Home » Arredamento » Come scegliere il colore del battiscopa: suggerimenti e soluzioni

Come scegliere il colore del battiscopa: suggerimenti e soluzioni

State arredando casa? State scegliendo i pavimenti e il colore delle pareti? Ricordatevi che tra questi due elementi si ha il battiscopa, questo è fondamentale in quanto protegge le mura da graffi di aspirapolvere o scopa. Il battiscopa, o zoccolino, è un elemento di design, poichè può essere realizzato con vari materiali e si può decidere se abbinarlo al pavimento o alle porte. Di seguito troverete dei suggerimenti e le nostre soluzioni su come scegliere il colore del battiscopa.

Come scegliere il colore del battiscopa

Prima di scegliere la tipologia del battiscopa che volete utilizzare, dovete capire se volete che questo continui l’estetica delle pareti o dei pavimenti, quindi che sia del loro stesso colore e nel caso dei pavimenti anche dello stesso materiale, oppure se volete che esso risalti e dia un tocco di personalità agli ambienti.

battiscopa

La scelta sulla cromia dello zoccolino può ricadere anche in base a quale elemento lo volete abbinare tra pavimenti o porte.

Materiali e colori del battiscopa

Lo zoccolino può appunto essere della stessa tonalità delle pareti oppure seguire la cromia e il materiale dei pavimenti o delle porte. Se viene abbinato a uno degli ultimi due elementi può essere fatto di legno, ceramica, alluminio, pietra, marmo o pvc.

Legno

I battiscopa in legno sono quelli più utilizzati, possono essere in masello, ramino, laccati o rivestiti in laminato. Questo tipo di zoccolino viene posato dopo aver ultimato i lavori di installazione del pavimento, prima della seconda mano di pittura.

legno

Avviene mediante incollaggio o chiodatura. Quando si posa bisogna fare attenzione agli angoli e agli spigoli delle pareti che richiedono il taglio in diagonale degli elementi, per farli combaciare perfettamente.

Ceramica

Questo materiale è ideale quando si hanno i pavimenti in ceramica. Viene posato tramite colla adesiva e poi stuccato tramite stucchi particolari. Oggi gli zoccolini in ceramica sono declinati anche in forme particolari, decorate e sagomate.

ceramica

Marmo

I battiscopa in marmo, ovvero di materiale con superficie naturale, sono ricavati da lastre di spessore sottile, che vengono poi ulteriormente ridotte.

marmo

Pvc

Gli zoccolini di questo materiale hanno diverse funzionalità oltre a quelle tradizionali. Possono avere luci segnapassi o essere sagomati per l’inserimento di cavi. Sono ideali per gli ambienti moderni e hi-tech. L’installazione di questi zoccolini non è semplice, bisogna trovare lo spazio dove mettere il trasformatore e i cavi di alimentazione.

pvc

Forme dei battiscopa

Come ogni cosa anche i battiscopa possono avere forme diverse tra loro, ecco perchè ci sono diverse tipologie di zoccolini. Andiamo a vedere quali sono le forme più diffuse:

  • a spigolo vivo: di forma squadrata e dal profilo diritto è adatto ad un arredamento moderno ed essenziale;

dritto

  • a becco di civetta: il bordo superiore è arrotondato,in modo tale da dare un dettaglio di stile in più al rivestimento;

rotondo

  • con piedino: di forma leggermente arcuata nella parte inferiore, che va verso l’esterno.

esterno

Altre curiosità da sapere

Quando si installano i battiscopa bisogna ricordarsi delle loro misure, quindi di quanto devono essere alti, spessi e lunghi. Solitamente l’altezza è compresa tra 6 cm e 8 cm, esistono anche modelli di soli 4 cm, di 10-12 cm o addirittura di 15 cm, questi ultimi sono perfetti se si predilige la funzione protettiva dello zoccolino. Per quanto riguarda lo spessore, questo va in base al materiale di cui è fatto il battiscopa. Mentre la lunghezza massima a cui si possono trovare questi elementi è a tre metri.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Normativa catastale vigente: le novità della Legge di Bilancio 2020

Scegliere i colori degli infissi: abbinamenti e consigli

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.