Come sfruttare le travi a vista: idee e spunti creativi

Con tonalità chiare, scure, in legno o in metallo, decidere come sfruttare al meglio le caratteristiche delle travi a vista diventa una questione di stile.

Lo scopo iniziale delle travi è quello di sostenere il peso di un tetto o di un eventuale piano superiore. Sempre più spesso però, in seguito, ad esempio, a una ristrutturazione, le travi vengono tenute a vista, e di conseguenza, “come sfruttare al meglio le travi a vista” diventa un quesito fondamentale da porsi, quando ci si dedica all’arredamento interno.

Esistono numerosi modi per sfruttare i diversi colori e materiali con cui le travi possono essere realizzate. Di seguito, alcuni spunti:

Come sfruttare le travi a vista: i materiali

Decidere di optare per delle travi in legno o in metallo, fa la differenza. Il materiale utilizzato per le travi a vista è determinante, non solo per ragioni pratiche, legate alla solidità della struttura, ma anche per ragioni estetiche.

Travi in legno scuro

Il legno rimane sicuramente la scelta più classica. In questo caso, giocare con il colore del legno scuro, da contrapporre ai toni chiari della stanza, è la soluzione creativa che metterà in risalto le travi sul soffitto.
Travi_scure

Travi in metallo

Per la scelta dei materiali, non è necessario limitarsi all’uso del legno. Infatti, anche il metallo potrebbe rivelarsi una soluzione interessante, per chi decidesse di optare per uno stile più urbano e moderno, più vicino a quello delle metropoli contemporanee.

Travi_metallo

Travi grezze

Tornando al legno, le travi grezze rappresentano una seconda possibilità di utilizzo. Un esempio di questo tipo di travi è stato reso in camera da letto: qui, l’incontro delle pareti bianche e luminose con il legno ancora allo stato grezzo ha conferito un leggero tocco rustico alla stanza, in contrasto con lo stile dell’arredamento.

Travi_grezze

Come sfruttare le travi a vista: i colori

Una volta deciso il tipo di materiale che si vuole utilizzare, è possibile dare un ulteriore tocco personale alle travi a vista di ogni stanza della casa: verniciandole, si potrà rimuovere, ad esempio, lo stile rustico del legno, per aggiungere un tocco chic alla stanza. La pittura infatti, dà nuova vita alle travi:

Travi bianche

La vernice bianca presenta diversi effetti: può, ad esempio, ridurre la presenza delle travi a livello visivo, mantenendo la loro bellezza e mettendo ugualmente in risalto le loro forme. Tutto dipende da quale colore viene loro accostato.
Travi_bianche

Travi scure

Se si decidesse di optare per dei toni più scuri, come il grigio o il nero, il gioco di colori si baserà in maniera molto diretta sul contrasto che queste tonalità andranno a creare con le pareti che hanno intorno. I toni scuri infatti, mettono in risalto le travi.

Travi_grigie

Travi colorate

Il colore aggiunge decisamente un tocco originale e creativo. Che si utilizzi un arancione acceso o un azzurro cielo, rimane evidente come in questo caso, le travi non siano più un semplice sostegno per l’abitazione, ma un vero e proprio elemento decorativo, da abbinare al resto dell’arredamento.

Travi_colorate

Scritto da Andrea Elisa Nasta
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come togliere la neve dal tetto: soluzione fai da te

Porte blindate: 5 caratteristiche da considerare

Leggi anche
Contents.media