Home » Fai da te e bricolage » 5 piante per tenere lontane le zanzare: le migliori

5 piante per tenere lontane le zanzare: le migliori

L’arrivo della stagione estiva è sinonimo di mare e vacanze. Un periodo dell’anno amato da molti, per via delle sue giornate lunghe e assolate. Per non parlare delle splendide serate estive, durante le quali godersi le temperature fresche e rigeneranti all’aria aperta. L’inconveniente, però, come ben sappiamo, è costituito dalla presenza di fastidiosi insetti, primi fra tutti le zanzare. Si possono allontanare le zanzare in maniera semplice ed efficacie, con l’azione delle piante?

La risposta è sì. Senza ricorrere a soluzioni troppo complicate, madre natura mette a nostra disposizione degli espedienti decisamente vantaggiosi. Quali? L’azione di 5 piante belle e profumate, che tra i tanti tipi di utilizzo ci aiuteranno a tenere lontane le zanzare.

lavanda

Da cosa sono attratte le zanzare

Prima di scoprire quali sono le migliori piante da usare contro le zanzare, vediamo da cosa sono attratti questi insetti. In primo luogo, la particolare costituzione genetica, oltre che i colori scuri e gli odori del corpo rappresentano un richiamo per le zanzare.

Non solo. Infatti, esistono anche alcuni alimenti e bevande che possono allontanare o attirare questi insetti. Primo fra tutti c’è l’alcol. Facendo alzare la temperatura corporea, ci rende un vero e proprio magnete per le zanzare, che sembrano apprezzare in particolar modo chi ha il sangue caldo.

Anche l’odore di acido lattico, acido urico e ammoniaca attrae questi insetti. Quindi, bando ai cibi ricchi di potassio e sodio, sottaceto e latticini, oltre che dolci e torte con forte aroma di saccarina.

fiori 2

Perché usare le piante per allontanare le zanzare

Scopriamo ora le portentose azioni anti-zanzare di cinque piante, molto comuni e semplici da coltivare nel proprio giardino o in terrazzo. Perché scegliere di utilizzarle? Le soluzioni green sono decisamente preferibili all’uso di repellenti da applicare sulla cute.

Rimedio naturale

Molte di queste lozioni, infatti, contengono una quantità di DEET che oscilla tra il 5% e il 25%. Le maggiori preoccupazioni riguardano gli effetti potenzialmente tossici di questa sostanza, specialmente sui bambini.

Non dobbiamo dimenticare, infine, che questi repellenti possono avere effetti nocivi anche sugli animali e sull’ambiente. Per questo, è sempre meglio ricorrere a soluzioni naturali ed efficaci.

rimedio naturale

Profumazione

Tra le altre ragioni da non sottovalutare, che dovrebbero spingerci nella scelta delle piante come rimedio contro le zanzare, c’è il loro profumo.

Infatti queste piante emanano profumazioni che all’olfatto umano risultano estremamente gradevoli, a differenza degli insetti, per i quali agiscono in qualità di repellente 100% naturale.

Quindi, non solo azione anti-zanzare, ma anche profumatori di angoli all’aperto, terrazzi e giardini. Queste piante non potranno altro che dare un tocco in più alle vostre serate in compagnia, senza la presenza di insetti sgraditi.

profumo

Colori delle piante

Un altro buon motivo per scegliere le piante come rimedio contro le zanzare? I colori dei loro splendidi fiori. Tra i rimedi naturali contro gli insetti, infatti, ci sono la lavanda e i gerani, che vantano cromie intense o più delicate.

Per questo, oltre all’azione primaria di queste piante, saranno una scelta ottima per arricchire balconi e spazi verdi con le loro meravigliose tonalità.

balcone

Il giardinaggio come hobby

Se siete amanti del giardinaggio, la coltivazione di queste piante si rivelerà la perfetta attività, da svolgere anche in compagnia dei più piccoli. Infatti, si tratta di piante semplici da curare e molto resistenti, indicate anche per chi è alle prime armi e non ha il pollice verde.

