Potatura dell’ulivo – Meravigliosa pianta da giardino

Strumenti da usare, periodo indicato etc. :ecco come gestire la potatura di questa pianta che non è solo bellissima, ma anche molto utile.

Sono tantissime le persone che decidono di piantare uno o più ulivi nel proprio giardino. Queste piante infatti sono belle da vedere ed estremamente utili, poiché con i loro frutti è possibile produrre olio da mangiare o da impiegare in ricette di bellezze total green. Ecco quindi che chi ha almeno una pianta di questo tipo nel proprio giardino deve sapere bene come coltivarla e portarla.

Motosega – Essenziale per una corretta ed efficiente potatura dell’ulivo

Solitamente quando si decide di piantare un ulivo, si opta per una pianta adulta, così da goderne già la bellezza. Vi è quindi la necessità di procurarsi una motosega per potare i rami ormai spessi e robusti.

Per motoseghe da potatura si intendono delle seghe meccaniche dotate di motore (solitamente a scoppio e a 2 tempi), barra di guida su cui scorre la catena utile al taglio, serbatoi di raccolta per il carburante miscelato, impugnatura (nella maggior parte dei casi ergonomica) e un dispositivo di sicurezza che serve a bloccare all’improvviso il movimento della lama in caso di necessità.

Tutte queste caratteristiche strutturali della motosega da potatura fanno ben comprendere che si tratta di un articolo da utilizzare e scegliere con molta attenzione e che deve essere acquistato da rivenditori professionali, con un assortimento di prodotto di qualità. Per chi si ritrova a dover sostituire la propria motosega o ad acquistarla per la prima volta può consultare il sito www.efco.it/it-it/c/prodotti/motoseghe-e-potatori/, così da avere un’idea chiara di articoli di qualità. Vi sono poi delle motoseghe con alimentazione diversa da quella a carburante, ovvero elettriche, a batteria o con cavo, che risultano leggermente scomode nei casi in cui si ha una presa della corrente molto lontana dall’albero.

Per quanto riguarda l’accensione invece, tutte le motoseghe richiedono massima attenzione, in quanto la potenza del macchinario potrebbe creare instabilità tra le mani dell’operatore. Occhio però ai modelli a scoppio, che per essere azionati necessitano di essere appoggiati a terra, in posizione stabile, con la catena lontana da oggetti e libera di girare.

Come potare una pianta di ulivo – Consigli

Per potare un ulivo è necessario per prima cosa sapere quando farlo, ovvero tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera. Vi sono poi diverse tipologie di potatura degli ulivi, una ha il fine di dare una forma specifica alla pianta, mentre la più importante ha scopo produttivo, ovvero favorisce la nascita di olive. In quest’ultima le operazioni di taglio devono essere fatte con attenzione, differenziando i rami produttivi da quelli che non lo sono e con estrema delicatezza.

L’ulivo è un albero che tende a sviluppare i suoi rami in maniera disordinata, motivo per il quale ogni anno tra fine febbraio e inizio marzo necessita di un taglio netto e preciso, cominciando ad eliminare i rametti presenti alla base del tronco o lungo il fusto, detti in termine tecnico “polloni”. Quest’ultimi infatti tolgono all’ulivo l’energia utile per la produzione delle olive. Una volta eliminati i polloni è il turno dei rami in mezzo alla chioma, che tendono a crescere verso l’alto, anch’essi detrattori di energia, non a caso vengono soprannominati “succhioni”. Una volta tolti i polloni e i succhioni, si passa a suddividere il resto dei rami tra produttivi o non produttivi, così da fare pulizia per permettere al sole di arrivare all’interno dell’albero e incentivare la funzione clorofilliana. L’importante però è che la potatura sia fatta con tagli netti, senza creare “scosciature” (sbucciature) nei rami. In quest’ultimo caso potrebbero nascere delle malattie molto aggressive, come la rogna.

È fondamentale inoltre la sanificazione degli attrezzi di potatura, che dopo ogni utilizzo devono essere puliti con alcol etilico o candeggina.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come fare l’albero di Natale con il cane in casa: è più semplice del previsto

Centro tavola natalizio con pigne e candele: perfetto per le tavole di Natale

Leggi anche
Contents.media