Piastrelle per una cucina moderna: alcune idee e consigli

Le piastrelle sono un complemento d'arredo capace di coniugarsi con ogni ambiente e soluzione. Vediamo alcune idee per collocarle in cucina.

In un ambiente irrinunciabile come la cucina, è necessario collocare piastrelle adatte. Esse devono essere pratiche, dunque facilmente lavabili dal momento che si trovano in un ambiente ricco di sporco e vapori ma, naturalmente, anche piacevoli da osservare per l’occhio.

A meno che non stiamo volutamente ricercando uno stile un pò kitsch, facciamo attenzione a essere coerenti nello stile e nel colore delle piastrelle. Questo accorgimento è particolarmente rilevante qualora la cucina fosse inclusa in un più ampio open space.

Le possibilità di applicazione sono numerose. Una delle più in voga oggi è quella che porta alla commistione di linee e colori a contrasto; ad esempio accoppiare piastrelle particolarmente estrose – pensiamo a quelle ultracreative, le quali combinano colori forti, come nero e verde acqua arricchite da motivi artistici – con arredi semplici e lineari, in tinta chiara.

piastrelle-nere-azzurre

Idee per una cucina moderna

Ecco alcune idee per portarci a dar vita a una cucina moderna, contraddistinta da luminosità e monocromie, due trend dell’architettura contemporanea per spazi puliti, ordinati ed essenziali.

Leggi anche: “Tavolini in marmo, come contestualizzarli? Idee e consigli

Estetica, gusto personale e materiali

L’arredo della cucina è figlio del gusto di ogni committente. In alcuni casi, la semplice vernice lavabile sostituisce egregiamente le mattonelle, soprattutto in cucine usate poco o per nulla.

Le piastrelle più tradizionali sono in ceramica ma, al giorno d’oggi, molti amano il pratico gres porcellanato o soluzioni più creative – e talvolta fin troppo sperimentali – come vetro, metallo o pareti lavagna.

Black and white, l’immortale

Molte cucine moderne utilizzano piastrelle originali, di forma pentagonale o esagonale, total white e total black assieme, per creare geometrie ipercontrastanti e accompagnare in maniera gradevole le acciaierie.

piastrelle-nere-bianche

Negli stessi colori o affiancando al bianco un blu scuro o un marrone pieno è possibile anche scegliere piastrelle con motivi greci oppure orientali.

Anche la tinta unita funziona molto. In questi casi preferiamo i colori caldi pastello.

Tutto il calore del legno

Una tendenza iniziata qualche anno fa e che sta ancora imperversando è quella del paraschizzi in ardesia. Il materiale non è dei più economici ma la sua combinazione con piastrelle marroni, grigie o in tutti quei colori opaci e intermedi tendenti allo scuro resta elegantissima.

Un budget per ogni piastrella

Quanto costano le piastrelle? Anche il budget è un aspetto che dobbiamo tenere in considerazione. I prezzi di mercato variano a seconda del materiale e delle sue proprietà.

Piastrelle in ceramica monocottura possono costare anche meno di 10 euro a metro quadro, qualora non siano eccessivamente elaborate. Gli altri materiali hanno quotazioni a salire. Gres porcellanato, maiolica, piastrella cotta, marmo, resina, vetro e acciaio sono l’uno più caro del precedente e in grado di dar vita a cucine davvero belle e di design.

Lo stesso risultato, però, resta raggiungibile anche soltanto con una intelligente selezione di piastrelle in ceramica o gres.

Leggi anche: “Nuove tendenze arredo e design 2022/2023: sostenibilità ed eleganza

Scritto da Mattia Mezzetti
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Posate da tavola: le principali tipologie di coltelli da cucina

Come preparare la stanza da verniciare: trucchi e consigli

Leggi anche
Contentsads.com