Home » Fai da te e bricolage » Come pitturare le pareti di casa da soli: consigli pratici

Come pitturare le pareti di casa da soli: consigli pratici

Vi siete appena trasferiti? Volete dare una rinfrescata alle pareti di casa? Volete cambiare quel colore ormai vecchio delle pareti? Non volete spendere cifre elevate? Ecco qui dei consigli su come pitturare le pareti di casa da soli.

Come pitturare pareti di casa da soli

Non siete imbianchini professionisti? Siete nel posto giusto, qui troverete i consigli adatti per pitturare casa in modo autonomo senza aver bisogno di professionisti che lavorino al posto vostro.

pitturare

Per poter iniziare a imbiancare le pareti dovete prendere le misure esatte dei vari ambienti da dipingere, in modo da potersi recare al colorificio con tutte le informazioni necessarie per l’acquisto del materiale. Dovete spostare i vari mobili e coprirli con teli per non sporcarli così anche il pavimento e dovete spostare anche tutti i quadri o gli specchi appesi.

Attrezzatura

Ora che avete fatto spazio e coperto tutto ciò che si potrebbe macchiare, dovete munirvi del materiale necessario, ma prima di tutto dovete vestirvi con abbigliamento comodo e guanti. Gli elementi di cui avrete bisogno sono:

strumenti

  • carta abrasiva per levigare le pareti;
  • stucco per riparare crepe e buchi;
  • spatolina per lo stucco;
  • nastro di carta adesivo;
  • teli di nylon per coprire i mobili;
  • dei pennelli di varie dimensioni;
  • bidone per la vernice e un secchiello per l’antimuffa;
  • un bastoncino di legno per girare la vernice e una griglia per eliminare il prodotto in eccesso da rulli e pennelli;
  • un rullo con prolunga per le pareti più alte e una pennellessa;
  • una scala.

Come dipingere le stanze

Iniziate dai punti difficili, ovvero dagli angoli e dalle parti dietro ai termosifoni. Poi potete iniziare d utilizzare il rullo partendo dal soffitto fino ad arrivare a terra senza pause per evitare stacchi di colore ed avere un effetto uniforme.

muro

Dopo aver dato la prima mano ed averla fatta asciugare siete pronti per fare la seconda passata, con lo stesso procedimento utilizzato prima in modo tale da avere un risultato ad opera d’arte. Ma che colori o stili di imbiancatura volete usare?

Colori e stili

Ogni stanza può avere il suo colore e il suo stile, dovete decidere voi che personalità dare ai vari ambienti e quindi che tonalità utilizzare in modo tale da dare luminosità e carattere.

Tonalità calde

I colori caldi sono adatti ad ambienti come soggiorno, cucina e sala dove si ha un atmosfera intima e accogliente giusta per i luoghi dove si passa più tempo con l’intera famiglia.

caldi

Tonalità fredde

Si tratta di tonalità che si sposano perfettamente con le stanze relax, ovvero camere da letto e stanze adibite a studio dove c’è bisogno di concentrazione.

freddi

Tonalità neutre

Questi colori sono utilizzati per lo più per corridoi, anticamere e locali di servizio.

neutro

Se invece amate giocare con i colori e volete dare un tocco di particolarità in più alla vostra dimora seguite lo stile shabby chic o pitturate le pareti a righe e rimarrete davvero soddisfatti.

colori

Scritto da redazione online

Colore ottanio: abbinamenti per l’arredamento 2020

Casa Ferragni e Fedez a Milano: lusso e design si incontrano

Lascia una recensione

1000
  Sottoscrivi  
Notificami
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.