Come dipingere gli armadietti della cucina e cosa sapere

Questo lavoro richiederà un po' di pianificazione e preparazione da parte tua. Ecco tutto ciò che devi sapere.

Dipingere gli armadietti della cucina potrebbe essere proprio ciò di cui hai bisogno per rinnovare la stanza. A seconda del numero di bombolette di cui hai bisogno, un lavoro di pittura fai da te potrebbe potenzialmente costarti meno di 100 euro in totale.

Detto questo, naturalmente questo richiederà un po’ di pianificazione e lavoro di preparazione da parte tua. Ecco tutto ciò che devi sapere.

Quale vernice dovrei usare per dipingere gli armadietti della cucina?

Dipende dalla finitura che stai cercando e dal tipo di armadietti che stai cercando di rinnovare. Per gli armadietti lucidi, come quelli in melamina, è probabilmente meglio optare per una vernice speciale, come quella della gamma Johnstone, a meno che tu non sia disposto a passare del tempo a carteggiarli prima di usare una formulazione più classica.

Se hai armadi in legno, però, questi dovrebbero funzionare bene con la maggior parte delle vernici standard. Tutte le marche che abbiamo consultato raccomandano un guscio d’uovo standard. Anche la vernice a gesso è adatta, se ti piace quella finitura opaca molto piatta. Soprattutto in questo caso, assicurati di sigillare con una cera per mobili per evitare macchie.

come dipingere gli armadietti della cucina

Come dipingere gli armadietti da cucina

Per ottenere la migliore finitura, assicurati di preparare tutto correttamente, per evitare striature più avanti. Se sei abbastanza esperto, potresti anche decidere di verniciare l’intera cucina come un professionista.

  1. Rimuovere le porte dai loro telai, togliere le maniglie e pulire accuratamente con sapone di zucchero per rimuovere residui di grasso e sporcizia. Carteggiare leggermente con carta vetrata fine per garantire una superficie liscia per far aderire la vernice
  2. A questo punto, potrebbe essere necessario aggiungere un primer. Controlla la vernice che hai comprato per vedere se ha bisogno di una mano di fondo. Se stai dipingendo su una superficie più difficile, come la melamina, potresti volerne usare una a prescindere per essere al sicuro.
  3. Inizia a dipingere. Vai lentamente e costruisci il colore in strati sottili per evitare striature e impedire che grosse schegge si stacchino in futuro. Consigliamo di usare un rullo per una finitura più uniforme. Molto probabilmente avrai bisogno di almeno due mani e dovresti aspettare un giorno o due per far asciugare ogni strato prima di continuare.
  4. Quando l’ultimo strato è completamente asciutto, finisci con una lacca trasparente o una cera per aiutare la tua nuova verniciatura a resistere a graffi e macchie. Dopotutto, questa è una zona di duro lavoro.
  5. Rimonta gli armadi e goditi la tua nuova cucina!
Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I migliori accessori floreali per decorare la casa

Giardino stile Bridgerton: ecco come ricrearlo in casa

Leggi anche
Contents.media