L’accessorio di design del mese: un forno di design per la pizza

La scelta del forno si rivela importante, non solo ai fini della bontà del risultato finale, ma anche da un punto di vista estetico.

La pizza è uno dei piatti per eccellenza della cucina italiana. Una soluzione vincente non solo quando non si sa che cosa mangiare e si è indecisi su quale piatto ordinare per cena, sia in famiglia che con gli amici. La pandemia ha portato le persone a riscoprire le ricette casalinghe e in diversi ci si è cimentati con impasti e abbinamenti speciali. La pizza può essere fatta in vari modi. Un trend che sta conoscendo non poco sviluppo è, tra gli altri, quello che presenta una lievitazione a pasta madre, grazie alla maggiore digeribilità.

La scelta del forno si rivela importante, non solo ai fini della bontà del risultato finale, ma anche da un punto di vista estetico. Ed è quello che permettono di fare le proposte di più recente introduzione tra cui, ad esempio, i forni di design a cura di Il Mondo del Barbecue che uniscono appeal estetico a qualità dei materiali. Il forno diventa, così, un elemento di arredo attorno al quale godere di una dimensione conviviale. Con tutta la bontà della pizza.

I modelli di forno per pizza più di design

Il forno per pizza si trova declinato in diverse tipologie, come quelle a legna e a pellet. In ristorazione viene utilizzato anche a gas, una soluzione ottimale persino per la casa per un buon vicinato, grazie a una minore produzione di fumi.

Il forno a legna per pizza è una scelta più vicina alla tradizione. La cottura è caratteristica non solo per quanto riguarda il gusto ma anche il sapore e l’odore, tutti coinvolti assieme in un’emozione dei sensi. I modelli presenti in commercio non sono necessariamente di grandi dimensioni e risultano semplici da montare, quando di design.

Un’alternativa ecologica, dal punto di vista del forno per pizza da casa, è quella rappresentata dal forno a pellet. Si tratta sempre di legna, ma ottenuta, per la maggior parte, da scarti che diversamente andrebbero buttati. Il pellet è facile da reperire e conservare ed è molto amato sia per la qualità che riesce a conferire in cottura alle preparazioni sia per il suo lato green.

Esistono, infine, anche forni per pizza di tipo multicombustibile, ovvero che sono in grado di funzionare con più tipi di combustibile, ad esempio sia gas o carbone che legna. Garantendo, in questo modo, una varietà delle cotture. Si tratta di forni portatili, disponibili del resto anche nelle altre tipologie, e quindi adatti a cucinare non solo nel proprio giardino ma anche in vacanza.

Una pietra per cuocere la pizza

Una soluzione interessante è quella rappresentata dalla pietra per cottura pizza in forno, ideale per fare una pizza perfetta e per tutte quelle pietanze che necessitano di qualche accorgimento in più. Si tratta, semplicemente, di una lastra in pietra che può essere inserita comodamente all’interno del forno. Molti modelli di forno per pizza ne risultano già dotati ma può anche essere acquistata a parte, a fronte di una cifra più che ragionevole.

Il suo vantaggio più importante è quello che, per sua natura, assorbe l’umidità. Un fattore non di poco conto quando si ha a che fare con gli impasti lievitati e molte altre preparazioni culinarie, ad esempio un castagnaccio. La cottura risulta delicata, buona e uniforme. Da effetto wow!

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La villa di Britney Spears a Los Angeles stupisce per i suoi ambienti

Come equipaggiare la casa per il resto della tua vita

Leggi anche
Contents.media