Se, invece, siete più esperti, coltivare le piante per allontanare le zanzare sarà un gioco da ragazzi. Senza contare che vi darà immensa soddisfazione.

giardinaggio

5 piante per tenere lontane le zanzare

Siamo pronti per scoprire quali sono le piante più efficaci per tenere lontani gli insetti dalle nostre case, in maniera totalmente green, economica e salutare.

Citronella

Si tratta di una pianta erbacea perenne, ossia sempreverde. La citronella proviene dall’Asia meridionale ed è uno degli ingredienti più usati per la realizzazione di lozioni contro le zanzare.

Infatti, il suo odore è in grado di sovrapporsi agli effluvi emanati dal nostro corpo, che attirano le zanzare. In questo modo, gli insetti riscontrano maggiori difficoltà nella nostra localizzazione.

Non solo all’interno dei repellenti, la citronella viene impiegata anche nella formulazione di olii, torce e candele. L’utilizzo della pianta, tuttavia, risulta più efficacie per via del suo odore più intenso e pungente.

Dove piantarla? Sarebbe preferibile collocare la citronella dietro fiori e arbusti. Oppure, la si può coltivare all’interno di un vaso. Un pratico accorgimento? Dotare il vaso di un supporto su ruote, per portare la pianta con sé, ovunque ci si sposti in giardino. Questo ci aiuterà anche a mantenere la citronella in una zona riparata, durante l’inverno.

Solitamente, nei centri di giardinaggio sarà possibile acquistare piante di citronella già piantate in vaso e pronte all’uso. Una volta prese, si potranno trapiantare all’interno del terreno, oppure in un vaso più grande.

citronella

Erba gatta

Amata dai felini e odiata dalle zanzare. Ebbene sì, l’erba gatta rappresenta un’insolita pianta molto efficacie per allontanare le zanzare. Basti pensare che, secondo una ricerca degli entomologi dell’Iowa State University, è ben dieci volte più efficacie della sostanza DEET contenuta all’interno dei repellenti chimici.

Non è ancora chiaro, tuttavia, se la sua azione anti-zanzare sia dovuta a proprietà irritanti o all’emanazione di un odore sgradevole per questi insetti.

Tra gli altri pregi dell’erba gatta ci sono la grande facilità di coltivazione. Tuttavia, se in casa avete uno o più gatti sarebbe preferibile scegliere una pianta diversa per allontanare le zanzare.

Infine, attenzione alla collocazione dell’erba gatta: è consigliabile che sia posizionata al riparo da correnti che ne potrebbero disperdere l’odore, eliminandone l’efficacia.

erba gatta

Agerato

Fiori eterei e soffici contraddistinguono questa pianta anti-zanzare. Le cromie dei petali spaziano da bianco e lilla ad azzurro e celeste. Si consiglia di esporre l’agerato in una zona completamente assolata. In alternativa, sarà più che sufficiente sottoporla all’azione dei raggi solari per quattro o cinque ore al giorno.

Questa pianta è semplice da coltivare e non richiede di essere posizionata all’interno di terreni particolarmente fertili. Per aumentare la sua efficacia, si potrebbero schiacciare le foglie di agerato. Tuttavia, è fortemente sconsigliato applicarle direttamente sulla pelle, per via della sua azione irritante.

agerato

Calendula

La calendula è una pianta che viene generalmente coltivata con scopo ornamentale. Offre non solo bei fiori dai colori accesi, ma anche una potente azione contro le zanzare. Infatti, uno dei suoi componenti, il piretro, è molto usato nelle lozioni per allontanare questi insetti. La calendula è efficacie anche contro molti tipi di parassiti dei pomodori. Per questo motivo, un buon accorgimento è quello di piantarne qualcuna anche nell’orto.

