Porte scorrevoli in vetro per interni: tecnologia e design in una spinta

Consigli su come utilizzare delle porte scorrevoli in vetro negli interni.

State cercando una soluzione pratica ed efficace per abbellire la vostra casa e sostituire quelle vecchie soglie in mogano con qualcosa che occupi meno spazio e abbia maggior impatto estetico? Le porte scorrevoli in vetro per interni fanno decisamente al caso vostro.

Ebbene si, sono proprio loro le risposte ai vostri dubbi. Uniscono efficacemente design, stile moderno, comodità, privacy e illuminazione. Sono molto meno ingombranti delle tradizionali porte a battente e si rovinano meno sia delle rototraslanti sia di quelle a libro. Infine forniscono anche una valida e piacevole soluzione per dividere ed organizzare gli ambienti in modo elegante e raffinato.

Porte scorrevoli in vetro con vista

Le tipologie di porte scorrevoli in vetro per gli interni

Architetti e designer hanno ideato diversi tipi di porte scorrevoli in vetro per interni. Esistono infatti quelle con sezioni in vetro, le porte a vetro con profilo in alluminio, ma anche quelle di tuttovetro. Il vetro è infatti uno dei cosiddetti materiali “senza tempo” e difficilmente passerà di moda. Esso infatti rende la stanza più elegante, moderna e vivace; ed anche le sfumature di colori disponibili sono facilmente adattabili a qualsiasi tipo di tintura abbia la camera. Si consiglia l’utilizzo di porte scorrevoli in vetro come divisori tra soggiorno e cucina, così che questa sia a vista. Detto ciò, va ricordato che queste porte si adattano molto bene anche ad altre stanze.

Porte scorrevoli in vetro

Come sfruttare al meglio le porte scorrevoli

Se si desidera seguire il consiglio di dividere soggiorno e la cucina con una porta scorrevole di questo tipo, allora il vetro da utilizzare è quello chiaro che consente alla luce di filtrare più agevolmente nella stanza e dia la sensazione di trovarsi in uno spazio più ampio di quel che è effettivamente. Avrete così valorizzato entrambi i locali. Se possibile, cercare di occultare al meglio i supporti in metallo; così facendo il vetro sarà intonso e ancor più gradevole all’estetica. Queste porte si integrano a pennello anche nello stile minimal nei vari ambienti della casa.

Porte scorrevoli in vetro in salotto e in cucina

Ultime considerazioni su queste porte particolari

Il vetro, come abbiamo visto ha molti potenziali sfruttabili per gli interni della casa. Va ricordato che è anche facile da pulire, è igienico, non trattiene l’umidità e contrasta la formazione di muffe garantendo soluzioni adatte a qualunque necessità abitativa. Il problema delle muffe è in bagno (come accade spesso) ma serve più privacy? La risposta è il vetro satinato o con effetti 3D che ne permette l’utilizzo anche nei servizi o nella camera da letto. Infine per montare una porta scorrevole di vetro esistono due soluzioni: la prima è quella del sistema interno-muro e la seconda è l’esterno muro. Nel primo caso serve un telaio ad hoc all’interno del muro; nel secondo caso, invece, urge brevi lavori di muratura. Ora sapete cosa fare, è tempo di rimboccarsi le maniche e mettersi al lavoro!

Porta scorrevole in vetro satinato

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

4 tipi di comodini sospesi di design: semplici, ma originali

Mensole bagno in perfetto stile Shabby: idee e consigli

Leggi anche
Contents.media