Come pulire le fughe delle piastrelle del box doccia

Indicazioni e consigli su come pulire le fughe delle piastrelle del box doccia.

La manutenzione e l’igiene della doccia ne permettono una migliore usufrutto e una maggior durata nel tempo grazie ad una migliore resistenza alle muffe e ai batteri. Per questo motivo è molto importante mantenere lucido e pulito non solo il box doccia, bensì anche il soffitto e le piastrelle.

Ora però è necessario cercare quale sia il metodo migliore per capire come pulire le fughe delle piastrelle del box doccia e mantenere illibata e incontaminata. Per questo motivo siamo qua, e cercheremo di suggerirvi i metodi più efficienti per mantenere il vostro bagno sempre immacolato e perfettamente terso.

bagno arredato oderno

Come pulire le fughe delle piastrelle del box doccia con soluzioni naturali

Per intuire come pulire le fughe delle piastrelle del box doccia è bene partire dalle soluzioni più basiche come l’utilizzo di acqua e aceto per poi strofinare energicamente sugli eventuali accumuli e scrostarli via. Un modo per agevolarvi può essere quello di aprire l’acqua calda e sciacquare le piastrelle per almeno 10 minuti; in questo modo si apriranno i pori di queste ultime e le impurità verranno rimosse con meno fatica. Allo stesso modo si potrà usare il bicarbonato. Questo andrà immerso in una bacinella d’acqua e poi, tramite una spugnetta impregnata della soluzione appena creata, si provvederà a detergere le chiazze. Un ultimo rimedio naturale ha sempre l’aceto nelle sue componenti e le altre due sono semplicemente il sale e il limone (come con la tequila), più tempo lascerete agire e migliori saranno i risultati.

pulire le fughe delle piastrelle

Igienizzare il bagno con prodotti più specifici

Se il problema persiste e gradite passare “all’artiglieria pesante”, si può utilizzare anche l’acqua ossigenata. Questa ha eccellenti proprietà detergenti e sbiancanti, proprio come il bicarbonato; per questo motivo è molto apprezzata. Per prevenire le formazioni di muffa dovrete pulire periodicamente il bagno con la candeggina. Così facendo il bagno resisterà maggiormente al calcare e richiederà meno impegno in seguito. La soluzione più valida e anche più ecologica è però il vaporetto. Esso sfrutta l’acqua riscaldandola per lucidare il pavimento e rimuovere le macchie. Infatti il proprio calore scioglierà la macchie che poi dovrete infine definitivamente rimuovere con un panno pulito.

scopa elettrica usata in casa

Ultime puntualizzazioni

Se seguirete con attenzione queste indicazioni non potrete sbagliarvi nella manutenzione e nel mantenimento del vostro bagno con box doccia perfettamente igienizzato e sfavillante. Se pulirete il bagno almeno un paio di volte a settimana le muffe aspetteranno molto a mostrarsi, se non addirittura spariranno per sempre se prenderete in considerazione anche di utilizzare delle pitture antimuffa per essere ancora più sicuri. Non si devono assolutamente usare le spugnette in metallo; non sono per nulla adatte ai pavimenti piastrellati.

box doccia 3

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Arredamento desert chic: un’oasi in camera da letto

Tecnologia e comicità: dove si trova la casa di Checco Zalone?

Leggi anche
Contents.media