Come si cura questa pianta? Innanzitutto, la calendula deve essere esposta alla luce solare in maniera continua. Inoltre, richiede di essere piantata all’interno di un terreno abbastanza fertile. Un pratico consiglio? Collocarla in aree strategiche. Fra queste ci sono sicuramente i davanzali delle finestre, oppure in prossimità della porta di ingresso.

calendula

Monarda

Infine, una tra le più efficaci piante anti-zanzare è rappresentata dalla monarda. Si tratta di una pianta perenne che proviene dall’America settentrionale. Agisce in maniera simile alla citronella. Quindi, la pianta emana un profumo molto forte, simile a quello dell’incenso. Di conseguenza, le zanzare vengono disorientate da questo odore intenso.

Tra i maggiori pregi di questa pianta anti-zanzare c’è la facilità di coltivazione e le poche cure richieste. Infatti, la monarda è molto resistente ed è in grado di sopravvivere anche a periodi di siccità. Si tratta di una pianta che cresce in maniera molto rapida e richiede una grande esposizione al sole.

Non solo repellente contro gli insetti. La versatilità della monarda ci consente di utilizzare le foglie di questa pianta per preparare un ottimo tè e bibite rinfrescanti, oltre che sacchetti per la profumazione degli armadi e dei cassetti.

monarda

Altri rimedi naturali

Quali altri rimedi 100% green possiamo utilizzare per allontanare le zanzare? Per evitare di utilizzare lozioni e spray, possiamo scegliere di ricorrere alle classiche zanzariere. Questi prodotti sono presenti sia in una veste da utilizzare in ambienti interni, che in spazi aperti.

Alcuni di questi modelli, inoltre, si presentano come veri e propri elementi di arredo, in grado di abbellire e impreziosire gli angoli della nostra casa. Basti pensare alle zanzariere per letto, dai materiali fluttuanti e leggeri, o a quelle per giardino. Non solo utili, saranno in grado di dare un tocco in più agli ambienti.

zanzariera

In cerca di altre ispirazioni? Ci sono numerose altre piante che, in base alle nostre preferenze e possibilità, possiamo decidere di coltivare per allontanare le zanzare. Tra queste non manca l’aglio, che con l’odore dei suoi germogli agisce da efficacie repellente contro gli insetti. Senza contare il prezioso utilizzo che potremmo fare in cucina di questo alimento, molto benefico per la nostra salute.

Oltre all’aglio, avremo a disposizione anche mentuccia, melissa e lavanda. Insomma, tutte ottime ragioni per tenere lontane le zanzare, abbandonando la chimica e riempiendo balconi, terrazzi e giardini con piante belle, profumate e super utili.

pompelmo

Infine, un occhio di riguardo va posto anche alla nostra alimentazione. Se, infatti, ci sono dei cibi che, come abbiamo visto, attirano molto gli insetti, allo stesso modo alcuni alimenti ci aiutano a tenerli lontani.

Quali sono i migliori cibi da assumere per un’azione anti-zanzare? Ecco alcuni gustosi e freschi alimenti, che da oggi in poi avremo una ragione in più per mangiare. Prima di tutto, c’è il pompelmo, che può essere assunto anche sotto forma di spremuta.

Anche l’aglio, grazie al suo principio attivo noto come allicina, aiuta ad allontanare questi insetti. Questa sostanza, infatti, viene eliminata dall’organismo attraverso il sudore. L’odore emesso, particolarmente acre, si rivela un ottimo insetticida.

Via libera anche a peperoncino, crusca e germe di grano. Inoltre, per gli amanti delle spezie, anche pepe nero e chiodi di garofano hanno un’azione molto efficacie per allontanare le zanzare.

peperoncino

Scritto da Laura Bellucci
Tag

Arredamento casa in stile mediterraneo: spunti interessanti

Lampadari per cucina rustica: arredare con la luce

Lascia una recensione

1000
  Sottoscrivi  
Notificami
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.