riuscire a essere rapidi nell’azione ma anche precisi.

Procediamo in questa maniera: innanzitutto intingiamo un pennello nella miscela di gesso e poi spennelliamolo all’interno della forma in silicone, in tal maniera evitiamo la formazione di bolle antiestetiche – e talvolta proprio nocive – sulla decorazione terminata.

Al termine di questa operazione riempiamo con cura lo stampo, fino al bordo e anche oltre in un’operazione rapida. Dopodiché, rimuoviamo l’eccesso con una spatola rendendo entrambe le parti – se abbiamo uno stampo bivalve – perfettamente lisce.

Quando si sarà asciugato il gesso avrà preso la forma dello stampo e, grazie alla flessibilità del silicone, potremmo agilmente far scivolare via la forma contenitiva.

Scolpire con il gesso

Le decorazioni in gesso da stampo sono un’operazione alla portata di tutti. Ben più difficile è eseguire sculture in gesso.

Essendo il materiale economico, è possibile sfruttare il gesso per fare pratica di scultura se si desidera inserire in casa opere di questo tipo. In tal caso, però, bisognerà procurarsi un parallelepipedo di materiale e avere a disposizione una vera e propria cassaforma per scolpire.

Data la cura richiesta dall’operazione, è meglio interpellare uno scultore e apprendere le basi dell’arte. Il gesso può essere colorato, una volta asciutto, con tinte acriliche. Anche in questo caso, occorre una manualità fuori dal comune.

Leggi anche: “Come promuovere l’attività da interior designer: strategie efficaci

Scritto da Mattia Mezzetti
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come decorare i piani della cucina senza ingombrare lo spazio

Orto sul balcone di casa: come prendersene cura al meglio

Leggi anche
Contents.media