Lapis: la tradizione che incontra il design

Un tronco di legno, una panchina di montagna e una libreria. Lapis è la rivisitazione in chiave moderna di oggetti della tradizione attraverso l'uso di un materiale unico.

La tradizione trentina mixata con l’innovazione e il design sono i principi alla base della collezione Lapis by Superluna, la nuova linea di prodotti lanciata da Pedretti. Il nome è un chiaro richiamo al latino, Lapis (pietra), e si pone l’obiettivo di ritrovare nella semplicità degli oggetti di tutti i giorni la ricercatezza dei materiali e del design.

Il punto di forza della collezione, come spiegato da Simone Pedretti, AD & Founder di Pedretti, e Luca Sartori, architetto, designer e co-fondatore di Superluna, sta nel materiale utilizzato: il legno pietrificato.

Lapis: il perfetto mix tra tradizione e innovazione

La collezione Lapis porta con sè prodotti unici nel loro genere grazie all’utilizzo di una pietra tra le più rare e sconosciute del mondo: il legno pietrificato. Si tratta infatti di un materiale proveniente dalle foreste dell’Indonesia con una storia di ben 30 milioni di anni, nel corso dei quali alcune particolari circostanze lo hanno portato a trasformarsi in pietra.

dsc 5714

Lo studio e la progettazione della linea Lapis, nata dall’idea dell’architetto Luca Sartori, ha richiesto un duro lavoro in team e la scelta ponderata di ridare vita a oggetti della tradizione regalando loro una veste completamente nuova e moderna. Anche i nomi stessi dei prodotti arrivano proprio dal dialetto trentino: CIOCÁT, TRIGA e SFÓIA.

CIOCÁT

dsc 5657

Dal dialetto “Ciocchi di legno”, Ciocát è un set che comprende un coffee table, un comodino e uno sgabello. Una vera e propria rivisitazione di un tronco di legno, di quelli che si possono trovare nei tipici sentieri di montagna. L’elemento cilindrico è fatto d’acciaio e accoglie una fetta circolare di legno pietrificato che crea una superficie d’appoggio particolare e unica. La base nasconde infine delle piccole ruote che ne facilitano lo spostamento all’interno dell’ambiente.

TRIGA

dsc 5652

Da Trigar, è una panca che riprende in tutto e per tutto il design delle tradizionali panchine di montagna in legno. La base è composta da due cilindri in acciaio, che ricordano i tronchi, mentre l’asse di appoggio è in legno pietrificato disponibile in misure e cromatismi differenti a seconda di ciò che la natura offre.

SFÓIA

dsc 5710

Una libreria che deve il suo nome alle sfoglie interne al tronco, la parte subito dopo la corteccia, anche chiamata “Libro”. SFÓIA è composta da una lastra in legno pietrificato e tre sezioni semicircolari in acciaio ed è completamente modulabile, oltre che autoportante.

Scritto da Antonella Ferrari
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La carta da parati moderna per cucina: 3 idee da scoprire

Consigli di design per uno spazio ideale per lavorare da casa

Leggi anche
Contents.media