Come funziona e come sfruttare al meglio il superbonus 110%

Cos'è e come funziona il superbonus 110% per gli interventi in casa.

In questo periodo di lenta ripresa in una lotta ardua che perdura da un anno e mezzo contro il Covid-19, il Decreto Rilancio ha rilasciato un’agevolazione che consente la detrazione del 110% sulle spese sostenute nel periodo compreso fra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2021 ed è stato prorogato sino al 30 giugno 2022.

Ma come funziona questo superbonus 110%? Qui vi spiegheremo nel modo più semplice ed efficace possibile come poterne usufruire.

casa nuova costruita con ecobonus

Come funziona il superbonus 110%

Per prima cosa, per sfruttare al meglio del superbonus 110% dobbiamo identificare le due tipologie di modifiche che potremmo apportare alla casa.

Il super Ecobonus, che incentiva i lavori di risparmio energetico, e il Super Sismabonus, che agevola quelli antisismici. Qui interviene la detrazione che tanto desideriamo. Infatti la suddivisione della detrazione al 110% sarà poi restituita in cinque quote annuali di pari valore. Basterà essere un comune privato che vuole migliorare l’abitabilità e la modernità della propria casa favorendo anche l’ambiente. Ma anche, se ci si accorda, tra condomini sarà possibile approfittare del superbonus 110%. Non ne son esenti le cooperative o le onlus di utilità sociale e le varie associazioni di volontariato e le società sportive dilettantistiche solo per quanto riguarda gli spogliatoi.

casa con superbonus 110%

Come si può sfruttare al meglio quest’agevolazione

Gli interventi possibili con questo bonus appartengono a due tipi: i trainanti ed i trainati. I primi sono: l’isolamento termico, la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale e, come anticipato prima, la riduzione del rischio sismico. Gli interventi trainati invece sono: l’installazione di infrastrutture per ricaricare le automobili elettriche, il montaggio di impianti fotovoltaici o interventi per favorire la mobilità di persone anziane o che abbiano problemi fisici come l’aggiunta di un ascensore.

pannelli solari per ecobonus

Chi può utilizzare questo servizio e come ottenerlo

Per poterlo richiedere per prima cosa si deve pagare l’impresa che ha ultimato i lavori. Ciò attraverso un classico bonifico bancario o postale indicando il codice fiscale del beneficiario della detrazione e il numero di partita Iva del destinatario del bonifico. Poi è necessario ottenere l’Attestato di Prestazione Energetica rivolgendosi ad un’entità competente. É necessario inviare entro tre mesi dalla fine dei lavori e certificare che ci sia stato un miglioramento di almeno due classi energetiche, di aver utilizzato dei materiali conformi alle norme di legge e il rispetto dei massimali di spesa e le carte che dimostrano le transizioni effettuate.

casa in costruzione co superbonus 110%

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Case al mare: le più belle in stile minimal

Consigli su come pulire rubinetteria del bagno

Leggi anche
Contents.media