Come arredare una cucina in stile Boho Chic

Lo stile Boho Chic è uno stile allegro, fresco e colorato che sta diventando sempre più diffuso in Italia. Scopriamone il significato e le caratteristiche.

Dall’abbigliamento ai matrimoni fino all’arredamento e all’interior design, lo stile boho chic sta spopolando anche tra i vip.

Ma cosa significa il termine Boho chic? E quali sono le caratteristiche per arredare una cucina in stile boho?

Cosa significa Boho Chic?

Il termine boho deriva dall’unione di Bourgeois Bohémien, coniato dal giornalista David Brooks, che viene poi accostato al termine francese chic. Il giornalista Brooks associa questo stile ad un target di consumatori chic ma, allo stesso tempo, molto attenti al proprio stile di vita basato su principi etici, di sostenibilità ambientale, rispetto dei lavoratori. Il tutto accompagnato da uno spiccato lato artistico.

Altro filone di pensiero sostiene che il termine Boho derivi dall’unione di Bohemien + Homeless, richiamando il senso di viaggio, novità, di ambienti puliti e non troppo sofisticati, trasandati, dismessi e disordinati ma accostati all’eleganza e raffinatezza dell’atmosfera chic.

Boho Chic: un mix di stili diversi

Il Boho chic è caratterizzato da semplicità, colori e dal recupero di elementi unici che siano in armonia con il mondo naturale. Questo stile è il risultato di un mix di stili diversi: da quello country a quello etnico (sia africano che orientale), da quello hippie fino allo stile nordico.

Come arredare una cucina Boho Chic

In generale questo stile di arredamento trasmette libertà, leggerezza e creatività, dato da un senso di caos ordinato, dove tutto è curato nei minimi particolari.

Le cose che determinano un arredamento in stile boho sono: i colori, i tessuti e i materiali.

I colori di una cucina Boho Chic

I colori di una cucina boho chic sono vivaci soprattutto negli elementi decorativi e negli accessori. La base è elegante con toni neutri e legati al mondo naturale: un color bianco o legno chiaro arricchito dal contrasto con accessori super colorati di elementi etnici, solitamente provenienti da mercatini di antiquariato o recuperati da pezzi di famiglia da rispolverare e far riprendere vita.

I colori della natura, il marrone del legno e il verde delle piante fanno da sfondo ad un mix di coori che donano allegria e vitalità: sedie colorate e spaiate, piatti e bicchieri in vetro colorato, maschere etniche, paralumi a fantasia floreale.

I tessuti e i materiali di una cucina Boho Chic

Come già accennato i materiali che caratterizzano una cucina boho chic sono materiali grezzi e naturali: tavolo in legno, banconi da lavoro, marmo, pietra e cotto, mensole dove sono visibili piatti, tazze e bicchieri in vetro colorati o ceramica, tende di lino, cesti in rattan o vimini.

Scopri i pro e i contro dei diversi piani di lavoro per cucina.

Credenza e tavolini anni ’50, panche e sedute in legno con cuscini colorati che danno un’idea di accoglienza e relax, accessori arricchiti da frange, intarsi in uncinetto e macramé, specchi diversi e souvenir.

Il segreto è mischiare vecchio e nuovo, una base neutra unita a colori vivaci mantenendo uno stile cromatico coerente.

Può interessarti anche Salotto boho, idee e consigli per un arredamento con stile

Scritto da Alessandra Abrescia
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cucina con penisola e tavolo: tutti i consigli per arredarla

Come creare un bellissimo ufficio in qualsiasi spazio della casa

Leggi anche
Contents.media