Lampade di sale: benefici e controindicazioni per un’aria più sana

Stanno prendendo piede anche in Italia le lampade di sale, in grado di creare un ambiente più sano, vediamo i benefici e le controindicazioni.

Le lampade di sale non sono semplici elementi decorativi. Tra le lampade da tavolo sono, probabilmente, quelle che più di tutte riescono a creare un ambiente confortevole a livello psicofisico. Oltre ad illuminare hanno anche la funzione di deumidificatori naturali, grazie alla presenza del sale rosa dell’Himalaya.

Ma vediamo nel dettaglio i benefici e le controindicazioni delle lampade di sale.

Lampade di sale: cosa sono

Le lampade di sale non solo solamente belle da vedere ma al loro interno racchiudono diverse proprietà in grado di garantire benefici a chi ne usufruisce. Innanzitutto, però è doveroso domandarsi cosa sono le lampade di sale e come vengono realizzate.

Le lampade di sale sono speciali lampade fabbricate con il salgemma proveniente dall’Himalaya.

Questi particolari cristalli di sale hanno una colorazione tendente al rosa. Questo tipo di sale si forma in maniera del tutto naturale in un periodo di tempo abbastanza lungo. Con sale himalayano si intende un particolare tipo di salgemma proveniente dal Pakistan che arriva in Occidente a partire dal XXI secolo. Nonostante il nome derivi dalla nota catena montuosa, questo tipo di sale si estrae dalla miniera di sale di Khewra a 300 chilometri dall’Himalaya.

Le lampade di sale tendono ad avere una forma cilindrica o piramidale, tuttavia in commercio è possibile trovare anche altre forme.

In natura il salgemma si presenta in cristalli cubici o in masse compatte che vengono poi modellate e forate per consentire il passaggio di un filo elettrico e l’inserimento all’interno di una fonte luminosa.

Una volta chiarito cosa sono e come si formano le lampade di sale entriamo nel dettaglio e scopriamo quali sono i benefici e le controindicazioni di queste particolari fonti di illuminazione.

lampade di sale benefici e controindicazioni

Lampade di sale: benefici e controindicazioni

Le lampade di sale sono consigliate, soprattutto, per rendere più salubre l’ambiente in cui ci si trova a lavorare o studiare. Difatti, le lampade di sale hanno un effetto ionizzante che purifica l’aria regalando una piacevole sensazione di benessere. Quindi se non sei un fan dell’incenso ma vuoi comunque rendere l’ambiente più puro con rimedi naturai le lampade di sale fanno decisamente al caso tuo.

Benefici

Utilizzare una lampada di sale favorisce la concentrazione e l’attenzione, di conseguenza migliora la produttività e stimola il sistema immunitario. Tutti questi benefici fanno sì che le lampade di sale siano consigliate non solo per gli ambienti domestici ma anche per l’ufficio.

Le tonalità emesse dalla luce delle lampade di sale ha effetti benefici, difatti secondo la cromoterapia il colore arancione è molto rilassante e stimola la creatività e una sensazione di gioia. Grazie alle lampade di sale l’energia dell’ambiente diventa più armoniosa e stabile. Ma non solo, infatti grazie alle loro proprietà sono in grado di ridurre l’umidità nell’ambiente circostante, purificano l’aria e caricano l’ambiente di energie positive. Sono particolarmente indicate anche per chi soffre di asma e allergie in quanto aiutano a respirare meglio. Inoltre gli ioni sprigionati permettono anche l’eliminazione dei cattivi odori.

lampade di sale benefici e controindicazioni

Controindicazioni

Prima di acquistare una lampada di sale è bene essere a conoscenza anche delle controindicazioni. Questi tipi di lampade non solo semplici elementi decorativi piacevoli da guardare e che emanano una luce soffusa perfetta per certi ambienti della casa. Essendo composta da elementi naturali presenta anche delle controindicazioni, quindi bisogna prestare particolare attenzione anche alla zona della casa in cui verrà posizionata.

Spesso le lampade di sale vengono utilizzate per la loro capacità di catturare l’umidità presente nell’ambiente. Per questo motivo potrebbero iniziare a gocciolare, rovinando i mobili sui quali sono posizionate. Il consiglio è quello di non poggiarle su materiali che potrebbero rovinarsi facilmente e di utilizzare dei supporti, come ad esempio il legno, che in alcuni caso vengono venduti direttamente insieme alle lampade.

La lampada tende a sciogliersi se posizionata in luoghi troppo umidi o se vicina a fonti di vapore come docce o lavastoviglie. Bisogna prestare particolare attenzione anche all’aria della casa, evitando che diventi troppo secca. La temperatura ideale dovrebbe essere intorno ai 20/22 gradi con un tasso di umidità intorno al 40/60%.

lampade di sale benefici e controindicazioni

Utilizzo e manutenzione

Per sfruttare al meglio le proprietà di queste lampade si raccomanda l’utilizzo per 5 – 6 ore continuative al giorno, senza accenderle e spegnerle più volte; in questo modo il sale ben caldo può esplicare al meglio le sue funzioni.

La manutenzione di una lampada di sale è molto semplice. Basta pulirla con un panno asciutto per rimuovere la polvere.

lampade di sale benefici e controindicazioni

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Stampante 3D: mobili fatti con precisione e innovazione

Abbinamenti per pareti color corallo: idee da imitare

Leggi anche
Contents.media