Zanzariere – Alleate perfette per vivere l’estate in pieno relax

Le zanzariere sono degli strumenti utili per contrastare l’ingresso di insetti tramite porte o finestre.

Chi abita in zone paludose, umide, vicino a fiumi o laghi sa bene quanto possa essere difficile sopravvivere all’attacco di zanzare e insetti di ogni tipo. Anche nelle grandi città si può avvertire il bisogno di ostacolare questi piccoli animali, specialmente nel periodo estivo, più torrido e afoso rispetto al resto dell’anno. Ecco quindi l’esigenza di munirsi di zanzariere.

Cosa sono le zanzariere e come sono fatte?

Le zanzariere sono degli strumenti utili per contrastare l’ingresso di insetti tramite porte o finestre. Sono generalmente formate da un telaio portante al cui centro è montato un reticolato di filtraggio non solo per i piccoli animaletti volanti ma anche per foglie, polline e corpi estranei vari.

La forma delle zanzariere può variare da modello a modello e più ci si rivolge a fornitori esperti più si avrà l’imbarazzo della scelta in fase di acquisto, come Zeescreen le zanzariere a Roma che tutti richiedono per sopperire al grosso quantitativo di zanzare presenti nella capitale d’estate. Gli strumenti in questione sono progettati per essere installati su qualsiasi porta e finestra, in quanto personalizzabili e progettabili su misura.

Tipologie di zanzariere

Solitamente le zanzariere possono essere:

  • A rullo, tra le più diffuse e conosciute. La struttura è formata da un cassonetto di raccolta per la rete e guide laterali di scorrimento.
  • Plissettate, indicate per le finestre di piccole dimensioni. La zanzariera plissettata occupa poco spazio ed ha una rete completamente invisibile se viene chiusa. La sua apertura può avvenire in senso orizzontale o verticale.
  • Magnetiche, difficilmente personalizzabili in quanto hanno misure tendenzialmente standard. Sono formate da pannelli che possono essere applicati su porte o finestre tramite fasce adesive.
  • Ad incasso, perfette per chi non ama mettere in mostra i profili di alluminio che servono a tenere sollevata la zanzariera. Il telaio quindi è invisibile, ben uniformato con la struttura portante di porte o finestre.
  • A battente, indicate anche per le portefinestre di qualsiasi dimensione. Questo tipo di zanzariera ha una struttura fissa che può essere aperta o chiusa con facilità. Il senso di apertura è uguale a quello di una porta.
  • A pannello, costituite da più pannelli modulari, con o senza maniglia oppure con struttura fissa, consigliabili per le finestre che rimangono spesso aperte.
  • Scorrevoli, pratiche da installare e usare, possono coprire finestre molto ampie e dal punto di vista estetico rientrano tra le più belle.

Detraibilità delle zanzariere – Condizioni

Tra gli ecobonus più gettonati del 2021 troviamo gli ecobonus zanzariere. Fino al 31 dicembre 2021 chi acquista e installa zanzariere con schermatura solare o in sostituzione a sistemi preesistenti può giovare della detrazione fiscale del 50%. È da ricordare che rientrano negli sgravi solo quelle zanzariere che servono per attuare efficientamenti energetici. L’importante è che in fase di dichiarazione dei redditi le zanzariere vengano inserite nel comma delle schermature solari e non in quello relativo agli infissi. L’acquisto deve essere effettuato con bonifico parlante, facendo comunicazione all’Enea entro 90 giorni dalla fine dei lavori. Lo sgravio fiscale verrà recuperato in un totale di dieci quote annuali.

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Arredare con il colore marrone: le migliori idee

Guida alla scelta del camino di casa

Leggi anche
Contents.media