I consigli per gestire le spese mensili in casa

Quali sono le spese di gestione mensili di una cosa e come riuscire ad organizzarsi al meglio? Tutti i consigli da non perdere.

Tra tutte le spese che ogni famiglia italiana si trova a fronteggiare mensilmente, alcune possono essere notevolmente ridotte con le giuste attenzioni. Per quanto riguarda il consumo di energia e gas naturale, per esempio, è possibile risparmiare parecchio semplicemente scegliendo il giusto fornitore che sia conveniente e affidabile.

Come districarsi tra le numerose offerte luce e gas presenti sul mercato libero? Bisogna partire da una conoscenza approfondita delle proprie abitudini personali (e di quelle del resto della famiglia), poi confrontare le diverse soluzioni in base alle proprie esigenze.

Di quanta energia elettrica ha bisogno il tuo nucleo familiare?

Rispondere a questa domanda potrebbe essere più difficile del previsto, perché bisogna tenere in considerazione diversi fattori che fanno aumentare o diminuire le spese in bolletta. Per esempio:

  • quante persone vivono in casa;
  • che tipo di elettrodomestici usano e con quale frequenza;
  • quanto tempo trascorrono tra le mura domestiche;
  • quanto sono attente al risparmio energetico;
  • se utilizzano fonti di energia rinnovabile oltre a quella elettrica.

Insomma, in ogni casa ci sono esigenze, necessità e abitudini diverse e solo chi vive tra quelle mura le conosce realmente. Di certo in una seconda casa abitata solo nei mesi estivi il consumo di energia elettrica è inferiore a quello dell’abitazione principale, così come una famiglia numerosa consuma più di un individuo che vive da solo e chi lavora da casa effettuerà consumi di luce più elevati rispetto a chi dispone dell’energia e della connessione internet dal proprio ufficio.

Tutte queste differenze sono considerate dalle varie aziende fornitrici di energia elettrica, che elaborano piani diversificati per accontentare le esigenze di ognuno. Basta fare un giro sul web o semplicemente accendere la tv per venire sommersi da decine e decine di offerte per il consumo di luce. Come scegliere quindi tra le proposte del mercato libero?

I comparatori di offerte online

Questi siti web sono un’ottima risorsa per chi cerca un modo per risparmiare sui consumi mensili. Permettono infatti di confrontare le diverse promozioni sulle bollette di luce, gas e consumo idrico, sulla connessione a internet, sull’assicurazione della casa e dell’automobile e molto altro ancora.

Ma puoi fidarti di cosa dicono? Sicuramente puoi tenere a mente alcuni fattori chiave quando scegli il tuo fornitore di luce e gas o di qualsiasi altra necessità domestica. I siti web più affidabili sono ricchi di informazioni e non esitano a presentare i vantaggi e gli svantaggi di ogni offerta in maniera oggettiva. Spesso poi permettono una simulazione online per darti un’idea di quanto potresti spendere sottoscrivendo un contratto con un’azienda oppure un’altra. Per maggiore sicurezza, comunque, controlla che le offerte siano presenti anche sul sito portale offerte dell’ARERA.

Una volta individuata la tipologia di offerta che fa per te, dovrai assicurati che il servizio di fornitura scelto sia presente nella tua zona di residenza o domicilio. Per farlo, contatta il servizio clienti dell’azienda scelta via email, per telefono o di persona. Agenti professionisti saranno a tua disposizione per capire le tue esigenze e proporti l’offerta migliore, magari una di quelle suddivise per fasce orarie oppure un’offerta pensata per chi alterna energia elettrica e fonti rinnovabili.

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come abbinare il colore del divano alle pareti per un salotto perfetto

Scaffali per ripostiglio ad angolo: idee e consigli per avere più spazio

Leggi anche
Contents.media