Come scegliere il lavello della cucina: guida al match giusto

Tutto ciò che c’è da considerare per capire come scegliere il lavello della cucina adatto ad ogni esigenza.

Il lavello è uno degli elementi più utilizzati in cucina, soprattutto quando non si ha a disposizione una lavastoviglie e si è obbligati a lavare i piatti a mano. Il lavello, oltre al suo ripiano, viene sempre accompagnato da un rubinetto e non sorprende scoprire che in tempi moderni esistano tanti e diversi tipi di rubinetti e lavandini, che possono creare combinazioni particolari per la propria cucina.

Ecco qualche dritta su come scegliere il lavello adatto per la cucina.

Come scegliere il lavello della cucina: forme e materiali

I lavelli da cucina possono variare non solo a livello di design, ma anche in forme e materiali. Possono essere ovali, rettangolari o addirittura triangolari. Ecco dunque quali fattori considerare per scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

Scegliere il materiale giusto

Secondo alcuni studi, il 70% delle cucine in tutto il mondo preferisce un lavello in acciaio inossidabile.

Le motivazioni che fanno di questo materiale la scelta più diffusa comprendono:

  • la sua leggerezza;
  • il costo ridotto;
  • il fatto che sia molto igienico.

lavello in acciaio

Se tuttavia si volesse optare per un altro materiale, si può scegliere tra:

  • la ghisa;

lavello in ghisa

  • l’argilla refrattaria;

lavello in argilla refrattaria

  • il granito composito;

lavello in granito

  • il rame.

lavello in rame

Ghisa e argilla sono materiali pesanti che conferiranno un carattere più solido al design della cucina, sono facili da pulire e si rovinano difficilmente.
Per chi volesse puntare a qualcosa di più esotico, esistono lavelli in vetro e marmo solido.

lavello in marmo

Lavelli rettangolari

Questa tipologia è probabilmente la più diffusa, nonché la più pratica. I lavelli rettangolari si prestano perfettamente a ogni tipo di cucina e materiale, nonché ai diversi tipi di montaggio.

lavello vasca rettangolare

Lavelli ovali

I lavelli ovali o rotondi sono più particolari e si è più abituati a vederli in altre zone della casa, ad esempio in bagno. Tuttavia, una cucina moderna può permettersi di osare con questa forma meno convenzionale, magari in acciaio inossidabile oppure in marmo, per un tocco ancora più elegante.

lavello tondo

Singolo o doppio?

Oltre alle forme elencate sopra, si può decidere se installare un lavello singolo oppure doppio. Purtroppo il lavello di una piccola cucina non potrà che essere singolo, mentre una comodità che le cucine più grandi possono permettersi, è quella di avere un lavello doppio, in cui avere più spazio a disposizione.

lavello vasca doppia

Altre considerazioni

I lavelli possono essere di diverse forme e dimensioni, ecco perché è importante prendere bene le misure prima di scegliere il modello più adatto, soprattutto per non portare via troppo spazio al resto della cucina.

Bisogna anche chiedersi quanto profondo dovrà essere il proprio lavello, tenendo bene a mente che un lavello molto profondo è utile perché vi si possono appoggiare più stoviglie, ma diventerà scomodo quando si cercherà di raggiungere il suo fondo, soprattutto se dovessero usarlo dei bambini. Se la cucina ha già una cavità a disposizione, sarà utile misurarla bene, perché generalmente è possibile allargarla per concedersi un lavello più grande, mentre è sconsigliato scegliere un lavello più piccolo della cavità a disposizione.

Scritto da Andrea Elisa Nasta
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tenda per la doccia: idee per personalizzare il bagno

Dipingere di grigio le pareti dentro casa: cosa dicono gli esperti

Leggi anche
Contents.media