Home » Arredamento » Lampadari per cucina rustica: arredare con la luce

Lampadari per cucina rustica: arredare con la luce

Arredare una cucina in stile rustico vuol dire accostare materiali e colori vicini a quelli della terra. L’arredamento rustico coniuga infatti vari aspetti della vita di campagna ma rivisitato con uno stile più ricercato e particolare. Per arredare una cucina in stile rustico sono molto importanti i mobili, i tessuti e i colori. C’è un’ altra cosa però molto importante per definire lo stile della cucina: l’illuminazione. Per uniformare gli ambienti e donare un tocco di originalità alla stanza è importante dare la giusta importanza alla scelta dei lampadari per una cucina rustica.

Le possibilità sono tantissime e per scegliere il punto luce adatto ci vuole pazienza e tanta ricerca.

Cucina rustica: le caratteristiche principali

La cucina rustica è un ambiente della casa che si contraddistingue per il suo calore e l’atmosfera che riesce ad infondere non appena si varcano le sue porte.

Ispirata alla vita di campagna di una volta, la cucina rustica prende spunto dalla tradizione per rinnovarsi in una veste moderna e all’insegna della praticità.

Il nuovo si fonde dunque con il moderno; materiali di recupero come il legno grezzo si uniscono a elettrodomestici di ultima generazione in acciaio scintillante.

I veri protagonisti della cucina rustica sono gli oggetti che la rendono viva. Di solito piatti, pentole e stoviglie d’epoca vengono sistemati a vista e contribuiscono all’arredamento rustico come veri e propri pezzi da esporre.

Il legno, la pietra, tessuti naturali come il lino e la tela non devono assolutamente mancare.

cucina rustica

Lampadari per cucina rustica

Il punto focale dell’arredamento di una stanza importante come la cucina è sicuramente l’illuminazione. A seconda di dove si posizionano infatti i lampadari per una cucina rustica si possono plasmare gli spazi secondo le differenti necessità di utilizzo.

Ci sono di solito diversi punti standard dove viene collocata l’illuminazione in cucina ed essi sono: sopra il piano da lavoro o l’isola se presente, sopra i fornelli, sopra il tavolo da pranzo.

Questi tre punti in genere sono molto importante perché delimitano l’area della stanza in diverse zone d’utilizzo e focalizzano l’attenzione in questi punti strategici.

Per ogni zona da illuminare serviranno differenti lampadari per cucina rustica. A seconda infatti di come si sviluppa lo spazio serviranno differenti tipi di illuminazione.

Lo stile dei lampadari si deve intonare alla perfezione con lo stile generale della cucina, oppure osare e andare in contrasto totale con l’ambiente. Non ci sono mezze misure. Bisogna solo prestare molta attenzione alla scelta del giusto complemento di illuminazione.

Nei prossimi paragrafi vedremo alcuni esempi di lampadari per cucina rustica a seconda delle differenti sistemazioni all’interno della stanza.

lampadari cucina rustica

Lampadari a candeliere per cucina rustica

Se si pensa ad una cucina antica si pensa sicuramente all’illuminazione a candela. Nelle cucine antiche a cui si ispira lo stile rustico infatti di certo non era presente la corrente elettrica. Per questo motivo grandi candelabri illuminavano le zone strategiche della cucina.

Per rendere omaggio a questa antica tradizione sono nati i lampadari a candeliere.

Questi particolari lampadari possono essere davvero delle forme più svariate. Si parte dai più classici candelieri a più braccia fino ad arrivare a quelli con pendenti in vetro e cristalli.

Al posto che occupavano anticamente le candele ora sono installate lampadine a basso consumo energetico o a led. Per una cucina rustica si è soliti installare lampadine a luce calda, ma nessuno vieta di provare tonalità di luce più fredda in certi ambienti.

I lampadari a candeliere sono molto pendenti, per questo di solito vengono installati sopra le isole o i tavoli da pranzo.

Nella foto che segue vediamo un esempio davvero particolare di lampadario per cucina rustica. Su una scala di legno grezzo sono installati tre lampadari con pendenti in cristallo. Davvero un’idea unica!

candelieri

Punti luce realizzati in ferro battuto

Esiste un materiale che da solo incarna alla perfezione lo stile rustico: si tratta del ferro battuto. Questo tipo particolare di ferro subisce una lavorazione molto particolare che lo rende molto resistente e adatto ad essere utilizzato per i lampadari.

Le tipologie di lampadari che vengono realizzati in ferro battuto sono tra le più svariate. Spesso i candelabri sono realizzati infatti in questo materiale che li rende allo stesso tempo moderni ma con una strizzata d’occhio nei confronti della tradizione contadina.

Il ferro battuto è però impiegato anche per la realizzazione di lampadari più moderni. È molto utilizzato infatti anche per lampadari in stile industriale e in abbinamento al legno in costruzioni più fantasiose.

Il ferro battuto è un materiale molto versatile che può essere anche dipinto a seconda dello stile e i colori scelti per la cucina. Bianco nero e avorio sono i più gettonati.

lampadari in ferro battuto

Lampadari a sospensione in legno

Una delle tendenze più in voga del momento in ambito di illuminazione sono i lampadari a sospensione in legno. Spesso questo tipo di lampadario può essere realizzato anche artigianalmente se si ha un po’ di confidenza con attrezzi per lavorare il legno.

La sua struttura è infatti molto semplice e si può realizzare con facilità. Proprio perché la maggior parte di questi lampadari è realizzato in forma artigianale la sua forma può variare molto.

In genere si parte da una base rappresentata da una grande asse di legno grezzo. Questa viene trattata, verniciata e adattata alle dimensioni richieste e dallo spazio disponibile.

Su questa grande asse di legno si installano le luci. Queste possono essere davvero le più svariate come dei faretti a incasso o delle lampadine classiche.

Questi lampadari sono adatti ad essere alloggiati sopra a superficie lunghe e strette come isole o tavoli da pranzo. In questo modo la luce è diffusa in modo uniforme dai vari punti luce presenti sull’asse di legno e la superficie è illuminata in tutti i punti.

lampadario in legno

Lampadine sospese in stile industriale

Lo stile rustico di una cucina può benissimo essere accostato ad elementi in stile industriale che spezzino la continuità dello stile che altrimenti potrebbe risultare troppo ridondante.

I lampadari in stile industriale stanno prendendo sempre più piede negli ambienti domestici e si stanno conquistando il loro posto d’onore anche nelle cucine rustiche.

Generalmente si tratta di strutture davvero semplici e rudimentali che traggono ispirazione dall’illuminazione dei cantieri e delle fabbriche. Il materiale protagonista è il ferro, non più battuto ma di recupero, come tubi idraulici o di acciaio.

Intorno a queste struttura base vengono installare delle lampadine nude. I cavi vengono avvolti intorno alla barra di ferro dando vita ad un movimento di luce davvero particolare.

Le lampadine possono essere infatti sistemate a diverse altezze per creare una cascata di luce.

lampadine sospese stile industriale

Lampadario moderno in ambiente rustico

In un ambiente rustico è necessario riuscire a dosare bene gli elementi per rendere armonico il risultato finale. Nell’arredamento, però, si sa che vince chi osa e questo è il caso di coloro che decidono di abbinare elementi moderni in ambienti dallo stile totalmente opposto.

Questo genere di accostamento non è facile da proporre in tutti gli ambienti allo stesso modo. Un’idea per riuscire nell’intento di abbinare stili diversi è quello di procedere per colore.

Come possiamo vedere nella foto seguente ad un ambiente rustico chic nelle tonalità del bianco è stato abbinato un punto luce sospeso sul tavolo in un colore rosso acceso, lo stesso colore delle sedie.

lampadario moderno

Scegliere il lampadario più adatto

La scelta dell’illuminazione in casa ci pone davanti a tanti interrogativi. Tipo di lampadario, materiali, colorazione sono solo alcune delle caratteristiche da considerate.

Se dobbiamo scegliere i lampadari per una cucina rustica l’unica cosa che davvero importa è che ci sia uniformità nella scelta delle diverse lampade.

Per rimanere in perfetto stile si può scegliere lampadari costruiti con materiali di recupero come legno, cesti in ferro, o lampade a olio.

Se si vuole uscire più dagli schemi si può optare per un lampadario industriale o moderno.

lampadari materiale di recupero

Scritto da Valeria Pieraccioli

5 piante per tenere lontane le zanzare: le migliori

Panche per sala da pranzo: modelli e materiali imperdibili

Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.